Rapunzel: l'ordine in cui guardare i film (e le serie TV) Disney

Disney Rapunzel e Eugene si guardano complici

La principessa dai lunghi capelli biondi ne ha fatta di strada: il culmine del suo percorso potrebbe essere un film live-action?

Avete presente quella principessa dai lunghi capelli biondi, rinchiusa in una torre nel cuore della foresta? La storia di Raperonzolo, nata dalla penna dei Fratelli Grimm, è diventata un film d’animazione Disney nel 2010, grazie alla doppia regia di Nathan Greno e Byron Howard.

Le origini della storia di Raperonzolo risalgono al 1632, poiché appartiene agli scritti di Giambattista Basile: ne “Lo cunto de li cunti” si narrava la storia di Petrosinella, figlia di Pascadozia, che andava matta per il prezzemolo e che finì nelle mani di un’orca “dentro a una torre”. Ed è da questo spunto che è poi nata la fiaba dei Fratelli Grimm.

Rapunzel – L’intreccio della torre è il cinquantesimo classico Disney ed è stato il più costoso da realizzare finora, con un budget di 200 milioni di dollari. Accompagnato da una colonna sonora realizzata da Alan Menken e Glenn Slater, con la voce di Mandy Moore e Zachary Levi (in lingua originale), il film Disney presenta anche molte differenze con la fiaba originale. Un esempio? Nella fiaba, i genitori di Raperonzolo sono dei comunissimi contadini (mentre nel film sono Re e Regina): la madre, in dolce attesa della sua prima figlia, sviluppa un’ossessione per i raperonzoli in insalata e il marito, per procurarglieli, s’intrufola nel giardino della Strega Frau Gothel. La prima sera riesce nel colpo, ma la seconda volta viene stroncato dalla strega che gli propone un patto: i suoi raperonzoli in cambio del suo primogenito. L’uomo accetta e, quando nasce la bambina, la strega la rapisce e la chiama Raperonzolo.

Oltre al lungometraggio, Disney ha anche realizzato un cortometraggio sulla coraggiosa principessa dalla folta chioma e, nel mezzo, ha poi sviluppato una serie televisiva. Vediamo l’ordine cronologico da seguire per guardare la storia di Rapunzel.

Rapunzel - L'intreccio della torre

Era il 2010 e Walt Disney aggiungeva un altro film alla sua collezione di classici. La storia di Rapunzel parte con un lungometraggio, L’intreccio della torre, la cui villain è la signora Madre Gothel. La donna trovò una goccia di sole dalla quale nacque un fiore luminoso dai poteri magici che le permise di custodire la sua giovinezza per tanto tempo. Quando poi, in un regno lontano, la Regina in dolce attesa si ammalò gravemente, il Re sguinzagliò i soldati per trovare il fiore magico e restituire la salute alla moglie. Trovarono il fiore e la donna guarì: nacque una bella bambina dai bellissimi capelli biondi e le fu dato il nome di Rapunzel. La bambina era inconsapevole del suo enorme potere, trattenuto nella chioma dorata. Quando Gothel lo scoprì, decise di rapire la principessa, consapevole che avendola con sé avrebbe tenuto stretta la sua giovinezza.

Anni dopo, Rapunzel è ormai cresciuta e vive rinchiusa in una torre isolata nel bel mezzo del bosco. Il suo animo curioso la porta spesso a mettersi nei guai, mentre i suoi lunghi capelli biondi, mai tagliati, hanno superato i 20 metri di lunghezza. Gothel è una madre severa e, quando al suo compleanno intravede da lontano delle magnifiche luci nel cielo, Rapunzel esprime il desiderio di vederle di persona. Gothel, senza ammettere la verità, le nega la possibilità.

La storia della principessa (ignara delle sue origini) s’intreccia a quella di Flynn (il cui vero nome è Eugene), un furfante che, dopo aver rubato un diadema dal castello, ha cercato riparo nell’alta torre credendo fosse disabitata. Mentre Gothel è fuori per un viaggio, Rapunzel arriva a stringere un patto con il criminale: se l’aiuterà a evadere dalla Torre e la porterà a vedere le luci, allora lei gli restituirà il diadema che Flynn ha rubato. Questo viaggio metterà a dura prova il loro istinto di sopravvivenza: nonostante Gothel alle calcagna, Rapunzel scoprirà un sentimento genuino nei confronti di Eugene e, quando dovrà scegliere tra la libertà e salvargli la vita, la principessa non avrà bisogno di ragionarci a lungo perché nel suo cuore la risposta è già chiara.

