Star Wars: The Clone Wars, la serie animata più bella di Lucasfilm

Disney/Lucasfilm The Clone Wars, la serie più bella di Lucasfilm

In attesa dell'uscita di Disney+, il 24 marzo, ripercorriamo insieme le tappe di quello che è uno dei prodotti più belli mai creati da Lucasfilm: The Clone Wars. Approfondiamo un po' gli archi narrativi principali e la sua ambientazione.

Sono ormai passati ben 12 anni, quasi, da quando nei cinema usciva Star Wars: The Clone Wars, pilot a tutti gli effetti di quella che poi sarebbe stato uno dei prodotti più di successo di Lucasfilm.

Quel passaggio al cinema servì a tutti noi fan per consegnarci un nuovo personaggio amatissimo da tutti: Ahsoka Tano. Ma The Clone Wars non è da ricordare solo per l'inserimento della piccola togruta all'interno della galassia lontana lontana, ma per molti altri motivi. E adesso li vedremo un po' tutti, dall'ambientazione agli archi narrativi, dall'attenzione ai personaggi secondari che diventano eroi e protagonisti alla capacità di rimanere impressi nei cuori e nelle menti dei fan.

L'ambientazione

Star Wars: The Clone Wars, come già si evince dal nome, è ambientata durante le cosiddette Guerre dei Cloni. Per rinfrescarvi un po' la memoria, le Guerre dei Cloni sono uno dei periodi più affascinanti dell'universo di Star Wars, tra il 22 e il 19 BBY (Prima della battaglia di Yavin). In questo lasso di tempo la Repubblica e la Confederazione dei Sistemi Indipendenti, più comunemente conosciuta come Separatisti, si contendono il dominio della galassia. Da un lato, la Repubblica conta su un esercito di cloni creati nei laboratori di Kamino e comandati dai Cavalieri Jedi, dall'altro i Separatisti hanno un esercito di droidi e tre comandanti in capo principali: il conte Dooku, ex Jedi passato al lato oscuro, Asajj Ventress, sua apprendista, e il generale Grievous, androide a capo dell'esercito. Ma dietro tutte le macchinazioni, chiaramente, si nasconde il malvagio Darth Sidious.

Disney/LucasfilmImmagine di The Clone Wars
Rex e la sua 501° legione

Nonostante questo periodo fosse stato ampiamente esplorato in quello che ormai viene definito universo Legends, sia con fumetti che con una serie animata che con dei romanzi, Lucasfilm decide di mettere in cantiere una serie in CGI per esplorare ulteriormente il periodo. La cosa più peculiare di The Clone Wars è che spesso i protagonisti degli episodi sono quei personaggi più marginali che, chiaramente, hanno avuto meno spazio nei film: Jedi come Kit Fisto, Luminara Unduli o i cloni come Rex, capitano della 501° legione di Anakin Skywalker.

Ordine di visione

Curiosamente, se voi guardaste The Clone Wars in ordine, dall'episodio 1 della prima stagione all'ultimo della sesta, potreste avere qualche problema a capirlo. Alcuni episodi precedenti, dal punto di vista cronologico, sono stati trasmessi successivamente. La cosa vale per le prime stagioni ma poi la serie ha ripreso un ordine più "preciso". Sul sito starwars.com potrete recuperare tutto l'ordine preciso. In ogni caso, vederli in ordine di uscita non pregiudicherà molto la visione e riuscirete a ricollegare tutti i pezzi.

Disney/LucasfilmImmagine di The Clone Wars 2
Un'immagine della settima e conclusiva stagione

Nuovi e vecchi personaggi

Come già detto, uno degli enormi punti di forza di The Clone Wars è rappresentato dalla presenza di tantissimi personaggi che, a loro volta, sono protagonisti di diversi episodi. Tra tutti, spicca il nome di Ahsoka Tano.

Ahsoka Tano è una togruta padawan che, nel film uscito nel 2008, viene assegnata come apprendista ad Anakin Skywalker. La piccola dimostra fin da subito una certa predisposizione a seguire le orme del suo maestro ed è riuscita, nel corso delle stagioni, a diventare una beniamina del pubblico. Nonostante una chiusura non proprio gloriosa della sua parabola nella serie, la piccola Ahsoka è stata così amata e fondamentale da tornare successivamente nella serie animata Rebels, conclusasi nel 2018. Ma oltre ad apparire in Rebels, la togruta è stata protagonista anche di un romanzo dedicatole interamente, Ahsoka, e tornerà nella settima e ultima stagione che debutterà proprio su Disney+, in arrivo in Italia il 24 marzo.

