Jackie Chan è quasi affogato sul set del suo nuovo film

Jackie Chan, tra le star più acclamate degli action movie orientali, ha rischiato di morire durante le riprese del suo ultimo film, Vanguard. Ecco i dettagli della vicenda e le parole dell'attore.

Jackie Chan, tra le più importanti star di action movie orientali con all'attivo più di oltre 200 film, ha rischiato di morire sul set dell'ultima pellicola che lo vede come protagonista.

Durante le riprese di una scena di moto d'acqua del film Vanguard, Chan si è ritrovato intrappolato sotto una roccia ed è quasi annegato. Raccontando l'incidente in una conferenza stampa che si è svolta a Pechino, Chan ha rivelato di essersi fatto forza da solo in quegli interminabili attimi di terrore e di essersi detto: "Jackie, non farti prendere dal panico", mentre l'equipaggio si affrettava a cercare di salvarlo.

L'attore ha però poi aggiunto:

Quando ho fatto la doccia più tardi quella notte e mi sono ricordato dell'incidente, improvvisamente mi sono sentito davvero spaventato e ho iniziato a tremare. Ho pensato a come avrei potuto morire così facilmente.

Chan, 65 anni, è sicuramente noto per la sua esperienza nelle arti marziali e le acrobazie a cui ci ha abituato con i suoi film, che spesso lo vedono impegnato in scene pericolose che lui interpreta personalmente, senza avvalersi di stuntman o controfigure. Una decisione che, negli anni, durante le riprese dei vari film a cui ha partecipato, lo ha portato a subire numerose lesioni, tra cui la rottura del naso, la frattura del cranio, lesioni alla colonna vertebrale e spostamento di una spalla e del bacino.

L'ultimo film interpretato da Jackie Chan, Vanguard, racconta di un gruppo di guardie di sicurezza che riescono a salvare delle persone prese in ostaggio da un'organizzazione mercenaria internazionale. L'uscita della pellicola è prevista in Cina per il 25 gennaio 2020, primo giorno del capodanno locale.

Il film è stato diretto e prodotto da Stanley Tong, con cui Chan ha collaborato numerose volte, tra cui in Police Story 3: Supercop (1992), Terremoto nel Bronx (1995) e Kung Fu Yoga (2017). A proposito del suo amico regista, Chan ha dichiarato: "Hai bisogno di combattere per sopravvivere quando sei nelle mani di Tong. Non è facile".

Dal canto suo, Tong ha detto di aver pianto quando Chan è stato salvato:

Quando ho visto Jackie salvo e l'ho visto uscire fuori dall'acqua, non sono riuscito a trattenere le lacrime.

Tutto è bene quel che finisce bene. Non ci resta ora che attendere per sapere se Vanguard verrà distribuito anche in Italia.

Leggi anche

      Cerca