The Witcher: Stagione 2, riprese al via con quattro nuovi registi

Le riprese della seconda stagione di The Witcher hanno finalmente una data di inizio. E intanto la produzione assolda quattro nuovi registi per dirigere i prossimi otto episodi.

Netflix Henry Cavill è Geralt di Riva nella serie TV The Witcher

Ultimamente si fa un gran parlare di The Witcher.

Ispirata ai romanzi dello scrittore polacco Andrzej Sapkowski, la serie TV disponibile nel catalogo di Netflix dallo scorso mese di dicembre è riuscita a convincere anche i più scettici, mettendo in scena un appassionante intreccio fantasy. Protagonista è lo strigo Geralt di Rivia, un witcher dedito alla caccia di mostri e del calore di una donna, da amare almeno per una notte sul letto cigolante di una locanda. Un uomo apparentemente privato delle sue emozioni in tenera età, geneticamente modificato grazie all'alchimia per proteggere un'umanità che lo disprezza. Naturalmente sotto compenso.

Avventure, quelle approdate sulla piattaforma streaming californiana, che avevano già convito su cartaceo e su PC e console - grazie alla trilogia videoludica ad opera di CD Projekt RED -, e che ora, in piena cross-medialità, hanno conquistato una fetta di pubblico ancora più grande.

La stessa che, dopo gli otto episodi che compongono la prima stagione, resta affamata di notizie e anticipazioni sulla seconda, già confermata da Netflix. 

Le riprese della Stagione 2 hanno una data 

Se è vero che solo poche ore fa la showrunner Lauren Hissrich ha confermato che in The Witcher 2 gli sceneggiatori approfondiranno il personaggio di Fringilla Vigo e la sua rivalità con la potente maga Yennefer, allo stesso modo oggi arrivano fortunatamente ulteriori indiscrezioni sul futuro dello show. 

Come aveva già confermato Henry Cavill - che interpreta Geralt -, pare infatti che le riprese della seconda stagione inizieranno molto presto. Stando a quanto trapelato in rete, si girerà a partire dal 17 febbraio 2020, con la fase di pre-produzione ormai in procinto di concludersi. Per circa cinque mesi e mezzo, l'intera troupe sarà chiamata a lavorare in almeno quattro diverse località, vale a dire Inghilterra, Scozia, Repubblica Ceca e Slovacchia.

Nel frattempo, pare pure che sia in costruzione uno dei set più imponenti mai visti in The Witcher: si tratta di quello destinato a riprodurre la cittadina di Oxenfurt, probabilmente utilizzato per più di una stagione.

A chiudere, la stessa fonte comunica anche i nomi di quattro nuovi registi incaricati di trasportare sul piccolo schermo le gesta del witcher più popolare del Continente. Ognuno di loro dovrebbe dirigere due episodi, e sono Stephen Srjik (The Umbrella Academy, See) - a cui potrebbero essere stati affidati i primi due -, Edward Bazalgette (Doctor Who, The Last Kingdom), Sarah O'Gorman (Cursed, The Last Kingdom) e Geeta Patel (Marvel's Runaways, The Magicians).

Vi ricordiamo che Netflix è al lavoro anche sul film animato The Witcher: Nightmare of the Wolf. L'eroe di turno sarà Vasemir, mentore di Geralt di Rivia, a sua volta uno strigo, ormai anziano quando il Lupo Bianco è nel pieno della sua maturità e delle sue avventure.

Leggi anche

      Cerca