What Did Jack Do? Il corto surreale di David Lynch è su Netflix

Un detective e una scimmia pelosa sospettata di omicidio. È la storia surreale di What Did Jack Do?, il corto di David Lynch regalato dal maestro ai fan per il suo compleanno.

Netflix Una scena di What Did Jack Do?

Il 20 gennaio David Lynch ha compiuto 74 anni e in questo caso è stato lui a fare un regalo ai fan: un cortometraggio di 17 minuti rilasciato su Netflix. What Did Jack Do?, di genere murder mystery, vede il regista interrogare un sospetto assassino, una scimmia.

Il cuore del corto è proprio questo colloquio tra il regista (ovvero il detective della squadra omicidi) e la scimmia. Il Jack di cui si parla nel titolo è proprio la scimmia. Non abbiamo dettagli sull’ambientazione della storia: potrebbe essere in un presente alternativo o nel futuro.

Lo short movie, girato in bianco e nero, è stato presentato per la prima volta a Parigi nel 2017 e in seguito al Festival of Disruption di New York. Non si tratta quindi di una piena esclusiva Netflix, ma un’occasione per i numerosi fan del regista di apprezzare questo gioiellino.

NetflixDavid Lynch nel corto What Did Jack Do?
David Lynch è un detective

Il mood del corto è surreale e divertente come solo lo stile di Lynch sa essere. 

Non abbiamo idea neanche di quale sia l’età di Jack e cosa abbia fatto. Il nucleo del corto è l’indagine su un omicidio, ma il linguaggio è surreale e stralunato, con dialoghi come “Mi stai chiamando bugiardo? Solo perché il pollo ha attraversato la strada?”.

Verso la fine del corto appare anche Emily Stofle, star di Twin Peaks e moglie del regista. 

Intanto i fan si chiedono se la collaborazione tra Lynch e Netflix darà altri frutti, come film (o addirittura altre serie TV?) originali. Al momento non lo sappiamo ma è d’obbligo per ogni lynchiano DOC prendersi 17 minuti per scoprire questa perla.

Leggi anche

      Cerca