DisneyEugene bacia Rapunzel
Eugene, Rapunzel e "le luci"

Come ogni classico Disney, anche la storia di Rapunzel termina con un lieto fine: Gothel crede di avere la principessa nel sacco, ma Eugene con furbizia taglia i capelli della principessa mettendo fine alla loro magia. Di conseguenza, Gothel perde la sua giovinezza e, destabilizzata, cade dalla torre e muore. Eugene, ferito, sta per morire ma Rapunzel lo salva con una lacrima, forte di quella magia che un tempo era racchiusa soltanto nei suoi capelli.

Rapunzel - Prima del sì

Avete presente il “e tutti vissero felici e contenti”? Per Rapunzel, la parola fine deve ancora arrivare. Con il film Prima del sì, la Disney ha voluto realizzare un film per la televisione che fungesse da antefatto alla serie televisiva dedicata a Rapunzel e al suo ritorno a palazzo. L’obiettivo del film è spiegare perché Rapunzel abbia di nuovo i capelli lunghi e biondi con poteri magici. Come ricorderete bene, al termine de L’intreccio della torre, Eugene per salvarla dalle grinfie della strega Gothel ha tranciato i capelli della principessa, privandoli della loro magia: di conseguenza, Rapunzel aveva capelli corti e castani.

DisneyRapunzel con i capelli corti e castani che balla con Eugene
Il caschetto di Rapunzel

Nel film per la TV, andato in onda su Disney Channel nel 2017 prima della serie televisiva, la principessa invece ha di nuovo i suoi capelli magici. Questo perché, prima di essere incoronata ufficialmente, Rapunzel è fuggita insieme all’ancella Cassandra per raggiungere la radura dove un tempo nacque il fiore dorato. E lì i suoi capelli ricrescono, tornando lunghi e biondi.

Rapunzel: La serie

La serie televisiva, conosciuta anche con il titolo Le avventure di Rapunzel, è arrivata sui piccoli schermi di Disney Channel nel 2017 e cronologicamente si colloca dopo i film L’intreccio della torre e Prima del sì, ma prima del cortometraggio Le incredibili nozze.

La storia della serie televisiva infatti parte dalla sconfitta di Madre Gothel. Rapunzel può finalmente ricongiungersi con i suoi genitori biologici e, una volta tornata a palazzo, il Re Frederic e la Regina Arianna (del piccolo regno di Corona) vogliono vedere Rapunzel adattarsi alla vita da principessa. Al suo fianco ci sarà anche Eugene, che dovrà rinunciare alla vocazione da ladro per un bene superiore. Rivedremo anche il camaleonte Pascal e il cavallo Maximus, facendo posto anche a un nuovo personaggio, l’ancella Cassandra, che l’aiuterà a scoprire alcuni misteri: primo tra tutti, il ritorno dei suoi lunghi capelli biondi.

Disney ChannelRapunzel, Eugene e Max il cavallo
Rapunzel e Eugene nella serie tv

La serie televisiva è composta da tre stagioni: le prime due sono composte da 21 episodi, mentre la terza soltanto da 17. Ulteriore aggiunta per la serie sono anche alcuni episodi speciali, della durata di un’ora ciascuno: Regina per un giorno, Il segreto della goccia di sole, Oltre le mura di Corona, Rapunzel e il Grande Albero e Scontro di destini.

Regina per un giorno

Il primo episodio speciale di Rapunzel – La serie s’intitola Regina per un giorno, dura un’ora ed è andato in onda per la prima volta su Disney Channel nel 2017 (sia negli Stati Uniti che in Italia). Il plot dell’episodio parte da Re Frederic e la Regina Arianna che lasciano la città per celebrare il loro anniversario e Rapunzel diventa regina per un giorno in loro assenza. Si tratta della sua prima esperienza da regnante, ma anche del suo primo giorno sul trono in veste ufficiale di principessa ed è certa di sapersela cavare. Purtroppo, quando una terribile tormenta minaccia il regno di Corona, la principessa è costretta a prendere decisioni difficili.

Il segreto della goccia di sole

Il secondo episodio speciale di Rapunzel s’intitola Il segreto della goccia di sole e conclude la prima stagione della serie TV. Andato in onda la prima volta il 13 gennaio 2018 negli Stati Uniti su Disney Channel (in Italia è arrivato il 15 luglio dello stesso anno), l’episodio concludeva dunque la prima, grande avventura di Rapunzel sui piccoli schermi. L’episodio ruota attorno a una grande prova da affrontare per la principessa dai lunghi capelli biondi, la più difficile di tutte. Varian, nel tentativo di salvare suo padre, decide di rapire la Regina e renderla sua prigioniera.

