In arrivo una serie TV sugli ultimi anni di Marilyn Monroe

La serie, prodotta da 101 Studios e Seven Seas Films, ha ricevuto la "benedizione" dagli eredi dell'iconica e indimenticabile diva.

Gli ultimi anni di vita di Marilyn Monroe, la diva immortale protagonista di film indimenticabili come Quando la moglie è in vacanza o Fermata d'autobus, diventano una serie TV.

101 Studios, la compagnia che ha prodotto Yellowstone e Edison - L'uomo che illuminò il mondo, e la società britannica Seven Seas Films hanno unito le forze per sviluppare il progetto basato sul libro-inchiesta Gli ultimi giorni di Marilyn Monroe. Le relazioni pericolose, le trappole, il presunto suicidio: tutta la verità sulla fine (Marilyn Monroe: The Final Years), scritto dal giornalista Keith Badman ed edito in Italia da Rizzoli.

La serie, fa sapere The Hollywood Reporter, sarà la prima ad essere approvata ufficialmente da Authentic Brands Group, il fondo che gestisce l'eredità dell'attrice, scomparsa nella notte tra il 4 e il 5 agosto del 1962 nella sua villetta di Brentwood a soli 36 anni.

Nel suo libro, Badman opera una meticolosa ricostruzione attingendo a documenti ufficiali, fascicoli d'archivio, interviste, fotografie esclusive e testimonianze oculari.

Il giornalista smentisce le due tesi più quotate sulla morte misteriosa della più grande star di Hollywood: Marilyn non si è suicidata né fu uccisa dagli studios o dalla famiglia Kennedy a causa delle sue amicizie "scomode" e compromettenti con i boss della mafia.

La Monroe, come dimostrerebbero le ultime persone che l'hanno vista in vita, la governante Eunice Murray e il medico Ralph Greenson, sarebbe stata vittima di un cocktail micidiale: una dose di cloralio idrato che reagì mortalmente con i barbiturici già assunti qualche ora prima.

Katie Jones, vicepresidente di Authentic Brands Group, ha dichiarato che la serie vuole rendere omaggio alla memoria di un'attrice sul cui conto sono circolati troppi gossip e sulla cui vita reale si conosceva davvero poco.

Marilyn Monroe è un'icona enigmatica, la sua vita sfaccettata continua ad ispirarci e ad incuriosirci. È stata una pioniera che ha creato da sé il suo cammino, in un periodo in cui le voci delle donne venivano spesso ignorate e messe a tacere. È il momento perfetto per raccontare la sua storia iconica, poiché le sfide che ha affrontato sono ancora oggi comuni nelle vite delle donne.

Badman, Keith Gli ultimi giorni di Marilyn Monroe: Le relazioni pericolose, le trappole, il presunto suicidio: tutta la verità sulla fine
Badman, Keith

Gli ultimi giorni di Marilyn Monroe: Le relazioni pericolose, le trappole, il presunto suicidio: tutta la verità sulla fine

7,99 €

Dan Sefton, il co-fondatore di Seven Seas Films e già ideatore della serie Trust Me, scriverà la sceneggiatura dello show.

Ancora incerto il nome dell'attrice che presterà il volto alla leggendaria "blonde bomb".

Nel 2012 fu Michelle Williams ad interpretarla nel biopic Marilyn di Simon Curtis, mentre Ana de Armas, l'attrice cubana già protagonista di Knives Out e scelta come Bond girl per No Time to Die, sarà Marilyn nel film Netflix di Andrew Dominik con Adrien Brody e Bobby Cannavale, intitolato Blonde e dedicato alla vita della diva.

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca