La classifica dei migliori film Marvel (non MCU)

Nel corso degli anni, Marvel ha venduto i suoi diritti a vari studi cinematografici, ben prima della nascita del Marvel Cinematic Universe. Oggi vedremo quali sono i migliori e i peggiori tra quei film.

Marvel/20th Century Fox La classifica dei film Marvel non MCU

Come per l'articolo riguardante la classifica dei film DC, anche qui partirò da una data, ovvero il 1998, anno in cui è uscito il primo film dedicato a Blade. Inoltre, non prenderò in considerazione i film del Marvel Cinematic Universe ma mi baserò soltanto sui film tratti dai fumetti Marvel e non prodotti da Marvel. Ovviamente, si va dal più brutto al più bello.

31) X-Men - Dark Phoenix (2019)

Un po' è triste che la classifica si apra con l'ultimo film degli X-Men, quello che avrebbe dovuto chiudere una delle saghe più belle e importanti della storia dei fumetti. Però Dark Phoenix è l'esempio lampante di come non si faccia un film tratto da uno dei cicli a fumetti più belli di sempre: Fenice Nera. Ora la palla passa a Disney e Marvel.

30) Elektra (2005)

Ci sono moltissime storie, nei fumetti Marvel, in cui Elektra è protagonista assoluta e che sono dei veri e propri capolavori. Tantissime, davvero. E 20th Century Fox non le ha evidentemente prese in considerazione a dovere, sfornando uno spin-off di Daredevil di cui nessuno sentiva la necessità. 

29) X-Men - Apocalypse (2016)

Non si capisce come abbiano fatto gli ultimi due film sugli X-Men a essere tanto disastrosi. Fortunatamente, però, questo X-Men è un po' meno brutto di Dark Phoenix, nonostante qui sia presente il villain più pericoloso e potente della storia dei mutanti: Apocalisse. Nemmeno Bryan Singer è riuscito nell'impresa di risollevare un film così scialbo.

28) Fantastici 4 (2015)

Questo film è talmente tanto bistrattato dai fan che alcuni se lo dimenticano volutamente. Allora, tagliamo subito la testa al toro: non c'entra nulla il cambiare l'etnia dei personaggi e accanirsi su queste cose non ha proprio senso. Il problema del film è un altro: ha un prologo lunghissimo e dei personaggi con cui non si crea alcun legame, per non parlare di un villain che non ha alcuna caratterizzazione, povero Destino.

27) Ghost Rider - Spirito di vendetta (2011)

C'è una sola cosa bella in questo film: Ghost Rider, per la resa su schermo. Per il resto, il film non ha nulla di eccezionale. La storia è molto lenta e macchinosa, i personaggi non sono minimamente sviluppati e non c'è altro. Che altro c'è da dire su questo film?!

26) X-Men - Conflitto finale (2006)

Di nuovo gli X-Men tra i peggiori. In questo caso, il flop di questo film mise momentaneamente in pausa il franchise fino al reboot del 2011. Sempre basato su Fenice Nera e comunque un film migliore di Dark Phoenix. Peccato, ma l'abbandono di Singer alla regia si fece sentire praticamente dai primi minuti.

25) Blade: Trinity (2004)

Blade: Trinity è il terzo e ultimo capitolo della trilogia di Blade. Infatti, il supereroe vampiro diurno tornerà nel MCU nei prossimi anni con un nuovo attore. In ogni caso, nonostante i primi due capitoli della saga di Blade siano davvero interessanti e, a mio avviso, il secondo sensazionale, questo terzo film non riuscì a essere all'altezza dei primi due. Un peccato, perché Snipes e il suo Blade avrebbero meritato una chiusura migliore.

24) Hulk (2003)

C'erano aspettative davvero alte sul gigante di casa Marvel. Soprattutto se la regia la dai a un certo Ang Lee. Eppure il film, lunghissimo, non riuscì nell'impresa di lanciare un franchise sul personaggio e finì, nel 2008, per arrivare alla corte del Marvel Cinematic Universe.

23) The Punisher (2004)

Se non si chiamasse The Punisher, questo sarebbe uno di quei discreti film thriller/action di cui ti ricordi più per caso che per un vero e proprio moto d'affetto. Però il protagonista si chiama Frank Castle e va bene così. John Travolta, comunque, non è male.

