Come va a finire Carol? La spiegazione del finale del film con Cate Blanchett e Rooney Mara

The Weinstein Company Carol e Therese

Quello di Todd Haynes è un dramma sentimentale saffico dal finale emozionante e ambiguo: ecco il signifcato della scena finale di Carol con protagoniste Cate Blanchett e Rooney Mara.

Da sempre regista amante dei drammi sentimentali e dei film sottilmente allusivi, nel 2015 Todd Haynes ha raggiunto un nuovo picco con l'adattamento del celebre romanzo di Patricia Highsmith Carol. Il film, con protagoniste le splendide Cate Blanchett e Rooney Mara, racconta la formazione sentimentale di una giovanissima aspirante fotografa appena arrivata a New York nell'inverno del 1952. Il lungometraggio, che nelle sue fasi avanzate si discosta parecchio da quanto ideato dalla scrittrice, narra la storia d'amore tra una ricca e sofisticata donna sposata prossima al divorzio di nome Carol e la giovanissima Therese, travolta dal suo primo, vero amore della vita. 

Presentato al Festival di Cannes, il film è stato lodato per le ottime interpretazioni delle due protagoniste, ma anche per come ha saputo raccontare una storia d'amore omoerotico nella New York degli anni '50, senza ricorrere ai soliti cliché del tormentato e impossibile amore omosessuale. La stessa comunità LGBTQA+ ha adottato come proprio il finale voluto da Todd Haynes, emozionante e innovativo. Se siete curiosi di scoprire come va a finire Carol e qual è il significato della sua scena finale, proseguite la lettura di questo pezzo, ma occhio agli spoiler!

La spiegazione della scena finale di Carol

Per comprendere appieno la scena finale di Carol bisogna fare attenzione alla scena iniziale del film. L'intera pellicola infatti è una sorta d'intermezzo che spiega allo spettatore i fatti antecedenti all'incontro tra la ricca e bellissima Therese Belivet e la giovane fotografa Carol Aird, scena con cui si apre il film. All'inizio di Carol le due stanno prendendo un tè al Ritz Tower Hotel, lussuoso albergo nel cuore della New York del 1952. Allo spettatore non è ancora chiara la dinamica tra le due o l'importanza dell'incontro nell'economia del film. 

Il loro dialogo viene interrotto da Jack, un amico e collega di Therese che le propone di andare ad una festa. La ragazza si alza e se ne va, prendendo un taxi con lui. Sul veicolo comincia a ripercorrere la sua storia con Carol, che verrà raccontata dal primo, fatidico incontro, nel resto della pellicola. 

Weinstein CompanyRooney Mara è Therese in Carol
La storia d'amore tra Therese e Carol è narrata dal punto di vista della giovane fotografa

La scena finale del film riprendere quella di apertura. Ora però sappiamo quanto sia cruciale questo tè al Ritz. Carol infatti ha chiesto a Therese di vedersi un'ultima volta, ora che le drammatiche vicende del suo divorzio dal marito e dell'affidamento della figlia di lei Rindy si sono risolte con un accordo pacificatore. La donna ha capito quanto sia importante Therese per lei e quanto il suo atteggiamento egoista e capriccioso l'abbia ferita in passato. Le propone quindi di andare a vivere insieme, ora che anche lei si è resa indipendente. Therese però non si è ancora ripresa da quel terribile colpo causatole dal brusco addio di Carol di qualche tempo prima. Nonostante Therese le sussurri all'orecchio di amarla, non esita a salutarla e ad andare alla festa con Jack. 

The Weinstein CompanyTherese si volta dopo essere stata chiamata da Jack
All'inizio del film non capiamo perché Therese sussulti quando Jack la chiama

Al party però Therese si sente fuori posto e non riesce a legare con nessuno. In taxi ha avuto modo di ripensare al suo rapporto con Carol e, anche se non dice una parola, le sue azioni successive dimostrano che ha capito di tenere ancora a lei. Infatti si precipita al ristorante dove Carol le ha dato ulteriore appuntamento, dandole la possibilità di ripensarci. Nella scena di chiusura di Carol la vediamo cercare il volto dell'amata tra gli avventori. Quando la vede, la cinepresa indugia sul volto di Carol, impegnata a parlare con alcuni uomini, fino a quando non nota la ragazza. Il volto di Carol si scioglie in un sorriso, mentre l'obiettivo si sposta su Therese: anche lei, impercettibilmente, comincia a sorridere. Con lo sguardo affettuoso di risposta di Carol si chiude il film. 

The Weinstein CompanyCarol rivela a Therese di amarla ancora e le chiede di vivere nello stesso appartamento
Carol chiede a Therese di andare a vivere insieme

È la stessa tecnica con cui è girata la scena a suggerirci l'emozione delle protagoniste: la cinepresa ha un lieve tremolio, come se portata a spalla, suggerendo un trasporto emotivo che racconta due protagoniste preda di forti emozioni. anche l'asse dell'inquadratura non è perfettamente perpendicolare al terreno, suggerendo ulteriore emozione.

Intervistato a riguardo, Todd Haynes ha rilevato che voleva che il finale del suo film fosse aperto alla possibilità: non ci sono risposte chiare, ma le protagoniste potranno decidere come plasmare il loro futuro e di farlo insieme. Un potenziale di scelta che in quell'epoca (e nei film che la raccontano) era molto raro e che rende Carol un film ancor più prezioso. 

The Weinstein CompanyLa scena finale di Carol
Carol sorride a Therese nella scena finale del film
  • Il film di Todd Haynes si chiude con Therese che ci ripensa e raggiunge Carol al ristorante dove la donna le ha dato appuntamento dopo averle detto di amarla ancora e di voler vivere insieme a lei. 

    Quando la vede tra la folla, Carol sorride e anche Therese sembra molto emozionata. Con l'ultimo sorriso di Carol si chiude il film.

  • Il film non dà una risposta certa in merito, ma tutto suggerisce di sì. Therese ha deciso di andare a cercare Carol al ristorante dove la donna le ha dato appuntamento dopo averle confessato di amarla ancora. 

    Anche le scelte di regia di Todd Haynes sottolineano la forte emozione delle protagoniste quando si vedono l'un l'altra al ristorante. Inoltre Carol sorride a Therese, segno che è felice di vederla. 

    Todd Haynes, il regista del film, ha spiegato che il suo finale vuole dare una possibilità alle protagoniste, che spesso all'epoca le donne nella loro situazione non avevano, sia nella realtà sia nei film che raccontano quel periodo. 

      Cerca