Gli 11 film con Brad Pitt da vedere su Netflix

Warner Bros. I film con Brad Pitt da vedere su Netflix

Da Vento di passioni a Fury, passando da Intervista col vampiro: ecco tutti i film con Brad Pitt che si trovano su Netflix.

Per molti anni Brad Pitt è stato il divo e sex symbol del grande schermo, fin dal momento in cui ha fatto il proprio ingresso in Thelma & Louise, seducendo una delle due protagoniste della storia e le spettatrici di tutto il mondo. Nel 2019 Tarantino con C’era una volta a Hollywood ha dato al suo Cliff Booth un’anima noir e malinconica che ha fatto conquistare all’attore e produttore un traguardo ambitissimo, un Premio Oscar come Miglior attore non protagonista.

Brad Pitt era arrivato a Hollywood alla fine degli anni ’80 dall’Oklahoma, con tanti sogni e tante ambizioni. Ha fatto di tutto, anche l’intrattenitore vestito da pollo ambulante, per racimolare i primi soldi e, dopo tanti provini, è stato consacrato alla fama mondiale con le prime pellicole tra la fine degli anni ’80 e l’inizio dei ’90.

Netflix propone una selezione di film che lo schierano come attore più uno in cui lo troviamo in veste di produttore (e che gli aveva fruttato un altro Oscar nel 2014).

Ecco tutti i film con Brad Pitt, da non perdere.

Vento di passioni (1994)

Come dimenticarlo? Vento di passioni è un melodramma di Edward Zwick che ci presenta un Brad Pitt sexy e sauvage, con i capelli lunghi, nei panni del passionale Tristan Ludlow, figlio di un allevatore di bestiame all’inizio del ‘900, un ex ufficiale che aveva lasciato l’esercito per i trattamenti nei confronti del popolo indiano. Con i suoi due fratelli, Tristan si contenderà l’amore di Susannah e combatterà nella Grande Guerra.

TriStar PicturesUna scena di Vento di passioni
Amanti appassionati in Vento di passioni

Vento di passioni è un impasto di malinconie, sentimenti e drammi negli spettacolari scenari del Montana.

War Machine (2017)

Commedia prodotta da Netflix con Brad Pitt nei panni di un generale dell’esercito, Glen McMahon, dal punto di vista piuttosto particolare, un uomo con le idee molto chiare e metodi poco ortodossi, mentre le gaffe sono dietro l’angolo. Il generale viene inviato in Afghanistan, ma si dovrà confrontare con un reportage di guerra di un giornale musicale.

In tenuta militare e capelli ossigenati, Brad Pitt veste i panni di un personaggio stralunato.

Netflix, Plan B Entertainment Brad Pitt in una scena di War Machine
Brad Pitt generale biondo platino

Sette anni in Tibet (1997)

In questa pellicola di Jean-Jacques Annaud, Brad Pitt interpreta Heinrich Herrer, un alpinista austriaco che nel 1939 parte per compiere una scalata incredibile, sulle vette del Tibet. Non riuscirà nell’intento e si troverà a trascorrere in Tibet 7 anni, in cui si avvicinerà e conoscerà il giovane Dalai Lama e assisterà all’invasione di questa nazione da parte della Cina.

Sette anni in Tibet è un affresco di colori, immagini, paesaggi meravigliosi, che accompagnano una trasformazione umana che prende le sembianze del volto angelico di Brad Pitt. Il film è stato tratto dal romanzo autobiografico di Heinrich Harrer.

Il curioso caso di Benjamin Button (2008)

David Fincher dirige questa storia sui generis, tra la leggenda e la magia, ambientata a New Orleans su due diversi piani temporali: il presente, in cui si racconta, e il passato, che viene raccontato.

Warner Bros.Una scena de Il curioso caso di Benjamin Button
Amore impossibile?

Il protagonista è un uomo che, al momento della sua nascita, avvenuta ai primi del ‘900, sembrava un novantenne, tanto da spingere suo padre ad abbandonarlo davanti a una casa di riposo. Viene adottato per compassione dalla governante Queenie, che lo alleverà come un figlio, rendendosi conto che, mentre il tempo passa, il bimbo-anziano diventa sempre più giovane, bello e forte. La storia della sua vita è raccontata dal punto di vista sentimentale, dall’amore per Daisy, che scocca quando lei è una bambina e lui un anziano, e troverà a metà della vita di entrambi uno spazio per tentare una relazione.

La storia è narrata dalla stessa Daisy, che si trova in ospedale mentre infuria l’uragano Katrina.

