Quentin Tarantino spiega perché ha deciso di non girare il film su Luke Cage

Quentin Tarantino avrebbe voluto girare un film sul personaggio Marvel di Luke Cage, idea poi 'smontata' da alcuni suoi amici appassionati di fumetti.

Netflix/Marvel Mike Colter nella serie Netflix di Luke Cage

Quentin Tarantino è sicuramente un regista che ama approcciarsi al cinema come pochi autori in circolazione, scegliendo infatti con particolare attenzione cosa portare sul grande schermo e cosa no.

C'è ancora infatti parecchio riserbo sul decimo progetto del filmmaker, dopo la smentita di uno Star Trek vietato ai minori e le prime, timide conferme circa un terzo capitolo di Kill Bill.

In occasione del podcast di Amy Schumer 3 Girls, 1 Keith (via The Guardian), l'autore di Django Unchained e C'era una volta a... Hollywood ha reso noto di aver valutato di girare un film sul personaggio Marvel di Luke Cage e sul perché abbia infine deciso di abbandonare l’idea.

Tarantino, dopo aver diretto Le Iene e poco prima di dedicarsi al leggendario Pulp Fiction, negli anni '90 aveva infatti messo gli occhi sul personaggio - creato originariamente da Roy Thomas, George Tuska, Archie Goodwin e John Romita Sr. e apparso per la prima volta tra le pagine dei fumetti Marvel nel 1972 - visto e considerato che da ragazzino era un grande collezionista di fumetti e i suoi due preferiti erano Luke Cage: Hero for Hire e Shang-Chi: Master of Kung Fu (entrambi pubblicati da Marvel Comics).

Ad avermi dissuaso dall'idea sono stati alcuni miei amici appassionati di fumetti che mi hanno convinto a non farlo. Pensavo che Larry Fishburne sarebbe stato perfetto per interpretare Luke Cage. Ma tutti i miei amici dicevano: ‘Deve essere Wesley Snipes.’ E io rispondevo: ‘Sentite, mi piace Wesley Snipes, ma Larry Fishburne è praticamente Marlon Brando. Penso che Fish sia l’uomo giusto.’ E loro: ‘Sì, ma deve mettersi davvero in forma. Snipes è già pronto!’ Al che ho risposto: ‘Fanculo! Non è così importante! Fanculo, avete rovinato tutto!’

Sfortunatamente, quindi, il sogno di vedere sul grande schermo un film su Luke Cage diretto di Tarantino è sfumato del tutto, tanto che i fan del personaggio hanno dovuto attendere il 2015 per vedere il personaggio in carne e ossa (sul piccolo schermo).

La prima apparizione live action dell'attore Mike Colter nei panni dell'eroe dei fumetti è avvenuta nella serie Marvel/Netflix dedicata a Jessica Jones (nata nel 2015 e sviluppata da Melissa Rosenberg), per poi tornare come protagonista di uno show a lui dedicato e durato due sole stagioni, creato da Cheo Hodari Coker.

Cage è infine apparso in Iron Fist e The Defenders, ovvero le altre due serie incentrate sui personaggi della Casa delle Idee e prodotte dal colosso dello streaming (entrambe sviluppate nel 2017 rispettivamente da Scott Buck e da Douglas Petrie e Marco Ramirez).

Leggi anche

      Cerca