Le 10 scene epiche de Il principe cerca moglie

Indimenticabile ed esilarante, Il principe cerca moglie regala tanti momenti di puro divertimento: ecco le scene da non perdere.

Paramount Pictures Una scena de Il principe cerca moglie

Iconica rom-com di fine anni ’80, Il principe cerca moglie racconta una favola contemporanea condita da elementi di indimenticabile comicità.

Eddie Murphy interpreta il principe Akeem, l’erede al trono di Zamunda che ha appena compiuto 21 anni e per questo deve necessariamente sposarsi.

Condotto dai genitori, dopo un sontuoso ricevimento, al fidanzamento con una bellissima donna scelta per lui ma sconosciuta, Akeem decide di prendersi 40 giorni di tempo per partire per una vacanza con l’amico del cuore e servitore Semmi e (all’insaputa dei suoi) cercare in America la donna giusta.

Troverà un lavoro e conoscerà Lisa, figlia del proprietario di un fast-food.

Diretto da John Landis, Il principe cerca moglie è un gioiellino divertente scolpito nell’immaginario collettivo grazie soprattutto a diverse gag irresistibili.

Scopriamo quali sono le scene più belle del film.

  1. Scena bagno
  2. Scena barbiere
  3. Scena barboni e furto
  4. Scena balcone
  5. Scena bar
  6. Scena rapina
  7. Scena afri-cani da guardia
  8. Scena fratelli Duke
  9. Scena metropolitana
  10. Scena matrimonio

1 - Scena bagno

La scena iniziale è una delle più citate e ricordate. Akeem, principe ed erede al trono, vive in Africa nel lusso più sfrenato.

Ogni mattina viene svegliato da un'orchestra, cammina solo su petali di rose gettati da splendide ancelle, viene lavato e vestito in bagno da numerosi servitori e si prepara per la colazione.

2 - Scena barbiere

Arrivato a New York, Akeem vuole integrarsi al meglio alla popolazione locale, e decide quindi di tagliare il suo lunghissimo codino principesco, trattato per oltre vent’anni con oli ed estratti di piante africane. Lo spunto per Akeem arriva dalla pubblicità del Soul Glo, il gel per capelli prodotto dalla famiglia del fidanzato di Lisa.

Il cambio di look avviene nel negozio del barbiere sotto casa, dove il titolare Clarence e alcuni clienti stanno discutendo sulle performance di Cassius Clay, Rocky Marciano e altri pugili.

Clarence: Tu nel cervello devi avere marmellata! Joe Louis è il più grande pugile in assoluto! Era più forte di Cassius Clay, era più forte di Sugar Ray, era più forte di come si chiama quello giovane? Mike Tyson! Un bulldog! Gli avrebbe rotto il culo a Tyson! Lo avrebbe rotto a tutti!
Saul: E dove lo metti Rocky Marciano?
Clarence: Ecco, ci risiamo! Ci risiamo! Ogni fottuta volta che cominci a parlare di pugilato arriva un bianco e se ne esce che Marciano era il migliore, che non c'è paragone, che era il più forte! ‘E Rocky Marciano di qua...’, ‘Rocky Marciano di là...’! Ti dirò una cosa una volta per tutte: Rocky Marciano era un duro, ma in confronto a Joe Louis, Rocky Marciano non è un c***!!

3 - Scena barboni e furto

All’arrivo di Akeem nel Queens, il film ci regala un’altra perla molto divertente.

Il principe prima di salire nel suo nuovo misero appartamento lascia incautamente le valigie davanti al portone d’ingresso. In pochi secondi un gruppo di homeless e vicini si precipita a rubare il contenuto: phon d’oro, vestiti lussuosi, accessori e gioielli. Tra i due, però, solo Semmi è molto scocciato dalla cosa.

Semmi: Ma quegli oggetti appartengono a noi!
Akeem: Meglio così, ce ne siamo liberati! Lasciamo che vestano abiti principeschi! Siamo in America, comportiamoci da veri americani!

4 - Scena balcone

Epica è anche la scena sul balcone dello squallido appartamento affittato da Akeem e Semmi nel Queens, quartiere periferico di New York.

Felice di essersi conquistato una libertà e un’indipendenza negli Stati Uniti, dopo essersi liberato del contenuto lussuoso della sua valigia, Akeem urla sul balcone un saluto gioioso ai suoi vicini.

Akeem: Buongiorno miei cari vicini! 
Signore: Vaffan***! 
Akeem: Sii! Sii! Vaffan*** anche a voi! 

