Watchmen: arriverà una seconda stagione? È tutto nelle mani di Lindelof

Brillante, pop e geniale, Watchmen è stata una delle serie più belle di fine 2019. I fan sperano in un nuovo capitolo, ma la decisione spetta solo al creatore Damon Lindelof.

HBO La locandina di Watchmen

È stata una delle serie chiave di fine 2019 e adesso i fan sperano ardentemente in un sequel. Watchmen, riscrittura libera a cura di Damon Lindelof della graphic novel di Alan Moore e Dave Gibbons, è stata molto apprezzata da pubblico e critica. Tuttavia, non è detto che una seconda stagione ci sarà.

Il successo di una serie così geniale e raffinata dipende dal suo creatore, Damon Lindelof, e proprio per questo – come si suol dire – un eventuale sequel è nelle sue mani.

È quello che ha confermato a Deadline il Presidente della Programmazione di HBO Casey Bloys.

Dipende davvero da Damon a questo punto, sta pensando a cosa vuole fare.

Lo sceneggiatore si era già espresso in proposito: aveva visto Watchmen come una serie autoconclusiva, proprio con quella sequenza indimenticabile di Angela Abar che stende il suo piede sull’acqua.

Lindelof non è disposto a scrivere altri capitoli, se l’impianto narrativo non lo convincerà al 100%. Bloys si dichiara disposto ad assecondarlo in tutto e per tutto.

Damon Lindelof ha compiuto un lavoro meraviglioso. Gli concederemo il tempo di pensare a quello che vuole fare e asseconderemo le sue scelte. E ha detto pubblicamente che se avrà un'idea è disposto a realizzarla, ma per ora non ha proposto nulla, quindi aspetteremo e scopriremo cosa ha intenzione di fare.

Lindelof è riuscito a inventarsi un mondo nuovo, coerente e incredibile, di “supereroi/antieroi” partendo dallo spunto del fumetto ma con una padronanza della materia in grado di scrivere storie originali pur non tradendone lo spirito.

È chiaro, a questo punto, che solo a lui spetta la decisione di proseguire la serie o dedicarsi ad altro. In ogni caso, HBO è e rimane al suo fianco.

Leggi anche

      Cerca