Darkwing Duck, la genesi dell'eroe cult e della sua nemesi Negaduck

Disney Darkwing Duck, guida ai personaggi e ai nemici

Della notte è il solo re, cercalo e vedrai, sbuca dalle tenebre e risolve i guai, se c'è un cattivo lui, lui lo prenderà!

Prima ancora dell’acquisizione della Marvel, l’universo Disney era già ricco di supereroi, primi tra tutti Super Pippo e Paperinik. Ma ce n’è uno in particolare che, pur avendo avuto una carriera breve e ormai lontana nel tempo, è diventato un vero e proprio cult ed è ancora oggi ricordato dagli ascoltatori: Darkwing Duck.

Il papero mascherato di viola che protegge St. Canards dai criminali fece la sua comparsa televisiva nel 1991 ad opera dell’animatore Ted Stones. Le tre stagioni da 91 episodi furono trasmesse fino al 1992 e considerate da subito uno dei migliori prodotti della casa statunitense, tanto che nel 2010 vennero poi trasposte in una serie di fumetti. In vista dell’arrivo della serie sul servizio di streaming Disney+, rispolveriamo ciò che ha contributo a renderla grande all’epoca e ancora attuale oggi, con un protagonista incredibile e la sua malvagia nemesi, Negaduck.

DisneyDarkwing Duck eroe

Genesi della serie e influenze

Darkwing Duck venne ideata come spin-off della serie DuckTales, dopo la sua fine nel 1991. Le similitudini tra le due sono tante, ma si distacca dal genere propriamente d’avventura per concentrarsi su tematiche supereroistiche, spionistiche e d’azione. Inoltre, pur avendo personaggi e tematiche in comune, le due serie non sono connesse, tanto che nel 2016 il creatore Ted Stones ha affermato che le due vicende si svolgono in due universi differenti. Darkwing Duck prende però in prestito dalla sorella maggiore due principali personaggi, Jet MacQuack e Robopap.

La genesi del supereroe avvenne comunque all’interno di ⤑DuckTales, esattamente nell’episodio n. 48 “00-Jet” dove Jet veste i panni di un’agente segreto e nel n. 92 “Il papero mascherato”, in cui è Paperone a travestirsi da vigilante in viola per proteggere il suo deposito. La prima idea di Stones fu quella di creare una serie-parodia di James Bond con protagonista Jet, ma fu abbandonata a causa di problemi legati ai diritti di 007. Il titolo originale dell’episodio 48 Double-O-Duck venne quindi trasformato in Darkwing Duck e per lui fu creato appositamente il papero Drake Mallard, un tranquillo cittadino con una figlia adottiva, Ocalina.

DisneyOcalina segue Darkwing Duck in molte delle sue avventure

Jet divenne quindi la sua spalla destra. A differenza di altri show Disney, la maggior parte dei personaggi sono stati quindi creati appositamente per questa storia. I riferimenti a James Bond sono comunque rimasti, per esempio il cattivo Becco d’Acciaio si ispira a Lo squalo. Ma la più grande influenza finale è stata quella di Batman, sia nel personaggio dell’eroe che ne ricalca molte caratteristiche, sia per i numerosi cattivi ispirati a quelli dell’⤑uomo-pipistrello: Clorofix, è metà papero e metà albero, chiaramente ispirato a Swamp Thing e Poison Ivi e il pagliaccio Quackerjack che trae aspetto e movenze dal Joker.

Tuttavia, anche la ⤑Marvel ha avuto un certo peso, per esempio Toros Bulba richiama Kingpin e l’agenzia S.H.U.S.H ricorda la S.H.I.E.L.D. La maggior parte degli episodi poi sono strutturati per essere delle parodie di film, fumetti o libri.

Darkwing Duck: Dagli addosso Duck!

Drake Mallard vive nella cittadina di St. Canard, è un tranquillo papero con una vita comune, forse un po’ sbadato e caratterizzato da modi molto teatrali che manifestano il suo desiderio di fama. Cerca comunque di mantenere una vita equilibrata per il bene di Ocalina, sua figlia adottiva, che lo aiuterà ad essere meno egoista e vanaglorioso. Di notte si trasforma però nel suo alter-ego Darkwing Duck, il vigilante vestito di viola che vuole liberare la città dai cattivi megalomani di turno.

La storia della sua nascita è molto simile a quella di Batman e deriva dalla volontà di vendicare i torti subiti e proteggere gli innocenti (con un pizzico di egocentrismo in più dato che inizialmente cerca solo la gloria). Infatti, egli non possiede super poteri di sorta, ma solo un vasto arsenale di gadget che comprende l’immancabile rampino, una pistola fumogena per rendere più epico il suo ingresso in scena e tanti slogan inventati ad hoc. Mostra comunque sempre un grande coraggio e non si tira indietro di fronte a niente.

DisneyDrake Mallard non ha super poteri, solo tanti gadget e frasi ad effetto

Quando la serie ha inizio, Mallard ha già da tempo creato la sua doppia identità e ha riscosso un tiepido successo in città. Le origini del supereroe ci vengono raccontate solo nell’episodio n. 88 "I compagni di scuola" della terza stagione. In questa puntata scopriamo che Mallard e Megavolt erano compagni di classe al liceo. Prima di essere in grado di manipolare e condurre l’elettricità, il topo era solo un secchione sottoposto ad un esperimento andato male da parte di un bullo. In seguito a quest’accaduto, Megavolt irrompe al ballo scolastico, seminando il panico.

