X-Men: Dark Phoenix, ecco come la controfigura di Sophie Turner si è rotta una gamba

Nel corso di una ripresa per X-Men: Dark Phoenix, la controfigura di Sophie Turner ha avuto un brutto incidente e si è rotta la gamba, ecco cosa è successo.

Twentieth Century Fox Poster di X-Men: Dark Phoenix

Spesso nel mondo del cinema si prendono rischi estremi per poter creare le scene d'azione più spettacolari possibili. A volte puoi fare tutto in sicurezza, ma l'imprevisto è sempre in agguato e le conseguenze possono essere anche piuttosto gravi. Insomma, il lavoro dello stuntman, figura che Quentin Tarantino ha celebrato recentemente con il personaggio di Brad Pitt in C'era una volta a... Hollywood (ma anche in altri film della sua carriera), è molto pericoloso. Alla lista di casi da brividi che affollano la storia del cinema si aggiunge ora anche uno avvenuto sul set di X-Men: Dark Phoenix.

A rivelarlo è stato un altro stuntman, Jesse La Flair, che ha lavorato proprio su questo film. Il suo compito era quello di sostituire nelle scene pericolose Kodi Smit-McPhee, alias Nightcrawler, e una di queste sequenze è proprio quella in cui la sua collega ha avuto il brutto incidente. La Flair ha raccontato l'accaduto durante un video pubblicato da Corridor Crew, in cui insieme ad altri stuntman commentava una selezione di scene d'azione. Fra queste ce ne sono anche alcune da X-Men: Dark Phoenix fra cui appunto quella "incriminata".

In questa scena Nightcrawler e Jean Grey, il personaggio interpretato da Sophie Turner, si scontrano sul tetto di una casa, rotolando giù da esso ma prima che tocchino terra, il primo riesce a teletrasportare entrambi in un luogo più sicuro per l'atterraggio. Ovviamente sul set non c'erano superpoteri mutanti a disposizione, per cui i due stuntman avrebbero dovuto atterrare su un materassino che però era più basso del previsto durante le riprese. Ecco il resoconto di Jesse La Flair di ciò che è accaduto:

L'idea era che ci aggrappassimo l'uno all'altra e che cercassimo di controllare il nostro movimento a vicenda mentre rotolovamo per poi cadere da quel tetto su un materassino. Quando siamo arrivati per la prima volta, nella versione che abbiamo provato, il materassino era circa a un metro di distanza dal tetto. Nel giorno delle riprese hanno pensato 'Facciamo che la caduta sia di due metri e mezzo' o qualcosa di simile. Facciamo una prova girata e mentre la facciamo, boom, siamo rotolati giù e bang. Appena arriviamo sul materassino lei immediatamente dice 'Mi sono rotta la gamba'.

Nel corso della caduta infatti l'arto della stuntwoman è andato in una posizione innaturale e il rotolamento l'ha spinta ulteriormente nella direzione sbagliata. E così, come spiega La Flair con un dettaglio estremamente grafico hanno visto "l'osso spuntare fuori dallo stivale".

Un evento sicuramente traumatico per la donna, che è stata costretta all'inattività per diverso tempo dopo quell'incidente. Tuttavia, le riprese di X-Men: Dark Phoenix non hanno subito interruzioni. Fedele al motto "The show must go on", il giorno dopo la troupe ha girato nuovamente la scena, con una nuova controfigura con una parrucca. E questa volta per fortuna tutto è andato bene.

Via CinemaBlend

Leggi anche

      Cerca