The Walking Dead: le 9 scene più toccanti della serie scelte dai fan

AMC Carlo, Look at the Flower e The Walking Dead

La serie post apocalittica di AMC ha segnato più volte cuori e animi dei fan, con accadimenti che hanno scritto la storia del piccolo schermo.

Non c'è solo azione in The Walking Dead. Anzi, lo show ispirato ai fumetti di Robert Kirkman ha sempre preferito utilizzare scontri e sequenze al cardiopalma per arrivare al confronto tra i suoi protagonisti. Per costringerli a mettere a nudo le loro fragilità, molto spesso in punto di morte. 

Tra il morso di un errante e un nuovo gruppo di umani ostili da affrontare, i sopravvissuti più celebri del piccolo schermo hanno saputo regalare una pletora di emozioni ai tanti fan dello show targato AMC, superando il traguardo delle dieci stagioni in onda. L'ultimo colpo al cuore è arrivato con l'episodio 12 della Stagione 10, in cui qualcuno di inaspettato ha perso la vita. 

Proprio in virtù di una narrazione tanto densa di accadimenti toccanti, il canale YouTube ufficiale di The Walking Dead ha di recente avviato un sondaggio rivolto ai suoi iscritti, per stilare una classifica dei momenti più struggenti dell'intera serie. I risultati hanno prodotto il video a seguire:

Tra eventi più attuali e ricordi dolorosi - e nostalgici! -, la clip sa scatenare un uragano di emozioni per quanti seguono la produzione zombesca fin dagli esordi. Tra le scelte comunque validissime degli appassionati, non rientrano  l'uccisione di Shane (Jon Bernthal) da parte del suo migliore amico Rick (Andrew Lincoln), o l'ultima battaglia di Shiva, la tigre che ha donato la sua vita per proteggere il suo padrone, re Ezekiel (Khary Payton). O ancora la struggente morte della sorella minore di Andrea (Laurie Holden), Amy (Emma Bell).

Negan piega Rick 

Nella premiere di The Walking Dead 7, The Day Will Come When You Won't Be, abbiamo fatto la conoscenza del villan Negan, interpretato da un magistrale Jeffrey Dean Morgan. ll leader dei Salvatori, armato della sua fedele mazza da baseball chiodata battezzata come Lucille, riesce a piegare l'ex vice sceriffo uccidendo i suoi compagni storici, Abraham (Michael Cudlitz) e Glenn (Steven Yeun). Come se non bastasse, chiede a Rick di deturpare suo figlio Carl (Chandler Riggs) come prova di sottomissione.

La sequenza pennella un dramma emozionale ed interiore particolarmente intenso, mettendo a nudo la vulnerabilità di quello che fino ad allora si era dimostrato una guida inflessibile e (quasi) sempre giusta. 

Daryl uccide suo fratello Marle

La seconda scelta dei fan di The Walking Dead ricade sulla scena che vede protagonisti Daryl (Norman Reedus) e suo fratello Merle (Michael Rooker), con il primo costretto ad uccidere il secondo ormai divenuto uno zombie nella terza stagione. 

Nella puntata This Sorrowful Life, Merle si è sacrificato nel tentativo di eliminare il Governatore - interpretato da David Morrissey. 

Hershel perde la tesa 

Nella Stagione 4 dello show, Too Far Gone rappresenta uno degli episodi più dolorosi. Dopo aver catturato Michonne (Danai Gurira) e Hershel - il compianto Scott Wilson -, il primo grande nemico del gruppo guidato da Rick decapita proprio Hershel davanti ad amici e familiari, comprese le figlie Maggie (Lauren Cohan) e Beth (Emily Kinney).

Il dramma di Lori

Sempre nella terza stagione, The Walking Dead ha regalato al pubblico la morte del controverso personaggio di Lori Grimes (Sarah Wayne Callies). Durante l'attacco alla prigione, la donna, incinta, è stata costretta a dare alla luce sua figlia prima del tempo.