Il giovane Mallard si fa avanti a fronteggiarlo, ma viene scaraventato dietro il palco tra costumi e macchinari di scena. Così, indossando alcuni semplici abiti e azionando la macchina per il fumo crea il suo eroe, sconfiggendo per la prima volta Megavolt. È sempre in questo frangente che conia il suo slogan preferito: “Dagli addosso, Duck!” (Let’s get dangerous!).

In un’altra puntata, questa volta la n. 11 “La macchina del tempo” della prima stagione, Mallard e Ocalina tornano indietro nel tempo e incontrano un giovane e impaurito Drake Mallard a cui salvano la vita. Rimane così inteso che Drake si sia ispirato al sé stesso adulto per creare il suo alter-ego.

La nemesi per eccellenza: Negaduck

Darkwing Duck si ritrova a fronteggiare numerosi cattivi, ma sono cinque quelli principali, i cosiddetti Cinici Cinque. A capo di questa banda vi è Negaduck, in tutto e per tutto la nemesi dell’eroe. Negaduck proviene da un’altra dimensione, definita il Negaverso, e non è altri che il gemello cattivo di Darkwing Duck. Infatti, possiamo dire che è il suo esatto opposto: se Darkwing Duck rappresenta la giustizia e il trionfo del bene, Negaduck incarna il male ed è perciò ossessionato dal potere, dal denaro e dalla brama di distruggere ogni cosa, soprattutto St. Canard e Darkwing Duck solo per dimostrare di esserne capace.

DisneyArrivato dal Negaverso, Negaduck vuole distruggere Darkwing Duck

Come il gemello buono, non ha super poteri, ma è dotato di un’incredibile intelligenza che, come una bomba ad orologeria, potrebbe scoppiare da un momento all’altro. I membri dei Cinici Cinque infatti lo temono e lo seguono solo per paura delle conseguenze che potrebbero esserci se facessero altrimenti. Negaduck veste anche come Mallard, ma di colori diversi con un caban giallo, maschera e mantello neri e capello rosso. Nel suo universo, che è quindi il contrario di quello in cui si svolge la storia, ha adottato Ocalina, che è però una bambina più tranquilla, mentre il suo amico Jet è malvagio come lui. I membri dei Cinici Cinque sono invece paladini della giustizia sotto il nome di Magnifici Quattro.

Se la sua prima comparsa avviene nell’episodio n. 20 “La grande fuga”, è l’episodio n. 33 “Le origini segrete di Darkwing Duck” che ci racconta una possibile versione della sua storia. La puntata è ambientata nel futuro, dove una futuristica versione di Ocalina scopre che Darkwing Duck e Negaduck provengono dal pianeta Zipton ed erano figli di due fratellastri. Essi cadono sulla Terra poco prima che il loro pianeta vada distrutto.

Il Negaduck alternativo

Tuttavia la serie ci presenta due Negaduck che non vanno confusi tra di loro. Infatti nella puntata n.68 “La nascita di Negaduck”, Darkwing Duck viene colpito dal divisotrone di Megavolt e separato in due entità: Posiduck, la sua parte buona e Negaduck, la parte malvagia. Chiamato quindi anche la “versione negatron” di Negaduck è costituito solo di energia cattiva e vuole distruggere tutto ciò che incontra sul suo cammino. Alla fine dell’episodio Mallard riesce comunque a riunire le sue due versioni.

Il reboot delle origini: la riscrittura moderna di un cult

Una nuova versione della nascita del super eroe e della sua nemesi ci viene raccontata nel reboot di DuckTales. Già dalla prima stagione la serie introduce il personaggio, presentandolo però come l’eroe di una vecchia serie televisiva amata da Jet e interrotta senza motivo sul più bello e mai più realizzata (cosa realmente successa nella realtà).

DisneyDuckTales riscrive le orgini di Darkwing Duck

Nella puntata n.16 della seconda stagione “Il ritorno di Darkwing Duck”, Jet conosce ad una convention Jim Starling, l’attore che vestiva i panni dell’eroe nella serie e che ancora vive del successo passato. Il vecchio papero scopre da loro che Paperone ha in mente di realizzare un film revival sul personaggio, ma è deluso nello scoprire che non sarà lui a interpretarlo nuovamente. Per il ruolo è stato infatti scritturato un grandissimo fan della serie, molto somigliante a lui, un tale Drake Mallard.

Jet aiuta quindi Jim a sabotare il film e a prendere il posto di Drake, che viene rinchiuso nella sua roulotte. Jet però ha così l’occasione di conoscere Drake più a fondo e di capire che è la persona migliore per interpretare l’eroe, ma Jim non sente ragioni. Vestiti entrambi con il costume di scena, Jim e Drake ingaggiano una lotta che distrugge il set. Durante un’esplosione Jim salva Drake e Jet, ma perde la vita. Alla fine della puntata, Jet consiglia a Drake, ormai suo amico, di non abbandonare il ruolo ma di interpretarlo anche nella realtà per ispirare una nuova generazione di fan.

Intanto, Jim Starling non è morto nell’esplosione, ma è impazzito e mentre il costume vira da viola a giallo, nasce Negaduck.

DisneyLa riscrittura dell'eroe e della sua nemesi in chiave moderna

Un cambio di origini davvero azzeccato che riunisce in un certo senso anche la versione alternativa di Negaduck della prima serie, che lì veniva creata con un raggio di Megavolt e anche qui con un qualcosa di simile. Speriamo di saperne di più dalla terza stagione di Ducktales già in produzione e che troveremo sempre su Disney+.

      Cerca