Daniel Radcliffe sul perché non accetterebbe di tornare nel ruolo di Harry Potter

In occasione dell'uscita del suo ultimo film, Escape from Pretoria, Daniel Radcliffe ha anche discusso della possibilità di indossare di nuovo i panni di Harry Potter.

Umbrella Entertainment Daniel Radcliffe in Jungle

Dopo Harry Potter, Daniel Radcliffe si è costruito una carriera che comprende un catalogo di personaggi molto diversa dal maghetto inglese che l'ha reso celebre al cinema.

L'attore inglese sta promuovendo il suo ultimo progetto, Escape from Pretoria, un dramma indipendente che uscirà nei cinema statunitensi il 6 marzo diretto da Francis Annan.

Si tratta della vera storia di Tim Jenkin, interpretato proprio da un irriconoscibile Daniel Radcliffe, un rifugiato politico del Sud Africa che pianificò l'evasione dalla Prigione Centrale di Pretoria nel 1979, dopo aver distribuito volantini anti-Apartheid in un periodo di profonda tensione politica e sociale. 

In occasione dell'uscita del film, l'attore inglese è stato intervistato da Variety, dove gli è stato chiesto anche se tornerebbe nei panni di Harry Potter in qualche possibile cameo nella saga di Animali Fantastici. 

Non credo. Non mi piace dire no alle cose, ma non è qualcosa per cui sento un'urgenza. Penso che quei film siano andati avanti e stiano benissimo senza di noi. Mi piace che continui così. Mi piace la mia vita adesso. Non dico che non parteciperò più a nessun franchise, ma mi piace la flessibilità che ho ottenuto adesso con la mia carriera. Non voglio infilarmi in una situazione dove firmerei un contratto per una serie di film per gli anni a venire. 

Niente ritorno ad Hogwarts per Daniel Radcliffe, quindi. L'attore infatti ha chiarito immediatamente che l'idea di passare da un progetto all'altro, a ruoli molti diversi tra loro, per il momento è la scelta migliore. Dopo un esperienza di vita come quella di Harry Potter, dopotutto, la decisione è comprensibile. Per adesso, quindi, dovremo accontentarci di vederlo in nuovi e diversissimi progetti al cinema, in TV e a teatro.

Oltre ad Escape from Pretoria, infatti, Radcliffe è a teatro al fianco di Alan Cumming in Endgame, adattamento dell'opera di Samuel Beckett. Mentre in TV è tornato nella seconda stagione di Miracle Workers, dove affianca Steve Buscemi in una surreale comedy antologica che racconta di un angelo e i suoi miracoli sulla Terra per conto di Dio.

Insomma, gli impegni non mancano a Daniel Radcliffe!

E voi cosa ne pensate delle sue parole?

Leggi anche

      Cerca