Disney/LucasfilmImmagine di The Clone Wars 3
Ahsoka Tano contro Maul, uno scontro che vedremo nella settima stagione

Oltre ad Ahsoka, una menzione speciale va sicuramente ad Asajj Ventress, uno dei personaggi più carismatici dell'intero universo di George Lucas. Nonostante l'apprendista di Dooku fosse già apparsa nei fumetti di Clone Wars e nell'omonima serie animata del 2002-2003, The Clone Wars ha il pregio di mostrarci una sfaccettatura più umana e intricata della dathomiriana. Infatti, successivamente alla chiusura della serie nel 2014, Asajj Ventress è apparsa in quelli che sono due dei romanzi più interessanti dell'intero universo creato da George Lucas: L'apprendista del lato oscuro e Dooku: Jedi Lost. Nel primo romanzo, la storia di Asajj Ventress giunge alla conclusione, nel secondo, invece, Asajj Ventress è co-protagonista della storia in cui passato e presente si mischiano: da un lato la ricerca di Ventress della sorella di Dooku, dall'altro la storia proprio del conte, dall'infanzia al tempio Jedi alla defezione dell'Ordine dei Jedi.

E Darth Maul? Anzi, Maul? Sì, perché Maul non torna in Solo, come molti fan avevano pensato, ma il suo ritorno nell'universo di Star Wars avviene proprio in The Clone Wars. E sempre nella serie animata si scopre qualcosa in più sulle origini dell'ormai ex Sith, dalla sua infanzia su Dathomir al suo addestramento con Darth Sidious. E, benché la storia di Maul abbia fine proprio in Rebels, la settima stagione di The Clone Wars vedrà proprio il suo ritorno in seguito agli eventi raccontati nel fumetto Il figlio di Dathomir, basato su una delle sceneggiature non utilizzate per la stagione di The Clone Wars prima della cancellazione del 2014.

I migliori archi narrativi

Benché The Clone Wars mantenga una qualità decisamente incredibile per tutta durata delle sue sei stagioni, alcuni determinati archi narrativi, che costituiscono a tutti gli effetti dei film in 4-5 puntate, sono davvero indimenticabili e sono: La vendetta di Darth Maul (Stagione 5 episodi da 13 a 16), Il processo di Ahsoka (Stagione 5 episodi da 17 a 20), I segreti della Forza (Stagione 6 episodi da 10 a 13), La battaglia di Umbara (Stagione 4 episodi da 7 a 10), La cospirazione dei cloni (Stagione 6 episodi da 1 a 4), Reclute (Stagione 1, episodio 5, Stagione 3 episodi 1 e 2) e il Ciclo di Mortis (Stagione 3 episodi da 15 a 17).

Nell'arco narrativo della vendetta di Darth Maul, l'ex Sith prende il controllo della Ronda della Morte, una fazione guerrafondaia dei Mandaloriani, e successivamente assume il controllo di Mandalore stesso. In seguito alle azioni compiute dal dathomiriano e da suo fratello Savage Opress, sarà lo stesso Darth Sidious a scomodarsi per rimettere al suo posto il suo precedente apprendista.

Ne I segreti della Forza, invece, si scopre la fine di Sifo-Dyas e Yoda si imbarca in un'avventura per scoprire i segreti della Forza per poi ritrovare una vecchia conoscenza dei fan di Star Wars: Qui-Gon Jinn.

Negli episodi de Il processo di Ahsoka, invece, la togruta viene accusata ingiustamente di aver compiuto un crimine all'interno del tempio Jedi. Per questo, la giovane padawan diventa a tutti gli effetti una ricercata dell'Ordine e, in seguito alla prova della sua innocenza, Ahsoka stessa decide di abbandonare l'Ordine e il proprio maestro.

DImmagine di The Clone Wars 4
Una immagine dalla settima stagione di The Clone Wars

La battaglia di Umbara comprende, invece, alcuni degli episodi più "adulti" e dark dell'intera serie. Quello del generale Krell è uno dei personaggi più intriganti della serie e forse dell'intero universo di Star Wars. L'indole dello stesso Jedi viene fuori durante il corso degli episodi, la sua crudeltà porta così alla fine all'ammutinamento dei cloni stessi e alla successiva dipartita del Jedi.

Ma, come già detto nel corso dell'articolo, The Clone Wars tende a concentrarsi spesso su alcuni personaggi secondari. Nell'arco narrativo Reclute, i protagonisti della vicenda sono un gruppo di reclute cloni che prima hanno difficoltà nel finire il loro addestramento su Kamino, per poi proteggere una stazione di comunicazioni.

I protagonisti di Reclute tornano successivamente nell'arco narrativo della cospirazione dei cloni, in cui Luminara Unduli e Fives, uno dei due cloni protagonisti di Reclute, indagano sull'improvviso assassinio di una Jedi da parte del clone Tup.

Il ciclo di Mortis, invece, può considerarsi come il punto più filosofico e astratto mai raggiunto da The Clone Wars. In questo trittico d'episodi, Obi-Wan, Anakin e Ahsoka Tano vengono coinvolti nelle dispute di tre individui che sembrano rappresentare la Forza stessa: il Padre, il Figlio e la Figlia.

Disney/LucasfilmImmagine di The Clone Wars 5
Il Padre, il Figlio e la Figlia

Star Wars: The Clone Wars tornerà con una settima e ultima stagione su Disney+, in arrivo in Italia il 24 marzo 2020. 

      Cerca