Avengers: Endgame, Nick Fury ucciso da Gamma Corvi in una concept art scartata

Su ArtStation l'artista Stephen Schirle ha condiviso alcune concept art realizzate per Infinity War e Avengers: Endgame. Tra queste, quella che mostra l'uccisione di Nick Fury.

ArtStation / Stephen Schirle La concept art dell'artista Stephen Schirle

Avengers: Endgame non smette di attirare la curiosità degli appassionati dei cinecomic Marvel. A 10 mesi dall'uscita del film, il concept artist Stephen Schirle ha condiviso sul portale ArtStation alcune sue creazioni realizzate sia per Infinity War che per il sequel, entrambi diretti dai fratelli Anthony e Joe Russo.

Le concept art, davvero notevoli, mostrano alcuni passaggi chiave delle due pellicole ma anche - anzi soprattutto - episodi mai avvenuti, verosimilmente scartati durante la stesura finale delle sceneggiature. A colpire è soprattutto l'opera che cattura la tragica morte di Nick Fury, interpretato nel Marvel Cinematic Universe da Samuel L. Jackson.

Il leader dello S.H.I.E.L.D. è trafitto nella concept art - che trovate in cover e QUI - dalla spada a doppia lama di Gamma Corvi, decano dell'ordine Nero agli ordini di Thanos. 

Schirle sulla sua vetrina di ArtStation associa la concept art della morte di Fury ad Avengers: Endgame, il che è strano se si considera che il tirapiedi di Thanos viene trafitto dal moribondo Visione nel convulso finale di Infinity War. Anche l'ambientazione è insolita, sembra appartenere allo spazio interstellare invece che alla boscaglia del Wakanda.

Una precedente concept art postata dal creativo aiuta a fare chiarezza: in essa appare sempre Nick Fury, che però sembra fare da scudo a Captain America mentre sullo sfondo Visione si alza in volo. La presenza dei personaggi di Chris Evans e Paul Bettany lascia ipotizzare un diverso finale per Infinity War e una presenza assai più corposa di Samuel L. Jackson nel film, che invece appare solo nella scena post-credit del film dei Russo.

A Fury era quindi inizialmente riservato un destino assai differente, poi gli sceneggiatori devono essersi decisi a percorrere altre strade. Poco o nulla, comunque, sarebbe cambiato in Spider-Man: Far From Home, dove il personaggio di Jackson altro non è che Talos sotto false sembianze (col vero Fury che è disteso al sole olografico su un astronave degli Skrull).

Leggi anche

      Cerca