Ares: alcuni spettatori sono troppo spaventati per finire la serie

Stando ad alcuni spettatori, la nuova serie horror prodotta da Netflix, Ares, sarebbe troppo spaventosa. Approfittando dei social, sono diverse le persone che hanno ammesso di non riuscire a finire la visione della prima stagione.

Netflix Primo piano di Jade Olieberg e Tobias Kersloot nella locandina di Ares

I fan dell’horror pare stiano avendo qualche difficoltà a finire la visione di Ares, nuova serie horror targata Netflix. Come riportato da VT, diverse persone stanno affermando di essere troppo spaventate per proseguire.

Formata da otto episodi di circa mezz’ora ciascuno, Ares si concentra sulle vicende che interessano Rosa Steenwijk (Jade Olieberg), una studentessa di medicina che – determinata a riuscire nella sua carriera universitaria e attenta nei riguardi della madre affetta da disturbi psicologici – si unisce a una società segreta chiamata Ares, di cui viene a conoscenza tramite alcuni studenti, tra cui il suo migliore amico Jacob (Tobias Kersloot). Con il passare del tempo, Rose imparerà che la setta non era quello che credeva all’inizio e che nasconde un segreto di cui neanche molti membri sono a conoscenza.

Molti fan hanno approfittato dei propri profili social per elogiare il teen drama horror olandese, che potrebbe diventare uno dei migliori horror prodotti da Netflix insieme a Hill House (The Haunting of Hill House). Sebbene, però, le reazioni siano state positive, per alcuni Ares - ambientata ad Amsterdam e creata da Pieter Kuijpers, Iris Otten e Sanders van Meurs - si spingerebbe un po’ troppo oltre e sarebbe troppo spaventosa per finire di guardarla. Uno spettatore ha scritto:

Ares su Netflix è così inquietante che non riesco a finirla.

 Un’altra persona ha, invece, commentato:

Okay, c’è qualcuno che ha guardato Ares su Netflix? Perché sono spaventatissimo e vorrei sapere se continuare a guardarla o meno...

Se diversi commenti recitano parole simili, è anche vero che non mancano tweet di persone entusiaste della visione:

Ho appena finito Ares. Wow! Non era quello che mi aspettavo, ma l'ho adorato. Oscuro. Artistico. Suggestivo. Grande cinematografia. Raccapricciante. Molte cose inspiegabili, ma il finale è molto soddisfacente.

Come riporta UNILA, un altro utente ancora ha affermato:

Ares su Netflix è incasinato su moltissimi livelli, ma è una vera storia di giustizia e vendetta. E cavolo se mi ha tenuto incollato.

La prima stagione di Ares è disponibile dallo scorso 17 gennaio, su Netflix. Voi che ne pensate?

Leggi anche

      Cerca