Oltre le mura di Corona

Il terzo episodio speciale della serie TV di Rapunzel s’intitola Oltre le mura di Corona e inaugura la seconda stagione. Mentre negli Stati Uniti è andato in onda il 24 giugno 2018, in Italia è arrivato sempre su Disney Channel soltanto il 2 febbraio 2019. Com’è intuibile dal titolo, la giovane principessa ha lasciato alle sue spalle le mura del regno e inizia un lungo viaggio seguendo il cammino tracciato dalle rocce nere, dando il via a una nuova stagione.

Rapunzel e il Grande Albero

Quarto e penultimo episodio speciale della serie TV di Rapunzel s’intitola Rapunzel e il Grande Albero, episodio andato in onda per la prima volta negli USA il 17 marzo 2019 e arrivato in Italia soltanto ad agosto dello stesso anno. L’episodio, della durata di un’ora, racconta dell’ennesima difficoltà di Rapunzel. La principessa, costretta ad affrontare Hector, capisce che è un avversario troppo difficile da battere ed è a quel punto che, pur di sconfiggerlo, la principessa decide di utilizzare l’incantesimo della Luna.

Scontro di destini

L’ultimo episodio speciale andato in onda s’intitola Scontro di destini e completa la seconda stagione, rappresentandone il finale. Andato in onda negli Stati Uniti il 14 aprile 2019 e arrivato in Italia il 31 agosto dello stesso anno, l’episodio pone le basi per una nuova stagione. La principessa è attaccata da un nuovo, misterioso avversario e, perseguitata da una funesta profezia, conduce la sua squadra nell’ultimo tratto del viaggio verso il Regno Oscuro.

I cortometraggi

Il mondo di Rapunzel si articola anche in cortometraggi. Sono tanti quelli tratti dalla serie TV animata e soltanto uno invece che segue le peripezie del film d'animazione del 2010: s'intitola Le incredibili nozze ed è un perfetto sequel per coronare il sogno d'amore tra Rapunzel ed Eugene. 

Le incredibili nozze

Nel 2011, arriva un cortometraggio sequel dagli stessi registi del film d’animazione. Le incredibili nozze seguono infatti gli eventi de L’intreccio della torre. Il regno è in festa dopo il ritorno di Rapunzel a casa, il popolo è pronto a festeggiare le nozze della principessa con Eugene. Ma, durante la cerimonia, il camaleonte Pascal insieme al destriero Maximus perdono le fedi. Parte così una ricerca disperata, prima che qualcuno si accorga dell’assenza degli anelli.

I due compagni d’avventura di Rapunzel combineranno tantissimi pasticci prima di ritrovare le fedi e permettere ai due futuri sposi di coronare il loro sogno d’amore con l’agognato “sì, lo voglio”. Ma, non contenti, urteranno anche il tavolo dove si erge la torta nuziale. Ciò nonostante, qui forse Rapunzel potrà finalmente fermarsi al “e vissero per sempre felici e contenti”.

I corti della serie TV

Dalla serie televisiva, sono nati anche dei piccoli cortometraggi. Partiamo dal primo, intitolato Scacco Matto (in lingua originale Check Mate), uscito nel 2017 e con protagonista il simpatico Pascal che cerca in tutti i modi d’insegnare al cavallo Maximus il gioco degli scacchi. Il secondo cortometraggio s’intitola Dolce evasione, è arrivato sempre nel 2017 e racconta la storia di un altro personaggio secondario che tempo fa, per far evadere i suoi amici di prigione, decise di mettersi a cucinare. Il terzo cortometraggio, intitolato Fammi un sorriso, è datato ancora 2017 e racconta della vecchia signora Crauli che non sorride mai, Rapunzel però è convinta che la donna ne sia capace e fa di tutto per farla sorridere.

Il quarto corto, intitolato Pace interiore, è l’ultimo realizzato nel 2017 e vede Rapunzel alle prese con un adorabile coniglietto: la principessa si è offerta di badare a lui, perché il suo padrone è indaffarato, ma l’animale deciderà di scappare e Rapunzel dovrà allora ritrovarlo.

Max e la zanzara invece è il primo cortometraggio del 2018 (il quinto della serie TV), seguito da Singhiozzo a più non posso (il sesto), Palla di neve (il settimo), Taglio per sbaglio (l’ottavo) e L’unicorno scomparso (il nono e ultimo cortometraggio).

Rapunzel: in arrivo un live-action?

Sapevate che Disney stava valutando di realizzare un film live-action della principessa dai lunghi capelli biondi? Il progetto non seguirebbe l’esempio di Lilli e il Vagabondo, prodotto realizzato per Disney+, ma dovrebbe arrivare proprio sul grande schermo, come Mulan e Il Re Leone per intenderci. Come riporta TheDisInsider, della sceneggiatura del live-action se ne starebbe occupando Ashleigh Powel.

Cosa ne pensate del film d’animazione di Rapunzel? E della serie televisiva? Vi piacerebbe un live-action?

      Cerca