I migliori film DC, la classifica

Nonostante il MCU non sbagli un colpo e il DC EU abbia fatto diversi passi falsi, quest'ultima ha sfornato dei veri gioielli. Ecco la classifica, dal più brutto al più bello. La classifica comprende sia DC EU che altre produzioni.

DC/Warner Il logo DC

Partiamo dalla premessa che questa sarà una classifica personale. E che partirà dal 1989, anno del primo film di Batman di Tim Burton e, sì, comprenderà anche Catwoman, purtroppo. Se non troverete alcuni film, come Constantine o V per Vendetta, è perché sono tratti da fumetti DC-Vertigo, anche se su V è una questione lunga.

19) Catwoman (2004)

Questo è uno di quei film che ogni fan della DC vorrebbe che non fosse mai esistito. Un film blando, noioso e che tradisce in pieno il fumetto originale. La protagonista non è Selina Kyle, la città non è Gotham City e per questo il film già non ha senso di esistere. Soprattutto se ci attacchi sopra un logo DC. Se l'avete visto, concorderete con me. Se non l'avete visto, continuate così.

18) Lanterna Verde (2011)

Ammetto che questo film non mi è dispiaciuto più di tanto. Almeno mi ha intrattenuto. Ma bisogna dire che è veramente un film brutto. La sceneggiatura è raffazzonata, gli effetti speciali esagerati e "plasticosi". Gli incassi furono talmente tanto al di sotto delle aspettative che DC decise di non cominciare il suo Expanded Universe da questo film ma di lanciare L'uomo d'acciaio. Lanterna Verde, tra l'altro, non è mai entrato nemmeno nel DC EU. Un film che ha fatto storia, in negativo.

17) Batman & Robin (1997)

Sono sicuro che, per molti di voi, questo sarà il peggiore film di Batman di sempre. Ed è così, è davvero pessimo. A parte i capezzoli che appaiono sulle tute di Batman e di Robin, per cui sentirete il regista scusarsi praticamente ogni minuto di tutto il film con il suo commento in sottofondo, il tono del film, la scenografia e i costumi urlano "cringe" per tutta la durata della pellicola. In ogni caso, per chi, come me, è nato negli anni '90, da piccoli questo era il migliore film di Batman che ci fosse, crescendo i gusti cambiano.

16) Batman Forever (1995)

Questo film segnò il cambio di regia tra Tim Burton e Joel Schumacher, nonché il passaggio di ruolo tra Michael Keaton e Val Kilmer. Se nei primi due Batman il tono era più serio e dark, qui si optò per un cambio di registro e a un tono più pop e scanzonato. Il film, probabilmente, vale la pena di essere visto solo e soltanto per l'interpretazione di Jim Carrey come Enigmista.

15) Suicide Squad (2016)

Questo film, forse, rappresenta uno degli inganni maggiori del nuovo DC Expanded Universe. Il Joker sembra uno dei protagonisti del film e viene intravisto sì e no sei volte. Lo stesso Leto, interprete del pagliaccio, si lamentò pubblicamente di essere stato particolarmente ridimensionato durante il montaggio. Peccato, davvero, perché le interpretazioni di Smith e della Robbie rimangono la cosa migliore di un film che aveva tantissime potenzialità.

14) Birds of Prey e la fantasmagorica rinascita di Harley Quinn (2020)

Da qui, personalmente, comincia la sezione dei film "senza infamia e senza lode". Harley Quinn è uno di questi. La Robbie, come sempre, tiene su il film che si dipana sequenza dopo sequenza e che riesce a rendere insipido persino un ottimo attore come Ewan McGregor. Però Harley Quinn ormai vende, quindi la saga andrà sicuramente avanti.

13) Justice League (2017)

C'è chi odia questo film. E chi lo adora. Io mi trovo decisamente nel mezzo. Per me, questo film, non rappresenta nulla di eccezionale. Ma non è nemmeno da buttare. Chiaramente, manca di direzione. E basta parlare di Snyder Cut. Dubito che Warner Bros lo farà mai. Forse il film soffre del fatto che siano cambiati due registi e di una riscrittura di sceneggiatura in corsa, certo, ma rimane comunque il primo team-up cinematografico dei migliori supereroi DC. Tranne Lanterna Verde.

12) Wonder Woman (2017)

Continuiamo con la sezione "senza infamia e senza lode". Molti gridarono al miracolo con questo film, al capolavoro. Ma per me rimane un film nella media, un buon film di supereroi ma nulla di eccezionale. Per non parlare poi del fatto che i tedeschi sembrano un po' dei nazisti, se non fosse che i nazisti sarebbero arrivati venti anni dopo. Ma, vabbè, la verosimiglianza storica non è poi così necessaria, no? Mica è un film ambientato in una precisa epoca storica.

11) Aquaman (2018)

"Aquaman è uno sfigato", diceva Raj in The Big Bang Theory. Jason Momoa, invece, è riuscito a restituirgli una sua dignità, almeno al cinema. Non che nei fumetti lo sia, eh. Alcuni cicli sono davvero sensazionali. In ogni caso, questa pellicola rimane un ottimo esempio di film di supereroi e, per quanto sia un po' troppo lungo, è riuscito a dare una nuova direzione ai film DC dopo il deludente Justice League.

