Michael Biehn, il Kyle Reese di Terminator, sarà nella seconda stagione di The Mandalorian

CDE Michael Biehn nei panni di Kyle Reese

L'interprete di Terminator e Aliens entra nel cast della seconda stagione di The Mandalorian: il grande universo fantascientifico di Star Wars si arricchisce di una nuova stella del cinema anni '80, pronta a tornare a brillare.

Mentre il pubblico italiano può finalmente godersi The Mandalorian su Disney+, continua alacremente il lavoro sulla seconda stagione del titolo di punta del catalogo streaming della Casa del Topo. A pochi giorni dalla notizia che anche l'attrice Rosario Dawson sarà della partita e interpretare il ruolo di Ahsoka Tano e dopo i rumours insistenti secondo cui Robert Rodriguez potrebbe essere il regista di almeno uno degli episodi della seconda stagione, ecco un altro ingresso ufficiale nel cast della serie. 

È notizia di queste ore che anche Michael Biehn, attore di riferimento per il cinema di genere statunitense anni '80, farà parte del cast della seconda stagione di The Mandalorian. La serie continua così ad arricchirsi di nomi vecchi e nuovi che hanno interpretato ruoli iconici nel cinema fantascientifico. Biehn infatti è ricordato dal grande pubblico soprattutto per aver interpretato il ruolo del ribelle Kyle Reese in Terminator. È una grande occasione anche per l'attore che, all'età di 63 anni, entra in uno dei franchise più prestigiosi del cinema statunitense. Il ruolo nella serie, di cui non si conoscono ancora i dettagli, potrebbe essere per lui un'occasione di rilancio. 

Da Terminator a The Mandalorian: Michael Biehn entra nel cast della serie Disney+

Se la stella di Michael Biehn ha brillato negli anni '80, negli ultimi decenni la sua carriera ha conosciuto un'involuzione. Sono lontani i giorni di gloria del ragazzo arrivato a Hollywood dal Nebraska con la ferma convinzione di lavorare con i più grandi attori dell'epoca. Ispirato da Taxi Driver, Biehn decise infatti di tentare la strada del cinema tra gli anni '70 e gli anni '80. Un giorno arrivò una fatidica telefonata, anche se l'interprete ancora non lo sapeva. Il suo agente dell'epoca gli chiede di leggere il copione di un film intitolato The Terminator

Il progetto sulla carta non è dei più allettanti: il film è legato al nome di Arnold Schwarzenegger, allora come oggi non certo noto per le sue doti recitative o la sua dizione, e a filmarlo e dirigerlo c'è un certo Jim, diminutivo di James Cameron. Michael Biehn non è convinto dal progetto, ma leggendo la sceneggiatura si appassiona al ruolo di Kyle Reese, il ribelle che combatte per la libertà del genere umano in un futuro distopico. Alla fine va al provino e ottiene la parte. Il film, uscito nelle sale nel 1984, ottiene un enorme successo e quello di Kyle diventa il suo ruolo più iconico. 

La sua carriera prosegue a gonfie vele proprio grazie alla collaborazione con James Cameron, divenuto nel frattempo uno dei registi più prolifici, amati e chiacchierati di Hollywood. Biehn è nel cast dei suoi successivi Aliens e The Abyss, con ruoli che accrescono la sua popolarità. Poi però la collaborazione tra i due s'interrompe (tanto a che Cameron non lo chiamerà per Avatar, nonostante Biehn avesse fatto sapere di voler far parte del progetto) e la sua carriera ha un brusco stop. Negli anni successivi continua a lavorare, ma in film minori per ambizione e risultato. 

Uno dei suoi ruoli migliori degli ultimi anni lo ottiene proprio da Robert Rodriguez: Biehn compare infatti nel cast di Planet Terror, il capitolo del b movie che Rodriquez realizzò in tandem con Quentin Tarantino nel progetto Grindhouse. Con The Mandalorian avrà forse la possibilità di lavorare di nuovo con lui sul set.

Medusa Michael Biehn in Planet Terror nel 2007
Uno dei ruoli più noti degli ultimi anni di Biehn è quello in Planet Terror di Robert Rodriguez

Disney+ sta attualmente lavorando alla seconda stagione di The Mandalorian, che vedrà per protagonista Pedro Pascal. Non si hanno ancora notizie sulla data di uscita: nelle scorse settimane l'AD di Disney Bob Iger avrebbe rivelato un lancio previsto per ottobre, ma con lo stop a tutte le produzioni Disney deciso dopo l'epidemia di COVID-19 è probabile che il calendario delle uscite sia destinato a radicali modifiche. 

Leggi anche

      NoSpoiler Il rispetto della tua privacy è la nostra priorità

      Utilizziamo i cookie per assicurarti la migliore esperienza nel nostro sito. Accetta e continua per prestare il consenso all'uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi . Potrai consultare le nostre Informativa privacy e Policy sui cookie aggiornate in qualsiasi momento.