La star di Stranger Things afferma che la sessualità di Will è "all'altezza del pubblico"

A quanto pare è stato il Sottosopra a confondere Will!

Netflix Will Byers è gay? La parola al suo interprete

Dopo la misteriosa foto che ha mandato i fan letteralmente in tilt, ci pensa Noah Schnapp a far chiarezza sulla sessualità del suo personaggio Will Byers.

Pur non essendo stato presente per buona parte della prima stagione, Will è uno dei personaggi centrali di Stranger Things e che è stato molto approfondito nelle stagioni 2 e 3 dello show. Durante un litigio della terza stagione, Mike (Finn Wolfhard) ha affermato che a Will "non piacevano le ragazze" mettendo in moto una serie di speculazioni sulla sessualità di Will e dando quasi conferma che Will Byers fosse gay.

NetflixWill a bosco Atro

A diradare un po' il polverone alzato da tutte queste affermazioni ci ha pensato Will stesso, o meglio l'attore che lo interpreta Noah Schnapp, che in un'intervista a Hollywood Reporter ha dichiarato che la sessualità del suo personaggio è all'altezza delle decisioni del pubblico. Noah ha però sottolineato che questo non significa necessariamente che il suo personaggio sia gay, ma potrebbe anche significare che sia asessuato e ancora indeciso sulla sua sessualità, visto che il tempo passato nel Sottosopra ha rallentato la sua maturità.

Non c'è nulla di scolpito nella pietra. È un po' una questione di pubblico, e penso che i [creatori Matt e Ross Duffer] lo abbiano fatto apposta. Alcune persone percepiscono che Will potrebbe essere gay, asessuato o altro ancora. O, come lo vedo, è stato bloccato nel Sottosopra così a lungo che tutti i suoi amici hanno iniziato a crescere mentre era in quest'altro mondo. Quando è tornato, tutti erano tutti cresciuti, mentre lui era ancora un bambino che voleva ancora fare cose da bambini come interpretare il mago in D&D. Non era pronto per affrontare questa maturità e entrare in una relazione. Penso che sia questo che sta attraversando Will in questo momento.

Durante l'intervista, Schnapp ha anche aggiunto che, data la natura quasi sperimentale della prima serie, i Duffer non erano sicuri che ci sarebbe stata più di una stagione, ne che lo show sarebbe diventato un grande successo o uno dei più grandi successi di Netflix. Il personaggio di Will non era quindi pensato per essere approfondito ma serviva solo come espediente per mettere in moto la vicenda originale.

NetflixWill Byers gioca a D&D

La prima versione di Stranger Things, chiamata Montauk era oltretutto molto diversa dal prodotto finale ma, secondo Screen Rant, era già presente una descrizione di Will che suggeriva una svolta nella sua sessualità:

WILL BYERS, dodici anni, è un bambino dolce e sensibile con problemi di identità sessuale. Solo di recente è arrivato alla conclusione che non si adattava alla definizione degli anni '80 di 'normale'. Le sue scelte innocenti, come i suoi abiti colorati, dimostrano una costante fonte di bullismo. Come Mike, Will sfugge alla realtà grazie ai giochi di fantasia, dove può essere se stesso e più disinibito. Ha una stretta relazione con sua madre, Joyce. Suo fratello, Jonathan, aiuta la madre a crescerlo al posto del padre, che li ha abbandonati quattro anni fa.

Naturalmente queste sono solo altre speculazioni e per avere chiarezza sulla sessualità di Will bisognerà aspettare la quarta stagione dello show. Sembra però che alla base dei problemi e delle difficoltà di Will di affrontare il mondo e le relazioni sociali ci sia un solo responsabile ovvero il Sottosopra. Il misterioso luogo che permea tutte le stagioni della serie sembra aver lasciato un segno indelebile dentro Will che, nonostante gli sforzi degli altri ragazzi, non accenna a scomparire.

  • Will Byers è scomparso nella prima stagione, il 6 novembre 1983. Ha passato nel Sottosopra una settimana in cui ha tentato in ogni modo di sfuggire ai Demogorgoni. Grazie ai suoi amici è riuscito a tornare al suo mondo anche se è rimasto stranamente collegato alla realtà del Sottosopra.

  • Stranger Things 4 arriverà s Netflix nel 2021. Sarà composta da 8 episodi e la location principale non sarà più Hawkins.

  • Si Hopper è vivo ed è stato fatto prigioniero dai russi. Non è chiaro come abbia fatto a sopravvivere dopo essersi sacrificato per salvare Joyce nel finale della terza serie, ma ci sono già diverse teorie dei fan.

Leggi anche

      Cerca