Black Widow, David Harbour parla del Guardiano Rosso e del tono del film

Per David Harbour non ci sono dubbi: il Guardiano Rosso è il miglior personaggio dell'interno Marvel Cinematic Universe!

Marvel Studios David Harbour nei panni del Guardiano Rosso

In una recente intervista al sito americano EW.com, David Harbour ha parlato della "piega russa" che ha preso la sua carriera e ha descritto meglio il suo personaggio che apparirà in Black Widow.

Come molti già sapranno, David Harbour è già famoso per essere lo sceriffo Jim Hopper nella serie TV Stranger Things e, prossimamente, la sua fama diventerà ancora più grande, grazie al suo ingresso nel Marvel Cinematic Universe (MCU) con il personaggio di Guardiano Rosso.

Di fatto, i due ruoli hanno un tratto in comune, ovvero quello di avere qualcosa a che fare con la Russia.

Infatti, nella teaser trailer della quarta stagione di Stranger Things si è scoperto che Hopper è prigioniero in territorio sovietico, mentre in Black Widow il Guardiano Rosso ha origini russe.

Su questa connessione, Harbour ha scherzato dicendo:

Lo so, è una coincidenza molto sorprendente e fastidiosa e mi scuso con tutto il web. Non c'è una logica o una ragione per questo, ve lo assicuro. Non è previsto un evento crossover tra Stranger Things e l'MCU. Voglio dire, [i miei personaggi hanno aspetti molto diversi]: uno di loro pesa 122 chilogrammi e ha la barba e i capelli folti e lunghi, mentre l'altro pesa 90 chili e non ha capelli.

Il personaggio che pesa 122 chili (con molti muscoli inclusi) è Alexei Shostakov detto Guardiano Rosso. Rappresenta la risposta russa all'esperimento statunitense del supersoldato che ha dato vita a Capitan America durante la seconda guerra mondiale.

Nell'intervista, Harbour ha spiegato meglio il carattere di questo nuovo eroe:

Credo di essere di parte ma penso che sia il miglior personaggio di tutto il Marvel Cinematic Universe. Voglio dire: è un narcisista, quindi è molto appropriato che io lo interpreti e la pensi così. Inoltre, è multisfaccettato: da un lato è il classico supereroe cazzuto ma ha anche bisogno di essere apprezzato, e vuole essere considerato divertente e un pezzo grosso... cosa che non è.

Sembra quindi che il Guardiano Rosso avrà un ruolo importante dal punto di vista dell'azione in Black Widow, e che sarà anche un elemento di spicco per le parti comiche.

Harbour, durante l'intervista, ha anche lodato la sceneggiatura, dicendo che il film ha l'intensità di un dramma familiare indipendente, grazie allo stile della regista Cate Shortland. In più, si aggiunge il fatto che Black Widow è anche un film pieno di azione, acrobazie pazzesche e scene di lotta degne di un blockbuster.

Dalle parole dell'attore, sembra che il Guardiano Rosso sarà diverso sia da Steve Rogers che dagli altri personaggi già visti sul grande schermo e che, infine, il film Marvel Studios abbia tutte le carte in regola per sorprendere ancora i fan.

Salvo spostamenti dell'ultima ora causa Coronavirus, Black Widow sarà nelle sale italiane dal 29 aprile e dal primo maggio in quelle degli Stati Uniti.

Leggi anche

      Cerca