22) Ghost Rider (2007)

Da qui, a mio avviso, si entra nella sezione "senza infamia e senza lode". Ghost Rider del 2007 non è affatto un film brutto. Anzi, è solo un po' troppo semplice. E ha Nicholas Cage, non uno dei miei attori preferiti, che non riesce a conferire quella profondità al personaggio di Johnny Blaze. In ogni caso, un discreto horror.

21) I Fantastici 4 e Silver Surfer (2007)

Secondo capitolo dedicato ai Fantastici 4, questa pellicola vede l'introduzione di uno dei personaggi dei fumetti più interessanti e amati di sempre: Silver Surfer. Per quanto il film non sia così noioso e si lasci tranquillamente guardare, la sceneggiatura rimane davvero piuttosto fiacca e la regia poco ispirata. In ogni caso, i protagonisti sono davvero azzeccati.

20) Spider-Man 3 (2007)

Spider-Man 3 chiude la trilogia di Sam Raimi dedicata all'amichevole Uomo Ragno di quartiere. Se dico Spider-Man 3, sicuramente verrà in mente a tutti un Peter Parker che balla in una delle scene più cringe della storia. Comunque, il film si lascia tranquillamente guardare, l'unica pecca è, anche qui, la volontà di andare avanti con un quarto capitolo che, purtroppo, poi non si è concretizzato.

19) X-Men le origini - Wolverine (2009)

Potenzialmente, hai due storie su Wolverine da narrare per delle ipotetiche origini: Origini, appunto, e Arma X. Questo film le prende, le mixa e riesce a tirare fuori una pellicola discreta da due ottimi fumetti. Forse, con una sceneggiatura più ritmata e degli effetti speciali più degni, sarebbe sicuramente più in alto nella classifica.

18) I Fantastici 4 (2005)

Sicuramente meglio del sequel, I Fantastici 4  rimane un buon film che, spesso, viene dimenticato dai più. Ottima la scelta del cast, la storia è semplice ma fila e rimane sicuramente il più bello dei tre film dedicati alla super famiglia di New York.

17) The Amazing Spider-Man 2 (2014)

The Amazin Spider-Man 2 è un film davvero strano. Da un lato, vuole mantenere la sua identità come stand-alone, dall'altro vuole creare un universo condiviso aprendo la storyline dei Sinistri Sei. Un peccato, anche il finale aperto. Peccato perché questo nuovo franchise di Sony avrebbe meritato sicuramente una terza parte.

16) Venom (2018)

Venom non è un brutto film, ma un film come tanti. Sembra il solito film in cui c'è un antieroe che si ritrova a essere, suo malgrado, un eroe per caso. Il problema di Venom è che manca Spider-Man. E non si può negare. L'origin story viene totalmente sfalsata e il sequel, ormai annunciato, non è proprio una di quelle cose per cui ci si strappa i capelli dall'hype.

15) Punisher: War Zone (2008)

Primo film dell'etichetta Marvel Knights, Punisher: War Zone è sicuramente il migliore tra i film dedicati a Frank Castle. Cruda, piena d'azione e matura, la pellicola vede anche una delle migliori trasposizioni di un villain su grande schermo: Jigsaw.

14) The Amazing Spider-Man (2012)

Da qui, si entra nella parte dei film belli, a mio avviso. Dopo un successo insipido sia di pubblico che di critica di Spider-Man 3, Sony decide nel 2012 di optare per un reboot dell'intero franchise. E il primo film non è altro che una nuova origin story dell'arrampicamuri che, nonostante tutto, risulta piacevole nella sua sensazione costante di dèjà-vu.

13) Daredevil (2003)

Sì, lo confesso. A me Daredevil piace. Sì, trovo Duncan un buon Kingpin, Ben Affleck un ottimo Devil e Colin Farell un discreto Bullseye. Peccato per i costumi. Sì, anche qui con l'edizione estesa il film migliora. In ogni caso, questo so già che rimarrà uno dei punti più controversi di questa pellicola. In ogni caso, Daredevil di Netflix vince su tutta la linea.

12) Blade (1998)

Nel 1998, New Line Cinema decide di puntare su uno dei personaggi sicuramente meno conosciuti della Marvel: Blade. Il vampiro diurno che caccia i suoi simili, però, ottiene un successo incredibile, complice anche un Wesley Snipes sensazionale nei panni del protagonista. Un film, questo, che regge ancora a distanza di 22 anni. Peccato solo per gli effetti speciali, non invecchiati bene quanto il resto della pellicola.

