Tarantino sul fallimento di Grindhouse: 'Il pubblico non lo ha capito'

Dimension Films/Big Talk Productions/Dartmouth International/Eyetronics/Rodriguez International Pictures/The Weinstein Company/Troublemaker Studios/Yer Dead Un'immagine del film Grindhouse

Quentin Tarantino ha parlato della poca accoglienza di Grindhouse, il doppio film da lui realizzato insieme a Robert Rodriguez.

Se c’è un film di Quentin Tarantino che viene sempre un po’ lasciato nel dimenticatoio, quello è Grindhouse.

Uscito nel 2007, il film venne diviso in due capitoli, Grindhouse – A prova di morte e Grindhouse – Planet Terror, diretti rispettivamente da Tarantino e dall’amico Robert Rodriguez. Inoltre, il film conteneva anche alcuni finti trailer realizzati da colleghi e amici, come Eli Roth, Edgar Wright e Rob Zombie.

Intervistato da Empire, Tarantino ha avuto modo di parlare della disastrosa accoglienza del film da parte del pubblico:

In America hanno avuto Grindhouse. Nel Regno Unito hanno avuto A prova di morte. Con Grindhouse, io e Robert [Rodriguez, ndr.] pensavamo che le persone avessero un maggior concetto della storia dei doppi film e degli exploitation movie. Non era così. Non avevano idea di cosa stessero guardando. Per loro non aveva senso quello che stavamo facendo.

Tuttavia, il regista ha spezzato una lancia a favore dell’Inghilterra:

Per quanto riguarda la distribuzione del film in Inghilterra, penso che le persone l’abbiano accolto bene. Il resto è storia.

Durante l’intervista, il regista ha anche raccontato di quando lui, insieme ad Edgar Wright e un gruppo di amici, andarono a vedere A prova di morte a Londra:

Ero a Londra per il press tour del film prima che uscisse al cinema nel weekend. Così ho detto ad Edgar Wright “Ehi, andiamo io, te e i tuoi amici a vedere il film venerdì sera a Piccadilly”. Così Nira [Park, produttrice di Wright], Joe Cornish e il gruppo di Edgar siamo andati a Piccadilly Circus per vedere A prova di morte il giorno d’uscita. E mentre camminavamo per la sala, ci siamo accorti che c’erano circa 13 persone a vederlo.

Il regista ha aggiunto:

È stata un’esperienza piuttosto umiliante. Ma ci siamo seduti, abbiamo visto il film e ci siamo divertiti.

Pare, invece, che Edgar Wright l’avrebbe presa diversamente se fosse stato lui il regista del film:

Edgar ha detto “È stato impressionante. Penso che io avrei girato i tacchi e me ne sarei andato da qui. Il fatto che tu abbia detto ‘Fanc**o’ e che ti sia seduto è stato ammirevole”.

E voi, che ne pensate? Grindhouse è film davvero così poco capibile?

Leggi anche

      Cerca