The Big Bang Theory: segreti e infrazioni al contratto fra coinquilini

Fa parte della mitologia della serie, che ha contribuito a fidelizzare il pubblico e a fare di The Big Bang Theory una serie di culto: il contratto fra coinquilini...

Una delle cose che mi fa impazzire di Sheldon (il premiatissimo Jim Parsons) è la sua fissazione per la stesura di contratti a regolare ogni interazione sociale.

Dalla relazione con Amy (Mayim Bialik) al primo e indimenticabile segno delle sue manie: il contratto fra coinquilini.

L'inizio della convivenza con Leonard (Johnny Galecki) prevede la sottoscrizione di tutte le assurde norme - orari per il bagno inclusi - imposte da Sheldon, ma anche l'occasione per scoprire, nel video in copertina, l'immediato feeling che il buon Leonard mostra nei confronti di Sheldon.

Perché entrambi rivolgono lo sguardo alla porta, nell'ipotesi che i loro corrispettivi dal futuro possano irrompere in casa.

Al contrario di tutti gli altri candidati intervistati da Sheldon, Leonard non fa obiezioni alle norme contrattuali.

Perchè? Facile: perché è una persona buona, tollerante e... Un po' fuori dalla norma, diciamo, come Sheldon.

Ricorderete sicuramente l'invasione della privacy di Sheldon - naturalmente ignaro del piano della ragazza - da parte della sua ammiratrice Ramona Nowitzki (Riki Lindhome): la prima volta che sentiamo parlare del contratto fra coinquilini è qui, in questo episodio (2x06).

In un articolo pubblicato ieri da Screenrant, il contratto fra coinquilini diventa oggetto di analisi: quante volte è stato infranto? E da chi?

Ecco alcune fra le risposte più memorabili, ispirate al pezzo di Screenrant e integrate da me.

Il termostato

Costante argomento di scontro fra Leonard e Sheldon, la temperatura del loro appartamento è stabilita dal contratto fra coinquilini. Nonostante le rimostranze di Leonard (in particolare nella stagione 3), il termostato non può essere toccato: per contratto, deve restare fisso sui 22 gradi.

Senti, lo so che il nostro termostato in inverno va settato a 22 gradi ma ho un po' caldo, quindi lo abbasso...

Lo dice Leonard. E si scatena Sheldon in versione Flash...

I gatti di Sheldon

Dopo la rottura della relazione con Amy, Sheldon entra inaspettatamente in crisi.

S'illude di combattere la depressione adottando un gatto dopo l'altro, arrivando a tenere 20 animali in casa. Leonard, disperato, chiama la madre di Sheldon, Mary (Laurie Metcalf), e ricorda che gli animali domestici sono espressamente vietati dal contratto fra coinquilini.

La relazione con Penny (e le altre)

Uno dei punti più controversi del contratto fra coinquilini è la permanenza notturna degli ospiti. 

Sheldon invoca la norma quando Leonard passa la notte con la ragazza che scoprirà in seguito essere una spia interessata al suo lavoro, poi naturalmente legge tutti gli articoli contrattuali per regolare la permanenza notturna di Penny (Kaley Cuoco) e rievoca la norma anche quando le altre due fidanzate di Leonard, la dottoressa Stephanie Barnett (Sara Rue) e Priya Koothrappali (Aarti Mann), la sorella di Raj, di fatto si trasferiscono nel loro appartamento.

Senza contare la norma contrattuale che invoca l'obbligo di avvisare il coinquilino 12 ore prima di un previsto coito...

Il viaggio al CERN

Sheldon invoca il contratto fra coinquilini anche quando Leonard decide di portare Penny in Svizzera, dopo essere stato invitato al CERN. 

Ma non finirà come previsto: entrambi influenzati, sia Penny che Sheldon dovranno cedere il posto a Raj (Kunal Nayyar).

Le infrazioni al contratto fra coinquilini, seguito dal contratto fra fidanzati stilato per Amy, sono numerose.

Una cosa è certa: sono tutte estremamente divertenti, e hanno contribuito ad alimentare quella mitologia della serie sulla quale The Big Bang Theory ha costruito il proprio successo.

Leggi anche

      Cerca