Outlander: la popolarità di Jamie Fraser e le ricadute su Sam Heughan

Outlander vanta milioni di fan in tutto il mondo. La storia d'amore fra Claire e Jamie, con l'appassionante ricostruzione storica del 1700, ha fatto di Sam Heughan una star. Ma l'attore ha raccontato che questo l'ha messo in serie difficoltà...

Outlander ha un vastissimo seguito in tutto il mondo. La tormentata storia d'amore fra Claire Randall (Caitriona Balfe) e Jamie Fraser (Sam Heughan), che s'incontrano grazie a un viaggio nel tempo involontariamente compiuto da Claire, vanta milioni di fan.

La loro storia, arricchita da un'accurata ricostruzione della Scozia del 1700 - l'epoca in cui vive Jamie - e da continui salti temporali fra presente e passato, è tratta dalla saga letteraria di Diana Gabaldon ed è sfociata in una serie TV complessa, con scenografie e costumi di grande qualità e naturalmente con la voce narrante di Claire che ci racconta l'evoluzione di un passato oscuro in un futuro, se possibile, ancora più complesso...

Outlander - in prima assoluta su FoxLife con la quinta stagione - ha fatto conoscere al grande pubblico i romanzi della Gabaldon e ha fatto di Claire e Jamie i protagonisti di una delle più celebri storie d'amore degli ultimi anni.

Ma per Sam Heughan, seguitissimo grazie alla popolarità del suo personaggio, la vita è cambiata... In peggio.

Le sue parole sono arrivate come una doccia fredda, facendo rapidamente il giro della rete.

Sam Heughan ha raccontato sui social network, prima su Instagram e poi su Twitter, la sua esperienza dall'inizio della produzione di Outlander, nel 2014. 

E ha fatto riferimento a

Sei anni di costante bullismo, molestie, stalking e bugie.

L'attore scozzese ha affermato di essere stato falsamente accusato di

manipolare i fan, di essere un omosessuale non dichiarato, di cercare di ingannare in fan per denaro e di ignorare le regole per il coronavirus.

Quando è esplosa la pandemia, Heughan si trovava in vacanza alle Hawaii e ha deciso di restare lì anziché fare ritorno a casa. A tal proposito, ha scritto:

Sono al sicuro, isolato, senza mettere a rischio nessuno e non sono un peso per la gente del posto.

Ciononostante, ha continuato a raccontare Heughan, ci sono stati dei fan che hanno sottoposto lui e i suoi amici e famigliari a

insulti personali, vergogna, abusi, minacce di morte, stalking, vile diffusione di informazioni private e di falsità.

Probabilmente a causa dell'isolamento che ha fermato la produzione di oltre 100 serie TV, Heughan ha avuto modo di riflettere e ha deciso di parlare.

Sono confuso, sconvolto, ferito e devo parlare. Sta colpendo la mia vita, il mio stato mentale, ed è una preoccupazione quotidiana. Non ne avevo mai parlato perché credo nell'umanità e ho sempre sperato che questi bulli se ne sarebbero semplicemente andati.

E non è finita qui:

Non posso scendere in dettagli perché ci sono delle azioni legali in corso ma si tratta di professionisti: insegnanti, psicologi, adulti 

E dalla quarantena, mentre lotta contro questo problema che lo affligge, l'attore ha anche invitato i suoi follower a partecipare a delle sfide con dei work-out per tenersi in forma durante questo periodo di isolamento forzoso.

La cosa migliore che possiamo fare è cercare di aiutare in qualsiasi modo possiamo, sia che si tratti di portare un po' di leggerezza o di convincere le persone a rimanere in salute e in forma. Volevamo fare qualcosa per aiutare. Questo è stato un modo semplice per noi di portare un po' di leggerezza alle persone mentre restano in casa.

Immediata la solidarietà del vasto pubblico di Outlander: l'hashtag #WeStandWithSam è entrato subito nei top trend sui social network.

Leggi anche

      Cerca