The Walking Dead: il sondaggio sul miglior gesto di bontà di Negan

Negan si è evoluto sotti i nostri occhi. L'abbiamo conosciuto come un mostro e l'abbiamo visto diventare un uomo che rischia la vita per una bambina che non è nemmeno figlia sua. Ecco il sondaggio sulle buone azioni dell'ex cattivo in The Walking Dead.

Negli USA sta spopolando un sondaggio relativo a The Walking Dead che, dalla pagina ufficiale della serie, interroga i fan su quale sia stata finora l'azione più buona compiuta da Negan.

La sua migliore azione, per dirla in altri termini: il momento in cui la sua redenzione ci è apparsa chiara, mostrandoci aspetti inediti del suo carattere ma soprattutto del suo comportamento.

Quando l'abbiamo conosciuto, il personaggio interpretato da Jeffrey Dean Morgan ci ha sconvolti per la sua spietata brutalità.

Il nostro primo incontro con lui ha portato alla morte di due personaggi molto amati, e a una serie di torture contro Rick (Andrew Lincoln) che ne hanno fatto il personaggio più cattivo mai visto nella serie... Fino all'arrivo di Alpha (Samantha Morton).

The Walking Dead AMCThe Walking Dead: i risultati del sondaggio su Negan
The Walking Dead: i risultati del sondaggio su Negan e la sua migliore buona azione

E chiunque conosca bene Negan e The Walking Dead sa che non poteva andare diversamente: la buona azione che maggiormente è rimasta impressa nelle menti dei telespettatori è il salvataggio di Judith (Cailey Fleming) e Cane nella tempesta, nel finale della stagione 9.

Negan mette a rischio la sua stessa vita per andare a cercare la ragazzina che si è persa nella tormenta di neve.

La porta al sicuro e agisce d'istinto, ma soprattutto - forse per la prima volta da quando lo conosciamo - per amore.

Negan vuole bene a Judith. Gliene ha sempre voluto. E non esita ad affrontare il pericolo pur di provare a ritrovarla.

Fra le altre azioni di Negan più votate c'è un altro gesto dettato dall'affetto per Carl (Chandler Riggs).

Dopo che il ragazzo aveva cercato di ucciderlo, Negan non solo lo risparmia: lo riporta anche a casa, sano e salvo (ed è lì che incontra Judith, fra l'altro, come ricorderete).

E ancora: l'intervento di Negan a favore di Lydia (Cassidy McClincy), che gli costa una potenziale condanna a morte per un omicidio involontario, dettato dalla necessità d'impedire che la ragazza venga massacrata.

Infine, fra le opzioni compare il salvataggio (purtroppo non definitivo, come sappiamo) della donna e del ragazzo che Negan incontra sull'autobus abbandonato dopo essere evaso da Alexandria.

A mio parere, però, manca qualcosa.

Mancano due momenti in cui Negan salva due suoi ex nemici, che ancora non lo credono degno di fiducia. Sicuramente agisce per strategia, per dimostrare a entrambi che è degno di una seconda opportunità, fatto sta che Negan salva la vita sia ad Aaron (Ross Marquand), accerchiato dagli zombie, che a Daryl (Norman Reedus), minacciato dai Sussurratori.

Certo: il salvataggio di Judith resta imbattibile... Forse perché è il gesto più eclatante, nella situazione più drammatica. O magari perché è il primo, vero e tangibile segno di cambiamento da parte di Negan.

Siete d'accordo?

Leggi anche

      Cerca