Peaky Blinders 6 entra in produzione: rivelato il titolo del primo episodio

La notizia che i fan aspettavano è arrivata. La stagione 6 di Peaky Blinders è entrata in produzione. Il regista Anthony Byrne lo ha annunciato con un post su Instagram, con il quale ha rivelato anche il titolo del primo episodio, Black Day.

BBC One/Netflix Tommy Shelby in Peaky Blinders

Dopo i rumor (rivelatisi privi di fondamento) secondo cui la stagione 6 di Peaky Blinders aveva iniziato le riprese a novembre 2019, è tempo di una notizia ufficiale sullo "stato dell'opera" della serie. A regalarla ai fan in attesa è stato il regista Anthony Byrne, che sul proprio profilo Instagram ha condiviso una foto che mostra la sceneggiatura del primo episodio e l'ha commentata con una didascalia inequivocabile:

La stagione 6 è in pre-produzione. Seguiranno aggiornamenti. Per ordine dei...

Lo scatto ha mandato in fibrillazione gli appassionati delle vicende della famiglia Shelby, non solo perché ha rivelato l'inizio dei lavori (finalmente), ma anche (soprattutto) perche ha svelato il titolo che apre il nuovo arco narrativo, Black Day. Cosa significano quelle due parole (perché di sicuro non sono casuali)?

La stagione 5 si è conclusa con Tommy (Cillian Murphy) che avanza in preda alle allucinazioni in mezzo a un muro di nebbia e vede il fantasma della moglie. Grace (Annabelle Wallis) gli dice che il suo lavoro è finito e che può andarsene via con lei:

È così semplice. Così calmo. È appena un piccolo cambiamento.

Del tutto sconvolto, il leader dei Peaky Blinders impugna la pistola e se la punta alla testa, mentre grida disperato e l'immagine vira al nero.

Il titolo del primo episodio della stagione 6 potrebbe voler dire che Tommy si è ucciso e che il resto della famiglia deve fare i conti con la sua morte. Ma sembra (davvero) poco probabile che Steven Knight abbia deciso di sacrificare il suo carismatico protagonista.

Piuttosto, come suggerisce Esquire, Black Day potrebbe essere una sorta di riferimento alle vicende dell'epoca. La storia di Peaky Blinders è profondamente intrecciata alla realtà e la stagione 5 ha visto l'ingresso nella serie di Oswald Mosley (Sam Claflin), il fondatore dell'Unione Britannica dei Fascisti (BUF). Il titolo potrebbe riecheggiare quello di un articolo dedicato dal visconte di Rothermere, padrone del Daily Mail, al movimento dell'ambizioso politico:

Evviva le camicie nere.

Tommy è uscito con le ossa rotte dallo scontro con Mosley e Black Day potrebbe fare riferimento alle conseguenze del suo fallimento (nell'immediato o in seguito).

D'altra parte, l'articolo del Daily Mail risale al 1934, quando la BUF godeva di una certa popolarità tra gli ambienti conservatori della Gran Bretagna. Invece, gli eventi dell'ultimo episodio della stagione 5 si svolgono nel 1936 e hanno a che fare con la Battaglia di Cable Street, che ha segnato l'inizio del declino di Mosley.

Esquire propone anche un'altra teoria, secondo cui il titolo potrebbe costituire una sorta di collegamento con due episodi della stagione 5 (Black Friday e Black Cats) e alludere al "traditore" che si nasconde tra gli Shelby. In base a tale ipotesi, Black Day potrebbe rappresentare un ponte tra quanto è accaduto e quanto accadrà e mostrare il volto di chi trama contro Tommy. Praticamente per tutti i fan, Michael (Finn Cole) e sua moglie Gina (Anya Taylor-Joy).

E a proposito del misterioso personaggio della giovane e ambiziosa americana, Anthony Byrne ha confermato che avrà un ruolo cruciale nei nuovi episodi. Come riporta il Sun, il regista ha anticipato che la cospirazione della stagione 5 emergerà alla luce:

Ovviamente, Gina e la sua famiglia usciranno allo scoperto. Così come Oswald Mosley e alcuni personaggi che gravitano intorno a lui e al suo mondo.

La fine di Tommy Shelby, dei Peaky Blinders e di Peaky Blinders si avvicina? Come ricordava il Tribune un po' di tempo fa, Steven Knight ha dichiarato che la serie si concluderà quando "le prime bombe cadranno su Birmingham". Ovvero, nel 1939. Una data molto, molto prossima...

Leggi anche

      Cerca