Il gioco da tavolo di Venerdì 13, per partite da paura

Jason Voorhees ha fatto il suo debutto nel lontano 1980 nel film Venerdì 13, facendo sobbalzare anche gli spettatori più impavidi. Il gioco da tavolo a lui ispirato sarà altrettanto spaventoso?

The Op La scatola del gioco da tavolo ispirato alla saga su Jason Voorhees

I giochi da tavolo non passeranno mai di moda, lo sappiamo, e per i collezionisti di pedine e tabelloni l'offerta è sempre più vasta. Da qualche tempo ha preso piede anche una particolare tipologia di giochi da tavolo, quella ispirata a serie TV e film iconici, unendo quindi la passione ludica a quella televisiva.

In una collezione di questo tipo non può sicuramente mancare la prossima uscita targata The Op, stiamo parlando del gioco da tavolo ispirato al film horror Venerdì 13

Si chiamerà Friday the 13th: Horror at Camp Crystal Lake e, stando al comunicato diffuso dall'azienda, sarà disponibile a partire da questa estate al prezzo di 29,99 dollari

Il gioco sarà il primo su licenza ufficiale ispirato alla prolifica saga cinematografica con protagonista Jason Voorhees e, stando alle anticipazioni, l'ansia durante il gioco non sarà da meno rispetto a quella delle pellicole.

Come funziona il gioco e cosa contiene la scatola?

All'interno della confezione non troverete una maschera da hockey - per fortuna - ma 6 carte giocatore, carte rifornimento, carte paura, carte zaino, un localizzatore notturno e 88 simpatici gettoni definiti "schizzi di sangue"

Lo scopo del gioco è quello di superare 5 notti nel famoso campo di Crystal Lake senza essere uccisi dal terrificante Jason e per farlo è necessario rifornirsi di viveri e strumenti di sopravvivenza, come torce, pentole e benzina. Il tutto sta nell'utilizzare l'astuzia e avere un po' di fortuna, tenendosi stretto quello che si possiede nel proprio zaino e rubando quello che è presente negli zaini degli altri giocatori.

The OpIl retro del gioco da tavolo prodotto da The Op

I partecipanti al gioco, che possono andare da un minimo di 3 ad un massimo di 6, rappresenteranno i cliché dei dipendenti di un campo estivo, ricoprendo i tipici ruoli del nerd, del bravo ragazzo, della diva, della final girl (ragazza che solitamente rimane in vita alla fine di ogni film horror) e il party-boy. Ma a restare in vita alla fine delle 5 notti nel "Mattatoio" -evitando di essere uccisi da uno dei serial killer più sanguinari del grande schermo - sarà solo chi avrà avuto più fortuna e nervi saldi degli altri.

Per gli amanti del genere il divertimento estivo è assicurato. Magari evitate di portare il gioco in campeggio con voi...potrebbe essere di pessimo auspicio.

Leggi anche

      Cerca