5 - Scena bar

Akeem è in America per uno scopo ben preciso: trovare una moglie.

Il principe non ha idea, però, di dove trovare la propria regina. Per questo comincia da tutti i bar e i night club della zona, dove però incontra solo ragazze “molto particolari”. La scena dà il via a un montaggio di gag molto divertenti, in cui un attonito Akeem viene in contatto con una serie di donne diverse: c’è chi crede di essere la reincarnazione di Giovanna D’Arco, chi non esce con ragazzi che hanno macchine meno lussuose di una BMW e chi non vede l’ora di un ménage a trois.

Ragazzi, ho un segreto. Io venero il diavolo.

Le espressioni di Akeem e Semmi di fronte a queste “candidate” sono impagabili!

6 - Scena rapina

L'impresa della famiglia McDowell consiste in un fast-food nel Queens, che ricorda per prodotti e colori il "competitor" McDonald.

Akeem e Semmi trovano lavoro come sguatteri, per dare modo al principe di conoscere e avvicinarsi a Lisa, la figlia del proprietario Cleo.

Un giorno, mentre sono in servizio, i due amici (complici le lunghe lezioni mattutine di lotta e allenamento in Africa) mettono al tappeto un rapinatore che minacciava clienti e cassiere, conquistando la stima di Cleo.

Piccola chicca: il rapinatore è interpretato da Samuel L. Jackson.

7 - Scena afri-cani da guardia

Contento e orgoglioso dei suoi dipendenti che hanno sventato una rapina, Cleo li invita a casa propria, una villetta, per un ricevimento (in cui annuncerà, ma questo Akeem non lo sa, e neanche Lisa!) il fidanzamento di sua figlia.

Quello che Akeem e Semmi non si aspettano è che il titolare non li ha invitati come segno di riconoscimento, ma per servire champagne agli ospiti! I due si presentano in look elegante ma avranno un'amara sorpresa da Cleo, che li chiama...

...afri-cani da guardia.

8 - Scena fratelli Duke

Ci sono due homeless ne Il principe cerca moglie, che altri non sono che Randolph (Ralph Bellamy) e Mortimer Duke (Don Ameche), i protagonisti di Una poltrona per due (sempre diretto da John Landis), ex proprietari miliardari della Duke & Duke che vanno in rovina alla fine del film. Ora i due fratelli vivono di espedienti a New York, ma sarà proprio Akeem ad aiutarli.

Dopo il primo appuntamento con Lisa, una cena fuori, Akeem darà loro una busta di carta contenente i soldi che sono arrivati da Zamunda per richiesta di Semmi, dopo che Akeem si era liberato di tutti i loro fondi. Lisa nota il gesto.

Lisa: Cosa gli hai regalato?
Akeem: Gli ho dato solo pochi spiccioli.

Sono tutt’altro che “pochi spiccioli”. Allibiti e increduli, Randolph e Mortimer rincorrono Akeem per ringraziarlo e vanno subito al ristorante.

9 - Scena metropolitana

La dichiarazione d’amore più bella di Akeem a Lisa avviene in metropolitana. La ragazza, grazie al re, il padre di lui, ha scoperto la vera origine del cameriere assunto da suo padre. Ed è tremendamente delusa, tanto da lanciargli addosso gli orecchini costosi che lui le ha fatto recapitare in forma anonima.

Puoi riprenderteli. Non li voglio. E non voglio nemmeno te.

Iconica la presenza di una signora anziana che segue meravigliata tutta la scena, e poi si propone.

Se sei un principe ti sposo io.

10 - Scena matrimonio

Akeem è tornato a casa con i suoi genitori e si è rassegnato a sposare Imani. Per fortuna, però, la Regina Aoleon interviene come chiave di volta di tutta la situazione.

È proprio lei a convincere il marito a cambiare una volta per tutte la tradizione secolare, per permettere al figlio Akeem di sposare una ragazza non di sangue reale.

Per questo Akeem all’altare troverà non Imani ma Lisa vestita da sposa.

Il suo volto si riempirà di gioia e stupore quando alzerà il velo alla ragazza e troverà la donna che ama. 

Nell’immagine successiva i due sono in carrozza e Lisa è assolutamente incredula.

Lisa: Davvero avresti rinunciato a tutto questo per me?
Akeem: Sì, e possiamo farlo anche adesso. Ti va?
Lisa: Nooooo!

E vissero tutti felici e contenti!

Leggi anche

      Cerca