Constantine 2: il sequel del film con Keanu Reeves arriverà mai al cinema?

Warner Bros. Keanu Reeves interpreta John Constantine

La gesta dell'esorcista impersonato da Keanu Reeves sembrano destinate all'oblio... o forse no? Scorrendo le dichiarazioni dei diretti interessati, Constantine 2 non sembra un progetto così improbabile.

Constantine, pellicola del 2005 basata sulla serie di fumetti DC Comics Hellblazer, portava sugli schermi una storia nella quale demoni e umani si affrontavano senza esclusione di colpi.

Diretto da Francis Lawrence, il film poteva contare su un cast imperniato sul carisma di Keanu Reeves, che impersonava il personaggio principale, John Constantine. Non mancavano, però, altri nomi noti, come Shia LaBeouf, Tilda Swinton e Rachel Weisz.

La trama del film seguiva proprio le gesta di John Constantine, esorcista impegnato a indagare sul suicidio di Isabel, sorella gemella della detective Angela Dodson (entrambe interpretate da Rachel Weisz).

Si scopriva presto che la situazione era piuttosto complessa. Isabel, infatti, era morta a causa dei suoi poteri medianici. La ragazza sapeva che Mammon, figlio di Satana, era intenzionato a scendere sulla Terra per assoggettarla. Dopo una serie di eventi, che vedevano anche l’arcangelo Gabriele (Tilda Swinton) rivoltarsi contro l’umanità, Constantine era costretto a compiere gesti estremi per far trionfare il bene e la pace.

Fin dalla sua uscita, il film ha saputo raccogliere attorno a sé appassionati e fan. Nella mente del pubblico, quindi, l’uscita di un possibile Constantine 2 è una eventualità tutt’altro da scartare, come dimostra anche questo trailer fan made segnalato da Comicbook:

La domanda da porsi, allora, è: il sequel di Constantine arriverà mai nei cinema? È tempo di scoprire le ragioni che tendono a spegnere ogni entusiasmo, e quelle che invece che spingono all’ottimismo.

I fattori a sfavore

Parlando delle prospettive di un possibile Constantine 2, un primo aspetto da considerare è sicuramente il lato economico. E ciò porta a considerazioni sugli incassi al botteghino del primo film. Secondo rivelazioni Box Office Mojo, allora, Constantine ha saputo incassare circa 230 milioni di dollari, a fronte di un budget di 100 milioni di dollari.

Un risultato positivo, che però secondo alcuni non è stato sufficiente a dare slancio a un sequel. In un articolo del 2016 di Looper, ad esempio, veniva sottolineato il fatto che le performance economiche di Constantine non avessero entusiasmato i vertici Warner Bros. Le aspettative per gli incassi attesi per i film tratti da fumetti, infatti, sono molte alte, e il film con Keanu Reeves non le avrebbe rispettate appieno.

La questione del rating del film, poi, è un altro possibile spunto di analisi. Il primo Constantine, infatti, aveva un rating R – relativo a pellicole visibili dai minori di 17 anni solo se accompagnati da un adulto. Questo fattore aveva diminuito le speranze di un successo su larga scala, ma non aveva scoraggiato il regista, Francis Lawrence. In una intervista del 2011 apparsa su MTV, infatti, questo si spingeva a dire che la sua personale visione di un sequel vedeva l’introduzione di tematiche ancora più adulte:

È interessante vedere cosa è successo nel corso degli anni, Constantine sembra essere diventato… una sorta di culto da seguire, che è fantastico. È stato ben accolto. Sarebbe fantastico progettare un sequel, e dargli un tono molto dark, fare una versione paurosa di Constantine. Siamo rimasti in quello strano limbo che va dai film con rating PG-13 [film con contenuti non adatti ai minori di 13 anni, n.d.r.] a quelli R. Dovremmo fare una versione hard-R [contenuti violenti, comportamenti disturbanti, linguaggio e immagini non adatti a minori di 17 anni, n.d.r.], mi piacerebbe molto.

A queste dichiarazioni non seguirono altre iniziative degne di nota. Il piano di Lawrence prevedeva la progettazione di un sequel con un budget particolarmente ridotto (35 milioni di dollari), e con l’apporto dello sceneggiatore del primo Constantine, Frank A. Cappello. Le idee del regista, però, non furono sufficienti a convincere i dirigenti di produttori e case cinematografiche.

Warner Bros.Keanu Reeves è John Constantine in Constantine

Si arriva così al 2014, anno in cui uscì la serie TV dedicata a Constantine.  Anche in questo caso, però, le cose non andarono per il meglio, visto che lo show, andato in onda su NBC, venne cancellato dopo 13 episodi. Il personaggio di Constantine, interpretato da Matt Ryan, apparve successivamente in un episodio di Arrow, e infine diventò parte integrante di Legends of Tomorrow. Nel 2018 si sono diffuse le voci per un possibile revival della serie, a cui non sono seguiti fatti concreti.

