La mossa del diavolo: il finale del film con Kim Basinger

La mossa del diavolo racconta la lotta eterna tra Bene e Male attraverso l'avvento di un nuovo messia, una bambina di nome Cody. Il maligno vuole la sua anima, ma una schiera di angeli divini e terreni è pronta a tutto per proteggerla. E salvare il mondo.

Medusa Film/Paramount Pictures Kim Basinger e la piccola protagonista, Holliston Coleman, in La mossa del diavolo

Un bambina con dei poteri speciali. Il leader invasato di un culto dedito al maligno. Una madre surrogata che ha perso la sua fede. Gli elementi dell'equazione thriller horror mistico ci sono tutti, ma La mossa del diavolo è un Rosemary's Baby che non ce l'ha fatta (con tutto il rispetto dovuto al capolavoro di Roman Polanski).

Il film diretto da Chuck Russell (Nightmare 3, The Mask - Da zero a mito) e basato sul romanzo con lo stesso titolo di Cathy Cash Spellman riecheggia tutta (o quasi) la produzione di genere - da L'esorcista a Il presagio, passando per L'avvocato del diavolo e Il sesto senso - e trascina stancamente lo spettatore nell'ennesima rivisitazione sul tema dell'eterna lotta tra Bene e Male. 

In realtà, alcuni spunti interessanti ci sono. Su tutti, la riflessione sulla natura della fede e sulla superbia dell'uomo. Ma la sceneggiatura, il montaggio e gli effetti speciali a dire poco discutibili sabotano irrimediabilmente la credibilità del film e di un cast di per sé di un certo livello.

Insieme a Kim Basinger, nella pellicola recitano i volti noti del piccolo schermo Jimmy Smits (Avvocati a Los Angeles, NYPD - New York Police Department, West Wing - Tutti gli uomini del Presidente, Sons of Anarchy) e Rufus Sewell (I pilastri della terra, L'uomo nell'alto castello, Victoria), Christina Ricci e la star britannica Ian Holm.

Se nonostante i suoi limiti o proprio per quelli siete curiosi di vedere il film o se semplicemente volete sapere dove va a parare, qui trovate la trama in breve e il finale de La mossa del diavolo.

La trama de La mossa del diavolo

La vita dell'infermiera Maggie O'Connor cambia all'improvviso quando la sorella tossicodipendente Jenna le lascia la figlia neonata da allevare. Maggie, che ha sempre voluto essere madre, si prende cura con grande amore della piccola Cody, che crescendo mostra alcune stranezze comportamentali. I medici diagnosticano una forma di autismo, ma Maggie crede che la bambina possa vedere e sentire cose che le altre persone non possono percepire.

Dopo 6 anni, Jenna si ripresenta all'improvviso a casa della sorella, apparentemente ripulita e sposata con il potente e ambiguo leader della discussa comunità The New Dawn, Eric Stark, e dice a Maggie che lei e il marito voglio crescere Cody come una vera famiglia. La donna cerca di prendere tempo, ma i due rapiscono la bambina.

Medusa FilmIl poster de La mossa del diavolo
Il poster del film de La mossa del diavolo con Kim Basinger

In realtà, Eric Stark è un adoratore del diavolo e Cody è l'ago della bilancia nella lotta tra le forze di paradiso e inferno. Se la bambina cederà a Satana, il Male regnerà sul mondo. Se gli resisterà, diventerà il messia da sacrificare in una Pasqua blasfema.

Ma Maggie non ha intenzione di abbandonare la piccola e si lancia in una corsa contro il tempo per salvare Cody, con l'aiuto di un agente dell'F.B.I. specializzato in crimini legati all'occultismo, John Travis, e di alcuni misteriosi e inaspettati alleati.

Il finale de La mossa del diavolo

Dopo una serie di eventi che portano Maggie e l'agente Travis nel luogo segreto dove si nasconde Stark, la resa dei conti de La mossa del diavolo avviene in una chiesa dove i simboli del cristianesimo sono stati oltraggiati e sfregiati.

