Diavoli: il lato oscuro dell’alta finanza nei primi due episodi

I primi due episodi di Diavoli, oltre a presentarci il mondo oscuro in cui vivono Patrick Dempsey e Alessandro Borghi, ci parla del tema alla base della serie: il tradimento. Scopriamoli insieme.

2011. Mentre Dominic Morgan (Patrick Dempsey), davanti a tutti i suoi sottoposti, paragona la finanza - di cui solo loro sono consapevoli - all’acqua della cui esistenza perfino i pesci non sono al corrente, un uomo precipita e si schianta al suolo.

Inizia così, con la storiella raccontata da Morgan, che alla fine elogia Massimo Ruggero (Alessandro Borghi) per aver fatto guadagnare alla banca oltre 250 milioni di dollari.

La celebrazione di Massimo si svolge parallelamente al suicidio (così sembra) di un uomo, e sembra che accada all’interno dello stesso edificio.

Un montaggio alternato che dimostra fin dal primo istante la crudeltà e la pericolosità dell’acqua in cui "nuotano" Massimo e tutti i suoi colleghi.

Il più grande inganno del Diavolo è farci credere che non esiste, invece è reale. Reale come l’acqua in cui nuotano i pesci. Reale come la finanza che scorre in questa banca. Ho bevuto con lui, ho riso alle sue battute… Ho guardato nei suoi occhi e ho visto la spaventosa oscurità della mia anima riflessa nella sua.

Il debutto di Diavoli, la serie prodotta da Sky e tratta dal libro parzialmente autobiografico di Guido Maria Brera, è molto diverso dal racconto di Brera: mentre la storia letteraria della bella vita che Massimo conduce a Londra grazie al suo lavoro e al suo mentore Derek Morgan (modificato in Dominic nella serie, per evitare confusioni con il personaggio di Shemar Moore in Criminal Minds), la sua trasposizione svela subito la crudeltà del mondo in cui Massimo si è fatto strada.

Il personaggio di Dominic ci viene immediatamente presentato come un uomo spietato, ma anche Massimo risulta molto più agguerrito di quanto appaia nel romanzo. Almeno all’inizio.

L’episodio pilota di Diavoli, in prima visione assoluta su SkyAtlantic dal 17 aprile, mette Massimo di fronte alla sua ex moglie, Carrie Price (Sallie Harmsen): la moglie di un dirigente bancario che lavora come ballerina di lap dance ed escort? E che incontra lui, per puro caso? Massimo sospetta subito che dietro il loro incontro ci siano le manovre di un altro aspirante al posto di vice CEO per cui Massimo è in lizza.

SkyDiavoli: Dominic Morgan e Massimo Ruggero
Diavoli: Patrick Dempsey e Alessandro Borghi

Il dubbio

Incalzato dalla giornalista Sofia Flores (Laia Costa), Massimo riflette sul dubbio della ragazza: che dietro la crisi greca - siamo nel 2011, in pieno caos - ci sia la sua banca.

Al funerale del figlio di Dominic, morto sotto le armi, la moglie Nina (Kasia Smutiak) chiede a Massimo di portarla via. Non voleva ascoltare le parole di elogio del marito.

Stare accanto a lui costa sacrifici. Dovresti saperlo meglio di chiunque.

Le parole che Nina rivolge a Massimo in una Londra più grigia e fredda che mai restituiscono un’atmosfera di sotterfugi, complotti, scelte discutibili in un ambiente in cui giocare sporco è l’unica opzione per vincere.

Mentre scopriamo l’identità dell’uomo precipitato nel vuoto, le parole di Massimo ci preparano ad approfondire la nostra conoscenza di quell’universo spaventoso in cui vive:

Il più grande inganno del diavolo non è farci credere che non esista: è lusingarci per non farci vedere che il diavolo siamo noi.

SkyDiavoli: episodio pilota
Diavoli: un'immagine dall'episodio pilota

Il mondo di Massimo Ruggero è fatto di pareti trasparenti: al lavoro, sul campo di squash, al cospetto della stanza della moglie in ospedale.

Il contrasto fra la continua insistenza sui vetri che dovrebbero lasciar vedere tutto e i segreti che in realtà nascondono è il fondamento stesso di Diavoli, che nel secondo episodio ci fa esplorare meglio i meandri di quell’universo a noi sconosciuto.

Ma non è questo il vero punto d’interesse del secondo episodio: a farla da padrone è il tema alla base stessa di Diavoli. Il tema del tradimento.

Tutti sono pronti a tradire tutti, per mancanza di alternative, per vendetta, per profitto o semplicemente per scelta.

Non ci si può fidare di nessuno. Mai.

Appuntamento a venerdì con i prossimi due episodi di Diavoli su SkyAtlantic HD!

Leggi anche

      Cerca