C'è già un film zombie sul coronavirus (ed è di cattivo gusto come te l'aspettavi)

Prima o poi doveva succedere. Ma forse nessuno si aspettava che accadesse adesso e così. Il servizio di streaming Full Moon Features ha realizzato il primo film horror sull'epidemia di Covid-19, Corona Zombies. E sì, è puro trash...

Non sapete più cosa guardare in TV o sentite il bisogno di fare qualcosa di cui vi pentirete? La soluzione ve la offre il servizio di streaming Full Moon Features. Come riporta The Guardian, la piattaforma ha realizzato a tempo record il primo film zombie sul coronavirus. E sì, è di cattivo gusto proprio come immaginate. Ma attenzione al potere del trash e alla sua capacità di rinascere come cult.

Se Corona Zombies ha le carte in regola per diventare una chicca del genere lo stabilirà il tempo. Di certo, sarà difficile dimenticare la pellicola dopo averla vista. E basta (e avanza) la sinossi sul sito ufficiale per capire perché. Il film racconta una storia di "svampite fanciulle in pericolo", mentre nel mondo imperversa un "virus infernale" che trasforma le persone in creature affamate di carne umana. La classe dirigente non è in grado di affrontare l'emergenza, i media sono fuori controllo e... la carta igienica scarseggia.

Full Moon FeaturesIl poster del film Corona Zombies
Il poster (trash) di Corona Zombies

Full Moon Features presenta Corona Zombies come una "satira irriverente" e di certo il film non va troppo per il sottile. Nella pellicola, l'epidemia si sviluppa da una nuova zuppa al gusto di... pipistrello prodotta da un'azienda cinese e l'America si prepara ad affrontare il virus a colpi di arma da fuoco.

Ma in che modo è stato realizzato Corona Zombies, considerato che tutte le produzioni di Hollywood sono ferme? Come spiega The Guardian, il film è il risultato di un "abile gioco di prestigio". È stato girato in 28 giorni e nessun membro della troupe o del cast ha violato le disposizioni di isolamento sociale.

La pellicola ha un solo - anzi, una sola - protagonista, la bionda e bombastica Barbie, interpretata da Cody Renee Cameron (vista di recente nel ruolo della prostituta Candy in El Camino - Il film di Breaking Bad). Tutto il resto è una sapiente opera di montaggio di spezzoni redubbed dei due b-movie horror Virus di Bruno Mattei e Zombies vs. Strippers di Alex Nicolaou e di video virali (tra cui un intervento di Donald Trump e la clip degli studenti che dicono che non hanno intenzione di rinunciare alle vacanze di primavera per il coronavirus).

Corona Zombies è disponibile per gli abbonati al servizio di streaming Full Moon Features dal 10 aprile 2020 ed è a tutti gli effetti la prima produzione che racconta la pandemia di Covid-19. Come osserva The Guardian, il film (che dura circa un'ora) ha battuto sul tempo un altro lungometraggio sul tema, intitolato Corona.

Diretta dal regista iraniano Mostafa Keshvari, la pellicola ha un approccio e uno stile completamente diversi da Corona Zombies e racconta di un gruppo di persone che si ritrovano bloccate in ascensore agli inizi dell'epidemia, alle prese con il diffondersi del virus, la paura e il pregiudizio. Del film è stato rilasciato il trailer (che trovate qui sotto), ma per ora non ci sono informazioni circa un'eventuale distribuzione.

Al momento Hollywood è (pressoché) ferma. Ma la sensazione è che, quando i lavori riprenderanno, il coronavirus e la pandemia che ha messo in scacco il mondo avranno un ruolo rilevante nelle nuove produzioni.

Anche se una cosa è certa. Niente sarà mai come Corona Zombies...

Leggi anche

      Cerca