Fury (2014)

Film di guerra con Brad Pitt nei panni di un sergente, Don Collier, chiamato dai suoi uomini “Wardaddy” in modo affettuoso, che guida un gruppo di soldati tra le truppe tedesche durante la Seconda Guerra Mondiale. La storia, ambientata nel pieno della crudezza della guerra (sulla scia di Salvate il soldato Ryan, di Spielberg), racconta la coesione tra l’uomo, una sorta di padre per i suoi ragazzi, e la squadra, che comprende anche una giovane recluta spaventata, Norman Ellison. Più le imprese (nella storia come sul grande schermo) sembrano disperate, più la vicinanza umana diventa forte e speciale.

Ed è proprio questa “specialità” che emerge nella “furia” della guerra.

La grande scommessa (2015)

Adam McKay riunisce un cast stellare (ad affiancare Brad Pitt troviamo Christian Bale, Ryan Gosling, Steve Carell e Marisa Tomei) sulla questione dei mutui subprime negli Stati Uniti, una bolla destinata a far scoppiare quello che tutti conosciamo come il caso Lehman Brothers, ovvero l’inizio di una grave crisi mondiale economica che ha portato sull’orlo del baratro le più grandi banche d’investimenti.

La storia racconta di alcune persone che hanno vissuto il momento che ha preceduto la crisi (dal 2005 al 2007) e ne hanno speculato.

Paramount PicturesBrad Pitt in una scena de La grande scommessa
Banchiere estroso ne La grande scommessa

Pitt interpreta il banchiere Ben Rickert.

Troy (2004)

Kolossal di genere peplum, diretto da Wolfgang Petersen, Troy ci presenta un inedito Achille che assume le sembianze di Brad Pitt.

Guerriero bellissimo e affascinante, ci racconta in modo puntuale e patinato le pagine dell’Iliade, riuscendo a esprimerne anche il lato più cupo e doloroso, come il controverso rapporto con l’amico Ettore. Accanto a Brad Pitt nella pellicola troviamo Eric Bana (Ettore), Orlando Bloom (Paride), Diane Kruger (Elena), Brian Cox (Agamennone), Peter O’Toole (Priamo) e Julie Christie (Teti).

Warner Bros. Brad Pitt in una scena di Troy
Un eroe per il peplum

Snatch - Lo strappo (2000)

Commedia e noir dallo stile da videoclip, The Snatch ha contribuito all’ascesa di Guy Ritchie, regista britannico e allora marito di Madonna.

Il film racconta del percorso di Frank Quattrodita, che deve muoversi da Anversa a New York per consegnare un diamante di immenso valore a un boss mafioso. Farà tappa a Londra e, attirato negli incontri di boxe clandestina, verrà a contatto con altri esponenti della malavita. Difficile ricostruire la complessa sequenza di fatti e azioni di The Snatch, ma a prevalere sono il ritmo spedito e sincopato, il divertissement nella commedia, l’iconicità dei personaggi. Benicio Del Toro (“alter ego dark” di Brad Pitt) interpreta Frank, mentre Pitt è Mickey O’Neill, un pavee irlandese.

Intervista col vampiro (1994)

Brad Pitt sul grande (e piccolo) schermo è stato anche un vampiro sexy, Louis, in Intervista col vampiro. Personaggio goth, coinvolto in un amore impossibile, Brad Pitt duetta con Tom Cruise (anche lui nei panni di un vampiro, tratto dalla letteratura di Anne Rice) e con Kirsten Dunst, nei panni di una ragazza intrappolata in un amore impossibile.

Intervista col vampiro è un grande classico da rivedere mille volte, con due sex symbol anni ’90 (e non solo) nei panni di due vampiri irresistibili.

Mr. e Mrs. Smith (2005)

Questo film è ricordato come il set del colpo di fulmine tra Brad Pitt e Angelina Jolie, l’incontro che secondo molti ha messo fine immediatamente al matrimonio dell’attore hollywoodiano con Jennifer Aniston. Diretto da Doug Liman, è un action rosa che racconta di marito e moglie entrambi killer professionisti per due compagnie rivali.

20th Centuty FoxUna scena di Mr e Mrs Smith
Attrazione fatale

Si troveranno a contendersi letteralmente il lavoro, in un mix esplosivo tra passione, adrenalina e humor.

12 anni schiavo (2013)

In 12 anni schiavo, film diretto da Steve McQueen, Brad Pitt non appare ma ha lavorato alla pellicola come produttore, grazie alla sua B Plan Entertainment. 12 anni schiavo ha conquistato 9 candidature e vinto 3 Premi Oscar.

Tratto da una storia vera, dall’autobiografia di Solomon Northup, un violinista di colore che viveva in Nord America da uomo libero ed è stato ridotto in schiavitù con uno stratagemma, e portato nelle piantagioni della Louisiana, a servizio del sadico Edwin Epps.

Se si alla ricerca di un film o una serie tv da vedere su Netflix scopri qui il catalogo completo dei titoli da vedere in streaming.

      Cerca