Friends, la reunion si avvicina: la serie dopo 25 anni su HBO Max

Per celebrare l'anniversario del venticinquennale, il cast della serie al completo è pronto a tornare per un episodio speciale: il tweet di Matthew Perry che annuncia "grandi notizie in arrivo" manda subito i fan in visibilio.

NBC Il cast della serie TV Friends nella decima stagione

È bastato un tweet di Matthew Perry per mandare in visibilio i fan di Friends. L'attore, che in passato ha definito l'ipotesi di una reunion della serie "un incubo", sembra aver cambiato idea. "Grandi notizie in arrivo", scrive adesso su Twitter, anticipando i rumors riportati da Deadline: il tanto paventato, annunciato e smentito ritorno della popolare sitcom NBC si farà.

In occasione del 25esimo anniversario della serie, verrà realizzato un episodio speciale che farà da trampolino di lancio per HBO Max (la nuova piattaforma streaming del colosso americano WarnerMedia che debutterà il prossimo maggio) e al quale prenderanno parte Perry, David Schwimmer, Matt LeBlanc, Jennifer Aniston, Courteney Cox e Lisa Kudrow.

Ci sarà tutta la gang del Central Perk: Chandler, Ross, Joey, Monica, Rachel e Phoebe, ovvero i sei migliori amici di Greenwich Village. D'altronde Friends è il piatto forte di HBO Max, che ha pagato 425 milioni di dollari per acquisire i diritti e inserire in catalogo i 236 episodi delle 10 stagioni andate in onda tra il 1994 e il 2004.

Dopo lunghe negoziazioni, il cast dello show avrebbe chiuso un accordo con Warner Bros. TV per uno speciale della durata di un'ora. La cifra strappata dagli attori sarebbe da capogiro: fra i 3 e i 4 milioni di dollari a testa. In tal senso, però, non ci sono ancora conferme ufficiali.

Il budget complessivo di quest'operazione, secondo i calcoli dell'editor di Deadline Nellie Andreeva, ammonterebbe a 20 milioni di dollari: una cifra in linea con quella spesa dai "rivali" di Netflix per gli speciali dei vari Ellen DeGeneres, Dave Chappelle, Amy Schumer e Chris Rock.

Marta Kauffman e David Crane, la coppia di creatori della serie, sono stati precisi: questo speciale sarà un episodio unico, non sono previsti sequel completi, reboot o "scripted reunion" dello show. Durante il panel per il 25esimo anniversario di Friends al Tribeca TV Festival lo scorso settembre, Kauffman ha fatto chiarezza proprio in merito.

Non faremo una vera e propria serie per la reunion, non faremo un reboot. Friends raccontava quel periodo della vita in cui gli amici sono la tua famiglia. Un reboot non supererebbe mai ciò che abbiamo già fatto.

Perry e Kudrow sono sempre stati della stessa opinione. In un'intervista concessa a Variety, l'amato Chandler Bing aveva opposto un secco rifiuto all'idea di una reunion.

Ho questo incubo ricorrente, e non sto scherzando. Quando dormo sogno che stiamo rifacendo Friends e non importa a nessuno. Facciamo una serie intera, un vero e proprio ritorno, e non frega niente a nessuno. Per cui, se qualcuno me lo chiedesse, direi di no. Il punto è che abbiamo chiuso alla grandissima, a un livello talmente alto che è impossibile da replicare. Perché mai dovremmo rifarla?

L'indimenticabile Phoebe non è stata da meno. Intervista nel programma Today, l'attrice aveva detto di non voler giocare con le aspettative degli spettatori.

Oggi tutti i personaggi sarebbero cresciuti e avrebbero una famiglia, sarebbero noiosi. Non voglio vedermi così. La cosa che amavamo di più della serie è che erano dei ventenni che si erano creati una loro famiglia, e oggi avrebbero tutti dei nuovi parenti. Che cosa ci sarebbe da vedere?

La situazione è cambiata e Friends, anche soltanto per un'ora, avrà ancora qualcosa da raccontare al suo pubblico affezionato.

Leggi anche

      Cerca