Perché Keanu Reeves potrebbe tornare a essere John Constantine

Perché un film uscito ormai 15 anni fa, reduce da una trasposizione televisiva non del tutto riuscita, dovrebbe essere seguito da un nuovo capitolo? Nel caso di Constantine, le speranze dei fan sono riposte in una sola persona: Keanu Reeves.

L’attore, impegnato nelle riprese del prossimo Matrix 4, nel corso degli anni ha dimostrato di essere molto legato al personaggio di John Constantine.

Sono almeno tre le occasioni nelle quali Keanu avrebbe dichiarato la sua volontà di girare Constantine 2. La prima, nel 2014, si riferisce a una sessione di domande e risposte con i fan su Reddit. A chi gli domandava possibili notizie su un sequel di Constantine, l’attore rispondeva così:

Anche io adoro Constantine. Mi è piaciuto molto interpretare John Constatine. Vorrei ci fosse un sequel. E vorrei essere coinvolto.

Nel 2015 fu il turno della seconda dichiarazione di Keanu, che in occasione dell’uscita di John Wick nelle sale britanniche si espresse in questo modo ai microfoni di MTV:

Mi è piaciuto davvero tanto recitare quel personaggio. So che è un John Constantine diverso da quello dei fumetti, so che è ritratto in maniera differente… ma mi è piaciuto impersonare quel tizio.

Se due indizi sono una coincidenza, tre fanno una prova. Keanu Reeves è tornato recentemente a parlare ancora una volta di Constantine, esprimendo la sua volontà di tornare a vestire i panni dell’eroico esorcista. Durante un’intervista rilasciata a Variety, l’attore ha sottolineato:

Ho sempre voluto interpretare di nuovo John Constantine. Mi piace quell’universo narrativo, e amo quel personaggio. Mi sono divertito molto a intepretare quel personaggio e a recitare in quel mondo.

Ma le buone notizie per i fan che bramano Constantine 2 non finiscono qui. Di recente, Scott Derrickson, regista ormai allontanatosi dal progetto Doctor Strange 2, avrebbe espresso il suo interesse in Constantine. A riportare la notizia è Movieweb. A chi gli chiedeva su Twitter se fosse interessato a girare un film relativo a un personaggio della Justice League, il regista ha replicato in maniera netta:

Farei Constatine.

Per il regista responsabile de L’esorcismo di Emily Rose, l’ingresso nel mondo diabolico di Constantine sembra essere una mossa piuttosto sensata, anche se per ora non ci sono stati passi in avanti concreti in questa direzione.

Un altro argomento a favore di un possibile Constantine 2 riguarda alcuni rumor relativi allo sceneggiatore Mattson Tomlin, che di recente ha collaborato con il regista Matt Reeves all’atteso The Batman con Robert Pattinson.

In un tweet piuttosto critpico, Tomlin ha dichiarato di “dover comprare alcuni fumetti”:

Le antenne dei fan si sono subito drizzate, visto che Tomlin è stato da più parti indicato come lo scrittore che potrebbe riportare in auge Constantine. Secondo Showbiz Cheatsheet, Tomlin sarebbe al lavoro su un nuovo film incentrato sull’esorcista DC. Si tratterebbe di un reboot: nonostante ciò, Warner Bros. vorrebbe di nuovo Keanu Reeves nella parte del protagonista. L’attore, pertanto, sarebbe chiamato a reinventare un personaggio già interpretato 15 anni fa.

Per ultimo, non va dimenticato un dettaglio importante, sottolineato ancora una volta da Showbiz Cheatsheet. Nei prossimi mesi, Keanu Reeves tornerà alla ribalta con ben due sequel. Si tratta di Matrix 4 e John Wick 4, che per una curiosa coincidenza usciranno nelle sale statunitensi nello stesso giorno, ovvero il 21 maggio 2021.

Ma non basta, perché dopo anni di attesa Keanu sarà protagonista anche di Bill & Ted Face the Music, terzo capitolo del franchise iniziato nel 1989.

L’attore, quindi, non sembrerebbe avere problemi a interpretare nuovamente i personaggi che lo hanno reso famoso e apprezzato dal pubblico. Da qui a tornare nei panni di John Constantine il passo è lungo, ma in teoria piuttosto fattibile

Warner Bros.La copertina di Constantine

Sperate nel ritorno di Keanu Reeves in Constantine 2?

      Cerca