Stardust: la prima clip ci presenta il biopic su David Bowie

È in arrivo il film su David Bowie. Stardust verrà presentato online in anteprima ma è già disponibile una scena del film sul musicista durante il suo viaggio in America del 1971.

Manca poco: è in arrivo il biopic dedicato a un’icona contemporanea: David Bowie.

Stardust è il titolo del film e Gabriel Range il regista. La sceneggiatura è stata scritta da Christopher Bell e Range, mentre tra i produttori troviamo Paul Van Carter, Nick Taussig e Matt Code, e tra i produttori esecutivi Fabien Westerhoff, Christopher Figg e Robert Whitehouse.

Il film è stato prodotto da Salon Pictures, con sede nel Regno Unito, in coproduzione con Wildling Pictures in Canada.

La società di distribuzione Film Constellation, dopo la possibilità sfumata del Tribeca Film Festival causa Coronavirus, ha organizzato online una première il 15 aprile, aperta alla stampa selezionata e ai dirigenti delle case di distribuzione, per offrirsi al miglior acquirente.

La stessa società aveva pianificato un'iniziativa simile a fine marzo per Relic, l’horror con Emily Mortimer che non ha potuto essere presentato al SXSW Film Festival.

La proiezione è stata introdotta da una breve introduzione tenuta dal regista Gabriel Range e dagli attori Johnny Flynn, Jena Malone e Marc Maron

Flynn, attore e musicista sudafricano, interpreta il protagonista. Maron interpreta Ron Oberman della casa discografica Mercury Records.

Variety ha avuto accesso a una breve clip che anticipa il contenuto del film, che racconterà David Bowie 24enne nel 1971.

Il film svelerà il viaggio in America di David Bowie, pronto a influenzare il mondo con il suo stile controcorrente e la sua musica, che in seguito avrebbe definito un enorme impatto culturale su una società in trasformazione. Range racconterà i fatti della vita di Bowie che hanno dato origine all’alter ego Ziggy Stardust, icona pop senza tempo.

Nel video vediamo Bowie impegnato in una discussione con Ron Oberman, esponente di Mercury Records, sul suo futuro professionale negli USA. 

Penso che diventerai la più grande star in America. Seriamente, questo è un ottimo disco. Solo che nessuno sa come venderti in America. 

Gabriel Range ha rilasciato una dichiarazione sul film: affascinato dalla figura di Bowie, ha voluto indagare le radici geniali del suo successo

Ho deciso di fare un film su ciò che rende qualcuno un artista, ciò che effettivamente lo spinge a realizzare la sua arte. Quel qualcuno è David Bowie, un uomo a cui siamo abituati a pensare come la star che è diventato, o come uno dei suoi alter ego: Ziggy Stardust, Il Duca Bianco. Qualcuno che ho visto solo a grande distanza, dietro una maschera: una presenza aliena divina. Anche nella sua morte, perfettamente coreografata, non sembrava un normale essere umano.

Non vediamo l'ora di scoprire qualcosa di più su questo film, su una figura chiave per la cultura e la musica del Novecento (e non solo).

Che ne pensate? Siete curiosi di vedere David Bowie sulla strada per diventare Ziggy Stardust?

Leggi anche

      Cerca