La spiegazione del finale di BoJack Horseman

Netflix Il protagonista della serie, BoJack Horseman

La serie è finita, ma forse non c'è un vero finale se non quello che ognuno di noi vorrebbe vedere. In ogni caso, BoJack Horseman si rivela geniale ed enigmatico anche a riflettori ormai spenti.

Prendi un cavallo egocentrico e alcolista, mettilo in una Hollywood paradossale e in moto perpetuo e circondato di personaggi bislacchi e imperfetti. Avrai creato il giusto mix per una serie d'animazione di successo e destinata ad essere ricordata per molto tempo.

Stiamo parlando di BoJack Horseman, una serie ideata da Raphael Bob-Waksberg per la piattaforma streaming Netflix, che in 6 stagioni è riuscita a scavare nel fondo di ogni anima che ha avuto il piacere di guardarla.

Partita come satira sul mondo stellato di Hollywood e dei suoi abitanti, la serie è diventata, con lo scorrere degli episodi, un viaggio introspettivo senza precedenti. Attraverso le fasi vissute dal protagonista - BoJack appunto - e in parte anche dai personaggi secondari, si è potuto analizzare ogni aspetto della vita di chiunque.

Dal successo al fallimento, dalla depressione alla felicità apparente, dalle dipendenze agli abbandoni, dagli errori ai mea culpa. C'è tutto questo e molto altro nella serie disegnata da Lisa Hanawalt, un alternarsi di emozioni e riflessioni sfociate poi in un finale agrodolce, aperto, speranzoso e rassegnante allo stesso tempo, ma comunque nello stile di BoJack.

Ed è proprio il finale a far parlare maggiormente di sé, per la libertà di interpretazione lasciata ad ogni spettatore, per la conclusione di alcune storie iniziate tanto tempo prima, per le domande rimaste senza una risposta, per la resa dei conti che ci aspettavamo diversa e per un finale alternativo presentato nel penultimo episodio.

Insomma, Bojack Horseman ha lasciato tanto su cui riflettere e qui proveremo a dare una chiave di lettura sull'ultima stagione e sul finale della serie.

BoJack Horseman

La serie racconta le vicende di BoJack, una stella di Hollywood degli anni '90, diventata famosa grazie alla sit-com Horsin' Around e poi in continuo declino. Nel tentativo di ritornare alla ribalta, decide di scrivere un'autobiografia insieme alla ghostwriter Diane, iniziando così un rapporto di amore e odio con la scettica e disillusa scrittrice. Nel frattempo il protagonista continua a sperare nel grande colpo di carriera per ritornare sotto i riflettori, grazie alla sua manager - nonché amante - Princess Carolyn. Tra una dipendenza e un colpo basso, BoJack si ritrova un coinquilino molto particolare - Todd - e un aminemico, Mr. Peanutbutter

NetflixI protagonisti della serie targata Netflix

Il pittoresco gruppo di protagonisti, per metà umani e per l'altra metà animali antropomorfi, sarà il fulcro di molte storie e avventure più o meno realistiche. Todd è spesso protagonista di vicende assurde e paradossali, senza però troppe conseguenze. Mr Peanutbutter - nemesi inconsapevole del protagonista - affronta tutto con positività e cade sempre in piedi. Diane, passivo-aggressiva, accetta i cambiamenti che non può evitare, mentre BoJack - essendo un cavallo di Hollywood - è la reincarnazione perfetta dell'aforisma "dalle stelle alle stalle".

La sesta stagione

Il 25 ottobre 2019 Netflix ha condiviso i primi 8 episodi dell'ultima stagione di BoJack Horseman. In questa prima parte il protagonista si trova in un centro di disintossicazione, cercando di risolvere i problemi con le sue dipendenze e di rimettere a posto i pezzi della sua vita. Anche in questo caso la situazione precipiterà, rivelandosi l'ennesimo tentativo di fuggire dal passato, dalle responsabilità e dalla presa di coscienza ancora molto lontana.

Nel frattempo gli altri protagonisti continuano a barcamenarsi nelle proprie vite come Princess Carolyn che alterna la donna in carriera alla madre single, Todd in cerca del proprio posto nel mondo, Mr Peanutbutter che deve fare i conti con il suo carattere e Diane, in una nuova relazione, una nuova città e un blocco emotivo-professionale che le fa assumere peso e antidepressivi.

Il 31 gennaio 2020 sono usciti gli ultimi 8 episodi della serie che hanno messo un punto a molte situazioni e i puntini sospensivi su molte altre. BoJack, apparentemente ripreso e rinato, decide di insegnare recitazione nella stessa università frequentata dalla sorellastra Hollyhock. Il tentativo di avere un rapporto con la giovane, l'ottimo rapporto con i suoi studenti e gli incontri con gli alcolisti anonimi daranno una parvenza di normalità al protagonista, quella serenità tanto bramata a inizio stagione.

Ma se c'è una cosa che abbiamo imparato nel corso degli episodi di BoJack Horseman è che la disfatta è sempre dietro l'angolo, in questo caso l'ombra della morte di Sarah Lynn e la sconveniente notte con la giovane Penny rappresentano la spada di Damocle sulla testa del protagonista.

Hollyhock scopre infatti che è stato proprio il fratello maggiore a far ubriacare degli adolescenti e ad approfittarsi della giovane Penny - figlia della vecchia fiamma di BoJack, Charlotte - ed inizia ad allontanarsi sempre di più.

Due reporter agguerriti indagano invece sulle strane circostanze che portarono alla morte di Sarah Lynn, giovane star di Hollywood e bambina prodigio ai tempi di Horsin' Around. Alla fine la verità verrà fuori e BoJack tornerà sotto i riflettori nel peggior modo possibile.

