The Last Dance: il trailer della serie su Michael Jordan e i Bulls

The Last Dance debutta prima del previsto: la docuserie in 10 episodi su Michael Jordan e i suoi Chicago Bulls arriva su Netflix a partire dal 20 aprile 2020.

ESPN fa un regalo a tutti gli appassionati di basket e anticipa l’uscita di The Last Dance. La docuserie su Michael Jordan e i Chicago Bulls sarebbe dovuta andare in onda a giugno, ma il network ha anticipato l’uscita al 20 aprile. 

In Italia la serie sarà disponibile su Netflix, che proporrà tutti i 10 episodi da 60 minuti ciascuno diretti da Jason Hehir, noto per aver girato nel 2011 il documentario The Fab Five sui giocatori della squadra di basket del Michigan Wolverines. 

Sembra che il network abbia ricevuto diverse pressioni per anticipare l’uscita della docuserie, sia da parte dei fan che da parte di alcuni famosi giocatori. Tra i telespettatori più impazienti c'era tra l'altro LeBron James, che ha dichiarato apertamente di non vedere l'ora che arrivi il 19 aprile (data di debutto in America di The Last Dance). 

The Last Dance: i Chicago Bulls

Il regista Jason Hehir ha avuto a disposizione 500 ore di filmati originali per raccontare la storia della favolosa stagione 1997-1998 dei Chicago Bulls. All’epoca, infatti, i giocatori venivano costantemente seguiti dalle telecamere fuori e dentro il campo per documentare un periodo straordinario, che la squadra non ha più vissuto. 

Non a caso il titolo della serie si rifà a un’espressione utilizzata dall’allenatore Phil Jackson, che definì quella stagione “L’ultimo ballo”. Da quel momento in poi, infatti, le cose non sarebbero state più le stesse per i Chicago Bulls.

La squadra era reduce da due titoli vinti nelle stagioni 1995-1996 e 1996-1997, ma gli uomini simbolo erano già piuttosto grandi e sembrava che il ciclo vincente stesse per esaurirsi. 

I pronostici negativi, però, finirono per saltare completamente e la squadra conquistò il suo secondo three-peat del decennio. Il primo era stato conquistato nelle stagioni 1990-1991, 1991-1992 e 1992-1993. 

Per Michael Jordan significò il passaggio definitivo alla storia con il canestro del 14 giugno del 1998, realizzato a cinque secondi dalla fine della partita. Purtroppo, da quella stagione i Chicago Bulls non hanno più vinto un titolo NBA. 

The Last Dance: i protagonisti della docuserie

I protagonisti delle dieci puntate sono i giocatori dell’epoca. Primo fra tutti Michael Jordan e poi Scottie Pippen, Dennis Rodman, Phil Jackson e Steve Kerr. 

Ci sono poi tante altre testimonianze e commenti di stelle del basket, tra cui il compianto Kobe Bryant, Magic Johnson, Charles Barkley e Gary Payton. 

Non mancano anche gli interventi di personaggi noti come Barack Obama, simpatizzante dei Chicago Bulls, Justin Timberlake e Carmen Electra. Quest’ultima è stata la moglie di Dennis Rodman per pochi mesi proprio tra il 1998 e il 1999. 

The Last Dance: gli episodi

Netflix trasmetterà due episodi ogni lunedì a partire dal 20 aprile: 

  • 20 aprile: episodi 1 e 2
  • 27 aprile: episodi 3 e 4 
  • 4 maggio: episodi 5 e 6 
  • 11 maggio: episodi 7 e 8
  • 18 maggio: episodi 9 e 10
  • La docuserie da 10 episodi su Michael Jordan e i Chicago Bulls sarà disponibile su Netflix dal 20 aprile. La piattaforma renderà disponibili due episodi ogni lunedì. 

  • La serie racconta la straordinaria stagione 1997-1998 dei Chicago Bulls e ha come protagonisti l’allenatore e i giocatori dell’epoca, tra cui Michael Jordan, Scottie Pippen, Dennis Rodman, Phil Jackson e Steve Kerr.

      Cerca