Mulan: un nuovo spot e novità sui personaggi del live-action Disney

Cresce l'attesa per l'adattamento live-action del classico d'animazione Disney che arriverà nei cinema italiani il prossimo 26 marzo 2020. Ecco un nuovo spot e le novità sulla pellicola.

L'iconica e leggendaria guerriera cinese si prepara a tornare sul grande schermo e Disne ha pubblicato un nuovo spot di Mulan. Diretta dalla regista neozelandese Niki Caro (La signora dello zoo di Varsavia), la pellicola debutterà nelle sale italiane nel mese di marzo. 

Dopo il successo ottenuto dai remake di Aladdin e Il Re Leone, la casa di Topolino ha scelto di riproporre un altro grande e amatissimo classico d'animazione uscito nel lontano 1998. Nel filmato, che trovate in apertura dell'articolo, ci sono sequenze inedite e mostrano una Mulan che si prepara a combattere per difendere la Cina dagli invasori guidati dal perfido Böri Khan.

Mio padre non può combattere. Quindi prenderò il suo posto.

Nei giorni scorsi gli Studios Disney avevano diffuso anche il nuovo poster ufficiale coreano del film dove possiamo vedere Hua Mulan in due versioni, divisa dalla sua spada: da un lato indossa i tradizionali abiti di una giovane donna, dall'altra invece si trasforma in una guerriera con l'armatura di suo padre. 

L'assenza di Mushu (e di altri personaggi del film animato)

Come sappiamo, nel remake live-action di Mulan non ci saranno alcuni personaggi della pellicola animata originale, tra cui il generale Li Shang, il grillo Cri-Kee e il draghetto Mushu.

In una recente intervista rilasciata a Digital Spy, la regista ha provato a spiegare i motivi dell'assenza del simpatico guardiano di Mulan. Queste le parole di Niki Caro:

Penso che tutti possiamo renderci conto che Mushu è insostituibile. Il classico animato si distingue da solo in questo senso. In questo film c'è una creatura rappresentativa, una rappresentazione spirituale degli antenati, e in particolare del rapporto di Mulan con suo padre. Ma una nuova versione di Mushu? No. 

DisneyMushu

La cineasta neozelandese ha poi smontato tutte le teorie secondo cui la fenice apparsa nel trailer della sua pellicola possa rappresentare una versione aggiornata del celebre draghetto. 

Alla destra e alla sinistra dell'imperatore troviamo un drago. Il drago rappresenta la parte maschile mentre la fenice quella femminile. In un film, in una storia che esplora la fluidità di entrambi i sessi, ho pensato che fosse un modo davvero bello e appropriato per farlo.

Ovviamente nel remake live-action di Mulan non mancheranno scene fedeli al classico d'animazione Disney. Ad esempio, come conferma la regista, rivedremo la sequenza che mostra Mulan mentre tenta di imparare i segreti della cerimonia del tè, usanza importantissima in Cina, che le permetterà di diventare una perfetta moglie e madre. 

Tuttavia questa versione è molto più simile alla storia originale cinese e per questo sono stati introdotti due nuovi villain: lo spietato leader degli invasori del Nord Böri Khan, interpretato da Jason Scott Lee, e la strega Xian Lang, interpretata dall'attrice Gong Li. 

Al centro della trama ci sarà Hua Mulan, figlia maggiore di un rispettato guerriero, che decide di arruolarsi, al posto del padre malato, nell’Armata Imperiale cinese per combattere gli invasori del Nord. Per farlo però sarà costretta a travestirsi da uomo, prendendo il nome di Hua Jun, in quanto il decreto dell’Imperatore della Cina vieta alle donne di diventare delle guerriere.

Dopo essersi arruolata, la giovane dovrà affrontare molte prove difficili nel suo cammino ma riuscirà a dimostrerà a tutti il suo vero valore e diventerà una delle più grandi guerriere che la Cina abbia mai conosciuto.

Ad interpretare la celebre guerriera sarà l'attrice Liu Yifei. Nel cast internazionale poi ci saranno Donnie Yen, nel ruolo del Comandante Tung, Jason Scott Lee, in quello del perfido Böri Khan, Yoson An, nei panni di Cheng Honghui, Gong Li, in quelli di Xian Lang, Xana Tang, interpreta invece la sorella di Mulan, e Jet Li sarà l’Imperatore. 

Il live-action di Mulan arriverà in tutte le sale cinematografiche italiane il prossimo 26 marzo 2020.

Leggi anche

      Cerca