Il panorama a metà strada

Nel penultimo episodio di BoJack Horseman, che potremmo definire un falso finale, il protagonista - dopo un abuso di alcool e pillole - si trova in un pranzo surreale a casa di sua madre Beatrice, con la quale il cavallo di Hollywood ha sempre avuto un pessimo rapporto, insieme a tutte le persone che hanno in qualche modo influenzato la sua vita e che sono andate via.

Insieme a BoJack e l'insoddisfatta Beatrice, troviamo Sarah Lynn, il produttore Herb Kazaz e la figura paterna fusa con quella di Secretariat - il personaggio interpretato dallo stesso BoJack - tutti intorno al tavolo da pranzo...prima dello spettacolo.

Ogni cosa ha un significato, non sempre chiaro, ma anche i pranzi serviti ad ognuno rappresentano un elemento fondamentale della loro vita o della loro morte. A Beatrice, che ha finito i suoi giorni in una casa di riposo, viene servito un piatto suddiviso in singole porzioni come quelli distribuiti negli ospedali e negli ospizi, BoJack, invece, riceve un piatto pieno di pillole.

La conversazione passa da un argomento all'altro senza un apparente filo logico e nel frattempo BoJack inizia a mettere insieme i pezzi di ciò che sta realmente accadendo. L'acqua piena di cloro, la macchia nera che continua a perseguitarlo e ad ingrandirsi e lo spettacolo che inizia.

Ogni commensale si esibisce e conclude la performance dietro una porta buia e BoJack inizia a capire di stare annegando nella propria piscina e che quella che sta vivendo è un'esperienza pre-morte. 

La poesia di Secretariat, che dà il titolo all'intero episodio, rappresenta il rimpianto di una vita, il rimpianto per non essersi fermati prima a guardare il panorama, per non aver trovato il tempo per le cose importanti ed essersene resi conto quando ormai era troppo tardi.

BoJack sta morendo in piscina e neanche l'ennesima telefonata fatta a Diane - la sua ancora di salvezza in ogni momento basso della sua esistenza - ha funzionato, perché ha risposto la segreteria.

Ma negli ultimi istanti della sua vita, BoJack cerca di trovare conforto nella persona che, più di tutte, ha dato una parvenza di autenticità alla sua vita, immaginando Diane rispondere a quella telefonata.

L'episodio finale

L'ultimo episodio della serie si apre con un "avanti veloce" degli avvenimenti accaduti dopo il tuffo in piscina. BoJack è stato salvato dai nuovi inquilini di quella che un tempo era la sua casa, dopo il ricovero in ospedale e il processo, il protagonista viene portato in carcere per scontare una pena di 4 mesi.

Siamo alla resa dei conti, tutti i personaggi sono andati avanti e hanno trovato la propria strada, grazie o malgrado l'incontro con BoJack. La location è il matrimonio di Princess Carolyn con il suo assistente e il protagonista avrà modo di interagire con tutti i suoi compagni di percorso. 

Il finale, benché aperto e a tratti insoddisfacente, riesce comunque a dare una degna chiusura ad alcuni rapporti come quello tra BoJack e Todd, sempre sopra le righe e sconclusionato, ma a volte positivo e profondo.

Anche BoJack e Princess Carolyn avranno il loro degno finale durante un ballo e persino Mr. Peanutbutter si dimostrerà quell'eterno fedele cane che è sempre stato.

Siamo alle battute finali ed è il momento di chiudere il rapporto che più di tutti ci ha tenuto incollati allo schermo per le sei stagioni di BoJack Horseman. La relazione complicata e complessa che ha maggiormente influito sul protagonista, quella con Diane.

NetflixLa scena finale della serie

Tutti avremmo voluto un lieto fine tra BoJack e Diane, la formazione di una coppia disfunzionale in grado di far uscire il meglio e il peggio di ognuno, ma la felicità incondizionata non sarebbe stata nello stile Horseman e sicuramente ci avrebbe deluso.

Come hai imparato a fidarti della felicità? - chiede BoJack alla Diane sposata, trasferita a Houston e produttrice di una serie adolescenziale. E Diane ammette di non fidarsi ancora, ma di avere fiducia nel proprio compagno, a dimostrazione del fatto che spesso si scende a compromessi con la felicità pur di non soffrire la solitudine.

Diane è cambiata o forse ha scoperto una nuova parte di sé che accetta di più le cose belle della vita, che si pone meno domande e che vede il mondo con occhi diversi. E forse la nuova Diane non ha bisogno di BoJack, anche se in parte è grazie a lui se è venuta fuori.

Si sono feriti, si sono aiutati, si sono capiti e si sono migliorati, ma forse è tempo di dividere le strade e dire soltanto grazie per esserci stati anche se non faranno più parte delle rispettive vite.

Riuscirà BoJack a rigare dritto una volta uscito di prigione? Diane troverà veramente la felicità con la sua nuova vita? Cosa c'era scritto nella lettera di Hollyhock? Quello sul tetto è stato l'ultimo incontro tra BoJack e Diane?

Non riusciremo a trovare una riposta a queste domande e forse è giusto così, perché se c'è una cosa che ci ha insegnato questa serie è che non sempre le cose vanno come vorremmo, anche se ce la mettiamo tutta, e quindi bisogna trovare una parvenza di felicità nel qui e ora. Il sipario cala sul cielo di Hollywood e di BoJack e Diane, accompagnato dalle malinconiche note di Mr Blue.

Il finale perfetto di una storia imperfetta.

      Cerca