George R.R. Martin aggiorna su House of the Dragon, lo spin-off di Game of Thrones

HBO Drogon e Daenerys nell'episodio 7x04 di Game of Thrones, Spoglie di guerra

Il coronavirus ha fermato le riprese di film e serie TV, ma non il loro sviluppo. In un lungo post sul suo Not a Blog, George R.R. Martin ha rivelato che lo spin-off di Game of Thrones, House of the Dragon, procede a passo spedito.

È passato un anno dalla fine di Game of Thrones (il primo episodio dell'ultima stagione andava in onda il 14 aprile 2019) e ancora i fan non sanno quando potranno tornare a Westeros.

Dopo la cancellazione della serie prequel ambientata migliaia di anni prima della storia di Jon, Daenerys, Tyrion e compagnia, HBO ha dato semaforo verde a uno spin-off sui Targaryen, intitolato House of the Dragon. Ma per sviluppare un progetto TV ci va tempo. Tanto più, uno ambizioso e su cui gravano grandi aspettative come quello in questione. E adesso, l'industria dello spettacolo deve anche fare i conti con lo stop delle produzioni causato dal coronavirus.

Ma a quanto pare, la pandemia di Covid-19 non ha bloccato (del tutto) i lavori della nuova serie HBO. A rivelarlo è stato George R.R. Martin sul suo Not a Blog. In un lungo post, lo scrittore ha offerto una riflessione sullo stato del mondo del cinema e della televisione e ha spiegato che se i set sono fermi, altro discorso vale per i tavoli di scrittura:

In questo momento non vengono effettuate riprese, ma lo sviluppo [dei progetti, n.d.r.] procede di buona lena, dal momento che gli sceneggiatori possono lavorare a casa. L'unica cosa che io sto scrivendo in questo momento è The Winds of Winter, come ho già detto più volte... ma nelle vesti di produttore, sono ancora coinvolto in una serie di nuovi, entusiasmanti spettacoli per HBO e anche in altri progetti cinematografici.

Il libro Fuoco e Sangue di George R.R. Martin sulla storia dei Targaryen OMNIBUS Fuoco e sangue: 1
Il libro Fuoco e Sangue di George R.R. Martin sulla storia dei Targaryen
OMNIBUS

Fuoco e sangue: 1

25,65 €

Poi, GRRM è sceso nel dettaglio e ha rivelato che lo spin-off sui Targaryen (basato sul libro Fuoco e Sangue) va avanti a passo spedito e avrà un intero ciclo di episodi:

Se e quando qualcuno dei [progetti in cui sono coinvolto, n.d.r.] arriverà sullo schermo, rimane sempre la questione principale... ma so che Ryan Condal e il suo team stanno procedendo di gran carriera con gli script di House of the Dragon e che HBO ha ordinato una stagione completa.

Martin ha quindi scherzato sulla segretezza che circonda i suoi progetti:

Per quanto riguarda le altre cose in cui potrei o non potrei essere coinvolto, potrei dirvelo, ma poi dovrei uccidervi.

HBOGame of Thrones: Drogon brucia il Trono di Spade
Drogon brucia il Trono di Spade alla fine di GoT

Ma l'autore non ha aggiornato i fan solo su House of the Dragon. Oltre alla battuta per sottolineare il suo impegno nella scrittura dell'agognato sesto volume delle Cronache del ghiaccio e del fuoco, GRRM ha proprio dichiarato a chiare lettere (e in apertura di post) che è concentrato a finire The Winds of Winter:

Sono ancora tra i monti a fare distanziamento sociale e a scrivere The Winds of Winter. Ho giorni buoni e giorni cattivi, ma sto facendo progressi.

In realtà, niente di molto diverso da quanto il buon George va promettendo da anni a questa parte. Ma chissà che l'isolamento da quarantena non dia i suoi frutti. Lo scrittore ha ribadito il suo impegno anche in chiusura del post, ma con una postilla che lascia intendere che non sia poi così concentrato a finire il libro che i suoi lettori ormai vedono come una sorta di creatura mitologica:

C'è di più, ovviamente. C'è sempre di più. Ma questo post è già abbastanza lungo e Westeros chiama. 

Insomma, GRRM sta scrivendo The Winds of Winter. Ma anche facendo altro. Molto altro. E la sensazione è che il finale delle Cronache del ghiaccio e del fuoco sia ancora parecchio lontano...

Leggi anche

      Cerca