The Letter for the King, le foto e il teaser del ritorno al fantasy di Andy Serkis

Il memorabile Gollum del Signore degli Anelli di Peter Jackson guida il giovane cast di questa serie medieval-fantastica girata in Nuova Zelanda: ecco le prime immagini.

Netflix continua a puntare forte sul fantasy. Dopo i recenti The Witcher, Luna Nera e Ragnarok, ora tocca a The Letter for the King, serie medieval-fantastica basata sul romanzo omonimo della scrittrice olandese Tonke Dragt, girata in Nuova Zelanda e con un interprete d'eccezione: Andy Serkis, il memorabile Gollum del Signore degli Anelli griffato Peter Jackson.

La piattaforma streaming ha lanciato il primo teaser dello show, che potete gustare in apertura di questo articolo. Gli elementi del genere ci sono tutti: un regno immaginario, un messaggio segreto da recapitare al più presto, un'antica profezia, un giovane eroe coraggioso, gli immancabili e suggestivi paesaggi mozzafiato.

NetflixIl poster della serie The Letter for the King

La lettera al re del titolo fa riferimento alla missiva che l'inesperto ma valoroso Tiuri (Amir Wilson, già visto in His Dark Materials - Queste oscure materie) è chiamato a consegnare. I regni del Nord, Unauwen e Dagonaut, hanno mosso guerra contro le terre del Sud, conosciute come Eviellan. Il principe Viridian (l'attore olandese Gijs Blom), spietato e bramoso di potere, sta per piegarne definitivamente la resistenza.

NetflixGijs Blom in una scena della serie The Letter for the King

Tiuri ha 16 anni e la notte prima di essere ordinato cavaliere, gli viene assegnata una pericolosa missione: fare avere al re di Unauwen una lettera che può cambiare le sorti del mondo. Inizia così l'avventuroso viaggio che porta il ragazzo all'inevitabile scoperta della sua vera natura.

Serkis interpreta il regnante di Mistrinaut, un tempo potente centro commerciale e ora caduto in miseria. Il mago della motion capture dismette i sensori e recita per la prima volta accanto a sua figlia Ruby Ashbourne Serkis, che è la figlia Lavinia anche nella finzione. Will Davies, il produttore, creatore e showrunner della serie, ha giocato proprio sul rapporto tra i due per restituire la chimica che gli spettatori vedranno sullo schermo.

Lo rivela Entertainment Weekly nello speciale che dedica a The Letter for the King.

È stata una dinamica davvero interessante perché interpretiamo versioni di noi stessi ma non siamo noi stessi. Dove oltrepassiamo come esseri umani? Dove ci incrociamo come padre e figlia? Ovviamente questi personaggi sono molto diversi da noi, ma abbiamo usato una scorciatoia che conosciamo entrambi.

NetflixRuby Ashbourne Serkis e Amir Wilson in una scena della serie The Letter for the King

Nel resto del cast, accanto ai protagonisti, troviamo i giovanissimi Thaddea Graham, Islam Bouakkaz, Jack Barton, Tawfeek Barhom e Jonah Lees. La banda è stata presentata dalla figlia di Serkis sul suo account Instagram.

La prima stagione di The Letter for the King, prodotta da FilmWave, è composta da sei episodi e debutterà su Netflix dal 20 marzo 2020.

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.