Killers of the Flower Moon sarà il primo western di Martin Scorsese (con DiCaprio e De Niro)

È in arrivo un nuovo film di Martin Scorsese, con Leonardo DiCaprio e Robert De Niro. Si tratta di un western, il primo del regista americano.

Netflix Un'immagine di Irishman

È noto in tutto il mondo come regista di epopee gangster e grandi film sullo scontro tra il bene e il male. Ma esordirà a breve con il genere western, con il progetto Killers of the Flower Moon.

Il western, non si può negare, ha sempre attratto Scorsese, che ha costellato i suoi numerosi film di omaggi a grandi pellicole del passato come La grande rapina al treno o Sentieri selvaggi, ma Killers of the Flower Moon rappresenterà la sua prima volta ufficiale.

In realtà l’approccio del grande regista al genere è molto sciolto: “pensiamo sia un western”, precisa, come riporta Movie Web.

[Il film] è ambientato nel 1921, 1922 in Oklahoma. I personaggi sono certamente cowboy, ma hanno macchine e anche cavalli.

La storia parlerà di una tribù indiana arricchita dal petrolio e vessata dai bianchi per la supremazia e il controllo di un territorio inizialmente scartato nella corsa al colonialismo ma poi rivalutato per la presenza della risorsa del sottosuolo.

La sceneggiatura di Eric Roth è tratta da Killers of the Flower Moon: The Osage Murders and the Birth of the FBI, un romanzo di David Grann che racconta una serie di omicidi di ricchi Osage avvenuti negli anni ’20 nella contea di Osage.

Il film parla principalmente di Osage, una tribù indiana a cui [inizialmente] era stato concesso un territorio orribile, che adoravano perché dicevano a se stessi che i bianchi non ne sarebbero mai stati interessati. Poi abbiamo scoperto il petrolio lì e, per circa dieci anni, Osage è diventato il popolo più ricco del mondo, pro capite.

...fino al ritorno prepotente dei bianchi.

Non mancherà la riflessione sui soprusi del popolo colonialista agli indigeni.

Quindi, come nelle regioni minerarie dello Yukon e del Colorado, gli avvoltoi bianchi sbarcano, arriva l'europeo e tutto va perduto. Lì, gli europei avevano un tale controllo su tutto che era più probabile che andassi in prigione per aver ucciso un cane che per aver ucciso un indiano.

Da non perdere Random House LCC US Killers of the Flower Moon: The Osage Murders and the Birth of the FBI
Da non perdere
Random House LCC US

Killers of the Flower Moon: The Osage Murders and the Birth of the FBI

14,00 €

Scorsese si è detto interessato alla mentalità con cui un popolo ne “assimila” un altro, una consuetudine che affonda le sue radici in Mesopotamia.

Gli Ittiti vengono invasi da un altro popolo, scompaiono e in seguito si dice che siano stati assimilati o, piuttosto, assorbiti. È affascinante vedere questa mentalità che viene riprodotta in altre culture, attraverso due guerre mondiali.

Il cast è quello che ti aspetti da un film di Scorsese. I due attori per ora svelati sono i veterani Leonardo Di Caprio e Robert De Niro, che saranno i protagonisti. Leonardo DiCaprio interpreterà il ruolo principale, mentre De Niro sarà William Hale detto "King of the Osage Hills", l'uomo responsabile della maggior parte degli omicidi. Il resto del cast sarà composto da attori nativi indiani.

Le riprese del film inizieranno a marzo in Oklahoma.

Siete curiosi di scoprire il primo western di Scorsese?

NoSpoiler seleziona in modo indipendente i gadget e servizi che ti proponiamo in queste pagine e potrebbe ricevere una piccola quota (senza costi aggiuntivi per te) nel caso di acquisto tramite i link proposti.

Leggi anche

      Cerca