Spike Lee sarà il presidente della giuria al Festival del Cinema di Cannes

David Shankbone / CC 3.0 Un primo piano di Spike Lee al Tribeca Film Festival 2009

Il celebre cineasta sarà il padrino d'eccezione della giuria del Festival del Cinema di Cannes: sarà la prima volta per un afroamericano.

Il Festival del Cinema di Cannes si prepara ad accogliere un presidente d'eccezione per la sua giuria: è stato infatti annunciato ufficialmente che a presiederla sarà Spike Lee, celebre regista, produttore, attore e sceneggiatore.

Nel 2018, Lee era tornato alla celebre serata di gala del cinema grazie al suo BlacKkKlansman, dopo ventidue anni di assenza, dove aveva portato a casa il Premio Grand Prix assegnato proprio dalla giuria. Ora, sarà lui stesso a consegnare la Palma d'Oro nel corso della 73° edizione dell'evento. Da scoprire, invece, i rimanenti membri della giuria, che saranno svelati solo a metà del prossimo mese di aprile.

In un comunicato ufficiale, diramato dal sito dell'evento, Lee ha commentato il suo investimento a presidente della giuria, rivelando di essere rimasto particolarmente sorpreso ed emozionato:

Nella vita che ho avuto, le cose più belle sono state quelle inaspettate, quelle che mi sono capitate di punto in bianco. Quando ho ricevuto la chiamata che mi diceva che mi veniva offerta la possibilità di essere presidente della giuria di Cannes, nel 2020, sono rimasto sconvolto, felice, sorpreso e orgoglioso – tutto allo stesso tempo.

Nella sua nota, il regista ricorda i suoi trascorsi a Cannes e quanto il Festival abbia influito sulla sua carriera:

Il Festival del Cinema di Cannes (oltre a essere il più importante di tutti, senza mancare di rispetto a nessuno) ha avuto il più grande impatto sulla mia carriera cinematografica. Potreste dire facilmente che Cannes ha cambiato la traiettoria di chi sono diventato nel cinema mondiale.

Lee ha anche voluto sottolineare di essere il primo afroamericano a rivestire questo importante ruolo:

Sono onorato di essere la prima persona della diaspora africana (USA) a essere stata nominata presidente della giuria di Cannes, o di uno dei principali festival cinematografici. La famiglia Lee vuole ringraziare sinceramente il Festival di Cannes, Pierre Lescure e Thierry Frémaux, oltre alle splendide persone della Francia che hanno supportato la mia carriera cinematografica nel corso di quattro decenni. Terrò sempre cara questa speciale relazione.

La grande personalità e il carisma di Lee saranno indubbiamente frecce nell'arco del Festival: ne sono certi il presidente Pierre Lescure e il capo dell'evento, Thierry Frémaux, citati nella nota del regista. I due dirigenti hanno commentato:

Il punto di vista di Spike Lee ha più valore che mai. Cannes è dimora naturale e cassa di risonanza per coloro che (ri)svegliano le menti e mettono in dubbio le nostre certezze, le idee che prendiamo per buone. Sicuramente, la personalità esuberante di Lee darà una scossa. Che tipo di presidente della giuria sarà? Scopritelo a Cannes!

L'appuntamento con il Festival del Cinema di Cannes è fissato dal 12 al 23 maggio prossimi.

Leggi anche

      Cerca