Il misterioso scheletro gigante ritrovato in Scozia fa pensare al mostro di Loch Ness

Che siano stati finalmente ritrovati i resti del leggendario mostro di Loch Ness? Il ritrovamento di una gigantesca carcassa sulle coste della Scozia sembra dare adito all'affascinante ipotesi.

Il gigantesco scheletro di Nessie, il leggendario ⤑mostro di Loch Ness, è stato finalmente trovato. Forse. O forse no.

Quel che è certo è che la notizia del misterioso ritrovamento di una grandissima carcassa sulle coste della Scozia ha fatto il giro del mondo, suscitando in molti il dubbio che i resti possano appartenere alla famosa creatura che per decenni avrebbe vissuto nel lago scozzese.

Le foto della carcassa in decomposizione sono state pubblicate online dalla pagina Facebook della comunità di Aberdeen, Fubar News, diverse ore dopo che la tempesta Ciara ha colpito la Gran Bretagna con venti che hanno raggiunto quasi i 150 km/h.

Fubar News ha scritto:

Mi sono imbattuto in questa strana creatura oggi vicino ad Aberdeen. Qualche idea su cosa potrebbe essere? P.S... Non il bambino!

Diversi sono stati i suggerimenti dati dai commentatori del post sull'identità della misteriosa creatura ritrovata su una delle spiagge bagnate dal freddo Mare del Nord. In molti hanno ipotizzato che i resti possano appartenere a una balena, un'orca o un delfino.

Non solo, però.

Molti utenti hanno scherzato sul fatto che la carcassa potesse rappresentare i resti del mostro di Loch Ness. Qualcuno ha infatti scritto sotto la foto: "Oh per me è Nessie, il mostro di Loch Ness". Un'altra ha invece negato tale possibilità aggiungendo il suo commento: "Nessie non poteva adattarsi all'acqua salata". Un altro commentatore del post si è addirittura spinto oltre ritenendo che lo scheletro gigante possa appartenere all'età preistorica:

A prima vista ho pensato a un brontosauro ma guardando le vertebre nella struttura scheletrica sono orientato verso un diplodoco/triceratopo.

Non è la prima volta che le persone speculano sull'esistenza di Nessie. Tuttavia, nonostante i numerosi "avvistamenti" segnalati nel corso degli anni, nessuna prova concreta ha dimostrato che il mostro possa essere reale. Sebbene la sua presenza sia stata segnalata per la prima volta nel 565 in una biografia del monaco irlandese Saint Columba (in cui viene menzionata una "bestia d'acqua" che trascina a morte un uomo nel Lago Ness in Scozia), solo dal 1933 si è manifestato un certo interesse per il mostro leggendario.

La costruzione di una strada ungo il lago, infatti, ebbe il merito di renderlo meno isolato e, al tempo stesso, determinò anche un cospicuo aumento del numero di persone che, nel giro di pochi mesi, si fecero avanti affermando di aver visto una bestia gigante in agguato nell'acqua.

L'anno successivo fu pubblicata la cosiddetta "foto del chirurgo", probabilmente l'immagine più famosa della creatura, realizzata dall'attore e regista Marmaduke Wetherell. Nel 1975 il figlio di Wetherell, Ian, rivelò di essere il vero autore della foto al The Sunday Telegraph e soprattutto di come quella immagine fosse falsa e nemmeno stata troppo difficile da ideare.

Realizzato con una sagoma montata sopra un sottomarino giocattolo, il mostro leggendario della foto non è stato altro che, come lo definiremmo oggi, un fake. Ma perché è nota come "foto del chirurgo"? Il mistero è presto svelato. Robert Kenneth Wilson, ginecologo di Londra, fu l'insospettabile e rispettabilissimo "chirurgo" (nonché complice di Wetherell) che raccontò al giornale dell'incontro con Nessie e mostrò la foto scattata.

Nel 2013, il presentatore televisivo Jeremy Wade ha realizzato un'edizione speciale della nota serie TV di carattere scientifico, River Monsters (che potete vedere in apertura dell'articolo) dedicata alla "leggendaria creatura".

La stragrande maggioranza degli scienziati di tutto il mondo sembra essere concorde sul fatto che non ci siano mostri marini giganti che vivono nel lago. Gli avvistamenti sono stati spesso liquidati dagli esperti come riferibili a grosse anguille, pesci gatto o altri esemplari marini che vivono in quel di Loch Ness, ma che di certo non sono mostri.

Esiste o non esiste dunque il mitico Nessie? Probabilmente non lo sapremo mai.

Leggi anche

      Cerca