Joker, rivelata la scena più difficile da girare

A New York è difficile tenere lontani i paparazzi.

Warner Bros. Joker balla sulla scalinata

Joker ha ricevuto svariate nomination agli Oscar 2020, quindi potrebbe presto sfoggiare ulteriori premi in bacheca accanto al già conquistato Leone d'oro di Venezia. Del film se ne è parlato a lungo e, con tutta probabilità, farà chiacchierare pubblico e critica ancora per molto.

Adesso la produttrice cinematografica Emma Tillinger Koskoff ha svelato all'Hollywood Reporter qual è stata la scena più difficile da girare, spiegando anche il motivo:

Per me, l'unica scena davvero difficile da girare è stata quella del ballo sulla scalinata, perché Joaquin ci ha lavorato un bel po'. Mostra per la prima volta Joker nel film, tolta la scena precedente nella stanza, quindi era estremamente importante per lui. Ed era importante difendere la sua privacy durante le riprese, perché New York City non ha alcuna legge che tutela dai paparazzi: se sei in un luogo pubblico, possono tranquillamente mettersi davanti alla telecamera e non puoi dirgli di uscire dal set. Il giorno stesso che finivamo di girare, tutto sarebbe potuto finire su internet. E noi volevamo assolutamente evitarlo.

Inoltre, la Koskoff spiega che la scena ha suscitato diverse polemiche per l'uso di Rock and Roll Part 2, il cui autore - Gary Glitter - è stato accusato di numerose violenze sessuali (incluso lo stupro di una tredicenne). La produttrice cinematografica ha concluso ribadendo la difficoltà di garantire una certa segretezza alla scena di Joker in questione, così come di tutelare la privacy del noto attore: 

Non c'era modo di proteggerlo. Questo è stato motivo di grande stress per me, che ci crediate o no, perché volevo disperatamente farlo. Sono abbastanza sicura di esserci riuscita. Dovrei andare a rovistare su internet, ma sono piuttosto certa che in qualche modo ce l'abbiamo fatta.

Cosa ne pensate di Joker? Avete apprezzato la scena del ballo sulla scalinata?

Leggi anche

      Cerca