Un uomo di Stark accompagna Cody, vestita con un abito bianco, all'interno dell'edificio e la fa sedere su un altare circondato da candele e dietro al quale c'è un grande trono. Maggie, trattenuta dagli scagnozzi del leader di The New Dawn, osserva incredula una moltitudine di topi che corre sotto i suoi piedi e diventa tutt'uno in un Satana trionfante. Un'allucinazione? O una realtà che lei sola può vedere?

Medusa Film/Paramount PicturesUna scena dal finale de La mossa del diavolo
Satana incombe su Cody nel finale di La mossa del diavolo

Mentre le suore della scuola frequentata da Cody pregano perché la bambina abbia la forza di combattere contro il diavolo, Stark inizia a blandire la piccola e poi a fare pressioni su di lei. L'uomo vuole che Cody invochi il maligno e la sua misericordia, ma la bambina non cede.

Per convincere la piccola, Stark minaccia di uccidere Maggie. Ma proprio mentre punta una pistola alla testa della donna, la polizia chiamata a rinforzo dall'agente Travis lancia dei lacrimogeni all'interno della chiesa. I fedeli di The New Dawn vengono presi dal panico e iniziano a fuggire in maniera disordinata.

Maggie approfitta della confusione per liberarsi e correre da Cody, ma Stark le spara due volte e la ferisce mortalmente. Per la donna sembra arrivata la fine, quando accade un miracolo. Mentre la bambina culla il corpo della zia, tre globi luminosi iniziano a librarsi sopra di loro. Le figure prendono lentamente forma, dispiegando ali angeliche e aumentando di bagliore. E proprio in quel momento, le ferite di Maggie si rimarginano e la donna riapre gli occhi. 

Cody sorride grata agli angeli, ma le tre creature non hanno ancora finito di aiutarla. Con la loro luce distraggono Stark e gli impediscono di sparare alla bambina e di ucciderla. E quando l'agente Travis fa irruzione nella chiesa, il leader di The New Dawn viene colto di sorpresa e l'uomo dell'F.B.I. lo colpisce a morte.

Mentre l'edificio crolla avvolto dalle fiamme che si sono sprigionate dalle candele cadute a terra, Maggie soccorre una confusa e spaventata Jenna e riesce a mettersi in salvo sé stessa e sua sorella insieme a Cody e all'agente Travis.

Qualche tempo dopo, Maggie e Cody camminano per strada con l'uomo dell'F.B.I. per andare in chiesa. La donna dice che la sorella è entrata in un programma di disintossicazione e ha firmato le carte per permetterle di adottare Cody. L'unica preoccupazione dei tre è quella di arrivare per tempo a sentire suonare le campane. Ma su di loro incombe (ancora) una minaccia.

Uno dei seguaci di Stark li sta pedinando e a un certo punto tira fuori dalla tasca un coltello. Il giovane sta per colpire Cody alle spalle, quando la bambina si volta. Il ragazzo si ferma, spalanca gli occhi e poi scappa via. 

A sconvolgerlo è una vera e propria visione mistica. Ovvero, Cody con tra le braccia una mazzo di gigli (simbolo della purezza), ai lati le statue di due angeli che sembrano proteggerla con le loro spade e alle spalle uno stormo di colombe che si alza in volo, mentre sullo sfondo si staglia l'immagine della chiesa e le campane suonano a festa.

Medusa Film/Paramount PicturesLa protagonista Cody ne La mossa del diavolo
La piccola Cody è la luce che vince le tenebre ne La mossa del diavolo

La piccola Cody è il nuovo messia e la luce che sconfigge le tenebre nella eterna battaglia tra Bene e Male. E oltre che sugli angeli di luce divina, può contare anche su due in carne e ossa, Maggie e l'agente Travis.

Leggi anche

      Cerca