Il mostro di Firenze: cosa sappiamo del film in arrivo

Gli omicidi del mostro di Firenze, avvenuti tra il 1968 e il 1985, saranno protagonisti di un nuovo film, attualmente in fase di preparazione, diretto da Brando De Sica. Ecco i primi dettagli del progetto.

Uno dei casi di cronaca nera più noti nel nostro Paese e, ancora oggi avvolto da un certo mistero, è quello relativo ai delitti del mostro di Firenze.

Tra il 1968 e il 1985, nella campagne toscane, furono uccise otto coppie in cerca di intimità. Dei delitti furono accusati e condannati in via definitiva i cosiddetti "compagni di merende" Mario Vanni e Giancarlo Lotti. Un terzo esecutore, Pietro Pacciani, condannato in primo grado a diversi ergastoli per ben sette degli otto delitti, morì prima di essere sottoposto ad un nuovo processo, da celebrare dopo l'annullamento della sentenza di assoluzione del 1996 da parte della Corte di Cassazione.

Ebbene, ora questa storia diventerà un film. Ad onor del vero occorre dire che la vicenda del mostro di Firenze (che ebbe un notevole risalto mediatico per essere stato uno dei primissimi casi di omicidi seriali in Italia), è già stata portata sul piccolo e grande schermo: basta pensare a pellicole come L'assassino è ancora tra noi di Camillo Teti, 28° minuto di Paolo Frajoli oppure Il Mostro di Firenze di Cesare Ferrario. Nel 2009, inoltre, sul canale FOX (Italia) di Sky è andata in onda una miniserie dedicata ai tragici fatti.

Il nuovo film, prodotto da e Indiana Productions diretto da Brando De Sica, figlio di Christian e nipote di Vittorio, ispirerà anche il nuovo libro in preparazione di Michele Giuttari, ispettore capo della squadra mobile che negli anni'80 fu impegnata nella caccia al mostro. L'annuncio della realizzazione della pellicola è stato fatto durante la consegna del premio Letteratura Noir-Premio internazionale giuridico scientifico Falcone e Borsellino che è stato riconosciuto allo scrittore-poliziotto, già autore di diversi volumi in merito ai famigerati omicidi.

Queste le sue parole:

Sarà la storia definitiva del Mostro che è molto più di quella che è uscita dalle aule dei tribunali. La giustizia ha un suo linguaggio e un suo codice che pongono argini di narrazione, la letteratura e il cinema possono andare oltre e più a fondo.

Il regista Brando De Sica ha poi aggiunto:

Sarà un film per il cinema, un noir.

Per il momento non sono ancora noti gli attori chiamati a far parte del progetto né i tempi di realizzazione del film. Giuttari è però ottimista in merito:

Ma saranno brevi, stiamo già lavorando. Sono molto soddisfatto, questa è la mia quarta vita. Dopo quella da investigatore, ci sono quella da scrittore, avvocato e ora sceneggiatore.

Non ci resta che aspettare maggiori dettagli su quello che si preannuncia un lungometraggio davvero interessante.

Leggi anche

      Cerca