11) Deadpool 2 (2018)

Secondo capitolo dedicato al mercenario chiacchierone, Deadpool 2 perde quell'aura di novità della prima pellicola ma rimane un film decisamente piacevole. Davvero spassosa la parte di reclutamento della squadra X-Force. A quanto pare, rivedremo Deadpool nel Marvel Cinematic Universe.

10) The Wolverine (2013)

Secondo capitolo della trilogia dedicata al mutante con gli artigli d'adamantio, Wolverine - L'immortale è sicuramente superiore al precedente film e porta il mutante in Giappone, uno dei suoi luoghi preferiti e fondamentali per la sua vita nei fumetti.

9) X-Men - L'inizio (2011)

Capitolo iniziale del reboot della saga degli X-Men, L'inizio è uno dei capitoli migliori dell'intera saga. Nonostante il ruolo sia stato di due mostri sacri del calibro di Stewart e di McKellen, James McAvoy e Michael Fassbender sono decisamente una scelta vincente per interpretare il Professor X e Magneto. Anche la Lawrence nei panni di Mystica si rivela una delle carte vincenti di un reboot davvero ottimo.

8) X-Men (2000)

X-Men del 2000 è probabilmente il vero apripista dei cinecomic dedicati al Marvel Universe. Per quanto, a oggi, alcune cose non siano proprio invecchiate benissimo, la storia, la sceneggiatura e la regia di Bryan Singer rimangono davvero impressionanti. E poi c'è la prima apparizione di Wolverine al cinema.

7) Deadpool (2016)

Deadpool è uno degli esempi più fulgidi di esperimento riuscito nell'ambito dei cinecomic. Dopo anni di supereroi seri e tenebrosi, ecco arrivare il mercenario chiacchierone che, a suon di battute e di rotture della quarta parete, è riuscito a portare una boccata d'aria fresca nell'intero panorama supereroistico.

6) Blade II (2002)

Tra i tre film di Blade, il 2 è sicuramente il migliore. Come sempre, quando Del Toro interviene in un franchise, riesce a dare una sua impronta. Non sempre i mostri sono quello che ci aspettiamo. A volte si nasce mostri e la natura rimane quella. E questo è uno dei temi principali di Blade II. Forse, con Del Toro alla regia, avremmo avuto un terzo capitolo all'altezza di quello precedente.

5) Spider-Man (2002)

Forse, ancora oggi, uno dei film a cui i fan dei fumetti sono più affezionati. Al netto di alcune licenze poetiche prese da Sam Raimi, come le ragnatele organiche, Spider-Man rimane un film fedelissimo ai fumetti originali, sicuramente nello spirito. In più, Tobey Maguire, è una scelta azzeccatissima per l'occhialuto Peter Parker.

4) X-Men - Giorni di un futuro passato (2014)

X-Men è un franchise che ci ha regalato ottimi film e ottimi flop. Giorni di un futuro passato fa da crossover tra la vecchia guardia e la nuova e riesce a creare un'ottima trasposizione cinematografica di una delle saghe a fumetti più belle della storia dei mutanti. In questo caso, consigliata l'edizione classica e non la Rogue Cut, che non aggiunge sostanzialmente nulla.

3) X-Men 2 (2003)

X-Men 2 è sicuramente il capitolo più amato da tutti i fan degli X-Men. La storia è incentrata sull'evoluzione del rapporto tra umani e mutanti e sulle origini di Wolverine, storia poi in parte cambiata nell'omonimo film dedicato al mutante canadese. Peccato per un terzo capitolo non all'altezza: Conflitto finale.

2) Logan - The Wolverine (2017)

Liberamente tratto da Vecchio Logan, Logan è sicuramente il migliore film dedicato al mutante canadese. Hugh Jackman dà il meglio di sé nell'interpretare un Logan stanco e logoro in un mondo che ha ormai dimenticato gli X-Men e che ha paura dei mutanti. Un film che, onestamente, avrebbe meritato di più anche a livello di riconoscimenti da parte della critica.

1) Spider-Man 2 (2004)

Qui non c'è nulla da obiettare. La questione è decisamente oggettiva. Spider-Man 2 è il miglior cinecomic tratto da un fumetto Marvel. E onestamente, forse, è anche il miglior cinecomic anche se includessimo il Marvel Cinematic Universe. Sam Raimi dà il meglio di sé superando il film precedente con un film che, a distanza di 18 anni, non ha nulla da invidiare a nessun altro cinecomic, né per messa in scena, né per regia o sceneggiatura e tantomeno per effetti speciali.

E voi cosa ne pensate?

Leggi anche

      Cerca