George Miller, il post Mad Max sarà un curioso Aladdin per adulti

Warner Bros. Entertainment Charlize Theron e George Miller sul set di Mad Max: Fury Road

Il prossimo film del regista australiano si chiamerà Three Thousand Years of Longing e vedrà protagonisti Idris Elba e Tilda Swinton: ecco le prime indiscrezioni.

Prima di rituffarsi negli scenari post apocalittici di Mad Max, George Miller si prenderà del tempo per dirigere una commedia fantastica. Il film si intitola Three Thousand Years of Longing e ha per protagonisti Idris Elba e Tilda Swinton. Le riprese sarebbero dovute cominciare in queste settimane, ma l'emergenza sanitaria causata dal diffondersi del Covid-19 e le condizioni di salute di Elba (risultato positivo al tampone) hanno fatto slittare i piani di lavorazione.

Il regista australiano ne ha approfittato per far trapelare le prime informazioni su questo progetto che si presenta come una sorta di bizzarro Aladdin per adulti. Lo rivela il sito The Illuminerdi, che riporta la logline del film. La storia è quella di una donna britannica (Swinton) che ha deciso di andare da sola in vacanza ad Istanbul. Durante il viaggio nella città turca, trova per caso una bottiglia dalle proprietà soprannaturali: il genio che la abita (Elba) è un Djinn che le dà la possibilità di esprimere tre desideri.

Miller, passati ormai cinque anni da Mad Max: Fury Road, cambia radicalmente atmosfera. Intervistato da Deadline qualche tempo fa, il regista ha definito Three Thousand Years of Longing (il riferimento del titolo dovrebbe essere ai tremila anni passati dal genio nella bottiglia) come un "anti-Mad Max".

Oggi il pubblico è a caccia di film che siano freschi e atipici. In questo caso, ogni volta che guardo alla storia che ho scritto, penso che sia questo genere di film.

Il regista ha descritto il progetto "di forte impatto visivo" e al tempo stesso "l'opposto di Fury Road": l'idea del soggetto gli frulla nella testa da quindici anni.

Sarà girato quasi tutto in interni e sarà molto parlato. Ci sono scene d'azione ovviamente, ma sono irrilevanti.

Miller ha aggiunto di aver incontrato Elba e Swinton in occasioni separate: i due attori hanno accettato perché il film, gli ha promesso, "offrirà ad entrambi qualcosa di nuovo, che non hanno mai fatto nella loro carriera".

Può sembrare strano vedere Miller approcciarsi ad un progetto del genere dopo il successo di Fury Road e con il sequel The Wasteland in cantiere. Basta in realtà ricordare che il regista aussie vanta una filmografia molto variegata, che include la commedia demoniaca Le streghe di Eastwick, il melodramma ospedaliero L'olio di Lorenzo, il dittico per famiglie del maialino coraggioso Babe e quello animato di Happy Feet.

Voi cosa ne pensate: vi intriga di più la regia di Miller in un film di questo tipo o la coppia formata da Idris Elba genio e Tilda Swinton lady solitaria in crisi? Ditecelo nei commenti!

      Cerca