10) Shazam! (2019)

Shazam!, a mio avviso, è il primo esperimento comedy in casa DC, almeno nell'EU. E ha funzionato. Questa pellicola è un ottimo esempio di come si possa coniugare commedia, action e drama in un unico film. Sarà anche dovuto al fatto che Shazam è un supereroe bambino che si trasforma in adulto e quindi certe gag risultano tremendamente reali. Anche i comprimari sono eccezionali e, fortunatamente, è già stato annunciato un sequel.

9) Superman Returns (2006)

Superman Returns è uno di quegli "unicum" cinematografici che un po' fanno storcere il naso. La pellicola è un ottimo esempio di sequel, perché idealmente lo è di Superman II, e comprende un ottimo cast. Anche Routh non è affatto male, mentre Spacey fa Spacey e questo basta a dare spessore al suo Lex Luthor. In questo caso, però, gli incassi bassi hanno subito fermato sul nascere un possibile sequel. Un gran peccato.

8) L'uomo d'acciaio (2013)

Il mondo dei cinecomic si divide in due: chi ama Zack Snyder e chi lo odia. Personalmente, Zack Snyder lo ritengo un buon regista che a volte esagera senza freni con dei film incredibilmente lunghi. E questo vale anche per L'uomo d'acciaio. Se in Watchmen, la lunghezza era giustificata dalla complessità del fumetto d'origine, ne L'uomo d'acciaio non vale la stessa scusa. Nonostante la lunghezza a mio avviso esagerata, L'uomo d'acciaio rimane un gran bel film che riesce a rendere umano il superumano per eccellenza: Superman.

7) Batman v Superman: Dawn of Justice (2016)

Ok, prima di ricevere insulti, parto da un presupposto: Batman v Superman è così in alto perché mi riferisco all'edizione estesa. Perché senza i minuti extra, questo film sarebbe al fondo della classifica. Sì, perché è assurdo che un film arrivi così tagliato in sala e che un fan debba per forza comprare l'edizione estesa per avere il film integrale. E penso di essere tra i pochi ad aver trovato poetica la "questione Martha" che rende Superman umano agli occhi di un Batman ormai convinto di uccidere il superuomo.

6) Batman Begins (2005)

Batman Begins è il primo capitolo del reboot del personaggio a opera di Christopher Nolan. Dopo Batman & Robin era difficile fallire, certo, ma Batman Begins è, probabilmente, il più bel film su una origin story di un supereroe dei fumetti. Basato liberamente su Anno Uno di Frank Miller, Batman Begins dà il la all'ottima trilogia di Nolan ed è stato superato anche dai suoi due sequel, che troverete più avanti in questa classifica.

5) Batman (1989)

Questo Batman non è, a mio avviso, una origin story. Batman è già Batman, per quanto sia alle sue prime esperienza a Gotham City. Tim Burton è riuscito nella titanica impresa di portare Batman al cinema dopo una serie TV, quella degli anni '60, che aveva dato tutt'altra caratterizzazione al crociato incappucciato. Incredibile l'interpretazione di Jack Nicholson. Inoltre, Tim Burton si impuntò sul fare interpretare Bruce Wayne a Michael Keaton ed ebbe ragione.

4) Il cavaliere oscuro - Il ritorno

Basato su Terra di nessuno e Knightfall, Il Ritorno è l'ultimo film della trilogia di Christopher Nolan. La caduta e la rinascita di Batman sono al centro della pellicola e concludere la trilogia in questo modo è stata la perfetta chiusura del cerchio. Anche l'aggiunta al cast di Anne Hathaway e Tom Hardy sono state scelte vincenti. Unica nota negativa? L'interpretazione un po' stucchevole della Cotillard e il suo personaggio che cambia fazione. Un po' telefonato, a mio avviso. 

3) Batman - Il ritorno (1992)

Il miglior Batman fino a Il cavaliere oscuro - Il ritorno. Batman - Il ritorno è uno dei pochi esempi in cui il sequel supera l'originale. Questo è dovuto principalmente a un cast eccezionale, tra cui Michelle Pfeiffer nei panni di una sensuale Catwoman e un Danny DeVito nei panni del Pinguino. Nonostante le atmosfere tipiche degli anni '90, Batman - Il ritorno non ha sentito minimamente il peso degli anni e si merita di entrare nella top 3 dei migliori film DC dal 1989 a oggi.

2) Joker (2019)

Joker è una di quelle sorprese piacevoli che capitano una volta l'anno, un film su cui all'inizio hai dubbi e che poi ti siedi al cinema e ti lascia stupefatto. Che Joaquin Phoenix fosse un ottimo attore, già lo sapevamo, ma a mio avviso è lui a rendere così bello questo film. La sceneggiatura di Phillips e la regia sono buone, certo, ma senza un interprete eccezionale il film non avrebbe avuto lo stesso successo. In ogni caso, la pellicola ha avuto undici candidature agli Oscar, vincendone due. Un successo clamoroso.

1) Il cavaliere oscuro (2008)

Molti dicono, a torto, che questo film è principalmente ricordato per l'interpretazione di Heath Ledger. Sì, ma no. Perché Il cavaliere oscuro rappresenta, senza dubbio, l'apice della parabola del crociato incappucciato al cinema. Da eroe a criminale. Da simbolo a reietto. E se non bastassero le interpretazioni di Ledger e di un Bale fin troppo sottovalutato nel corso dell'intera trilogia, a impreziosire il tutto ci sono le incredibili performance di Gary Oldman, Michael Caine, Morgan Freeman, Aaron Eckhart e Maggie Gyllenhaal.

E qual è la vostra personale classifica?

Leggi anche

      Cerca