La mancanza di assistenza medica la porterà alla morte, con il figlio Carl a finirla prima che il virus la trasformi in una "mangiacervelli". Questo avvenimento segnerà fortemente il primogenito di Rick e Lori, portandolo a maturare prima del tempo e quasi a trasformarsi in un eroe "in miniatura".

Guarda i fiori

Passando alla Stagione 4, è l'episodio The Grove a mettere sul piatto una scena che necessita assolutamente di una generosa scorta di fazzoletti a portata di mano.

Almeno a sentire il parere del pubblico, che ha decretato la necessaria uccisione di Lizzie (Brighton Sharbino) per mano di Carol (Melissa McBride) come uno dei momenti più tristi e shockanti dell'intera storia di The Walking Dead. Affascinata dai non morti, la ragazzina dimostrerà tutta la sua instabilità psicologia uccidendo la sorella minore Mika (Kyla Kenedy), costringendo Carol a prendere una decisione drastica

"Io ti troverò, Maggie"

Molti di voi ricorderanno quando Glenn è stato picchiato a morte da Negan con la sua mazza Lucille. Con il cranio ormai distrutto, il ragazzo consegna alla moglie Maggie, per altro incinta, le sue ultime parole:

Io ti troverò.

Image Comics Ecco come muore Glenn nei fumetti di The Walking Dead
Negan uccide Glenn nei fumetti di The Walking Dead

Ci troviamo di fronte ad una scena che non può che aver toccato nel profondo quanti hanno sempre fatto il tifo per una delle coppie più affiatate di The Walking Dead, e che gli autori hanno voluto mantenere praticamente inalterata rispetto al fumetto, in cui già l'impatto era devastante. 

L'addio di Carl

Nell'episodio Honor dell'ottava stagione, è Carl a dire addio a suo padre e a Michonne, al tempo sua compagna. 

Adolescente cresciuto troppo presto, si toglierà la vita dopo essere stato morso da un walker, per vitare di trasformarsi a sua volta in un non morto e mettere così a repentaglio l'incolumità dei suoi cari. 

"Non guardare"

Nella seconda stagione di The Walking Dead, la fattoria di Hershel e della sua famiglia si fa involontario teatro di uno degli eventi più traumatici nell'intera trama dello show. Dopo quasi un'intera stagione passata a cercare la piccola Sophia (Madison Lintz), figlia di Carol, i sopravvissuti scoprono che la ragazzina è sempre stata segregata nel fienile con un vasto gruppo di infetti, irrimediabilmente trasformata in una zombie.

Lori, alla visione di uno spettacolo tanto macabro quanto doloroso, invita il figlio Carl a non guardare mentre il padre si vede costretto a mettere fine alle sofferenze di Sophia con un colpo di pistola ben piazzato. 

"Trovali!"

Nella Stagione 9, e in particolare nell'episodio What Comes After, un Rick ferito a morte cerca di sopravvivere ad un'orda di famelici non morti su un ponte che porta diritto ai suoi cari, nel cuore delle comunità che stanno resistendo all'Apocalisse. In preda alle allucinazioni per la copiosa perdita di sangue, Rick sente la necessità di riabbracciare la sua famiglia. 

Quando Michonne, Daryl, Carol, Maggie e altri sopravvissuti riescono a raggiungerlo, l'uomo esclamerà "Trovali", per sparare poi ad una pila di dinamite con la sua fedele Colt Python per mettere in salvo i suo affetti, che lo credono di conseguenza morto. In realtà è stato salvato da Anne (Pollyanna McIntosh), che lo ha recuperato a bordo di un elicottero del CRM. Lo riabbracceremo nella trilogia di film in arrivo al cinema, che faranno chiarezza sulla sorte del vice sceriffo.

E voi, quale accadimento di The Walking Dead giudicate il più straziante? Scatenatevi nei commenti come dei famelici non morti!

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.