La villa, i campi, i borghi: tutte le location di Chiamami col tuo nome

Le meraviglie della Lombardia accompagnano la storia d’amore tra Elio e Oliver in Chiamami col tuo nome: ecco l’itinerario tra le location del film.

Sony Pictures Classics Una scena di Call me by your name in bicicletta

Una villa antica, un piccolo borgo, la campagna lombarda: le location di Chiamami col tuo nome rappresentano un plus valore nel film di Guadagnino, che è stato apprezzato in Italia ma anche e soprattutto all’estero. La storia d’amore tra Elio e Oliver, ambientata nell’estate del 1983, racconta il sorgere di un sentimento adagiato nella calura della Lombardia, dove un ragazzo italoamericano e la sua famiglia, di origine ebrea, trascorrono le vacanze.

I fan del film hanno organizzato itinerari per scoprire la stagione delle pesche di Elio e Oliver e i luoghi rurali dove i due ragazzi hanno visto esplodere la passione. Il paesaggio sembra accompagnare la trama: nel dispiegarsi del rapporto tra i due percepiamo l’afa appiccicosa, l’estate della pianura padana, i campi da esplorare in bicicletta e le sedie dei bar del paese, colorate e intrecciate in stile anni ’80.

Il periodo trascorso da Oliver nella villa decadente dove sono ambientate le vicende della storia è la scintilla che fa scattare un’attrazione imprevista tra lui e il 17enne Elio, che si trova alle prese con il primo, dirompente amore. A suo favore, Elio ha un padre illuminato, in grado di consigliargli di godersi il momento e persino di rimpiangere una gioventù non vissuta altrettanto pienamente.

È doveroso sottolineare un'importante differenza di ambientazione tra libro e film. Il romanzo di Aciman è ambientato a Bordighera, località della riviera ligure. Nelle pagine di Aciman la villa di famiglia dei Perlman era "la più vicina all'acqua" e una scala conduceva alla spiaggia rocciosa. I giorni di Elio e Oliver sono ugualmente accompagnati da sole, caldo e acqua. Ma nel romanzo il loro sfondo romantico è il mare, mentre nel film la campagna punteggiata da polle e pozze d'acqua dolce.

Per chi volesse scoprire i luoghi del film, ecco una piccola guida da seguire nel cuore della Lombardia.

Villa Albergoni (Moscazzano, Crema)

La villa dei Perlman, dove Elio trascorre le vacanze estive con la sua famiglia, è Villa Vimercati Griffoni Albergoni che sorge a Moscazzano, un piccolo comune in provincia di Crema.

La villa è stata costruita tra la fine del XV e l’inizio del XVI. Ha una forma a cubo e due torri. Lo stile architettonico rispecchia un’epoca in cui incroci, intrecci, guerre e successioni dinastiche dominavano il Nord Italia. La villa sorge sulle rovine di un castello, è circondata da un prato e dalla folta vegetazione che, spiando gli interni dai cancelli, ne ostacola la vista.

Sony Pictures ClassicsL'interno della villa di Chiamami col tuo nome
La splendida villa di Moscazzano
Sony Pictures ClassicsChiamami col tuo nome, l'esterno della villa
L'esterno della villa con la pozza d'acqua

Gli interni anni ’80 sono stati ricostruiti ad hoc dal team degli scenografi, che hanno trasformato l’antica dimora in una casa di campagna coerente con il background stilistico e culturale della famiglia Perlman. Il pianoforte, gli spartiti, i posacenere, le poltrone di velluto, le tendine ricamate, i libri sparsi, il frutteto, la pozza d’acqua sono gli elementi caratterizzanti della casa.

Violante Visconti, nipote di Luchino, ha preso parte al team degli scenografi.

Duomo di Crema e piazza (Crema)

Come dimenticare Elio e Oliver seduti ai tavolini di un bar di fronte al duomo di Crema? I due protagonisti oscillano tra la quiete afosa della campagna, gli spazi silenziosi della casa e le vie strette e caratteristiche del borgo, che è stato ricreato proprio nel cuore di Crema.

Sony Pictures ClassicsLa scena di Elio e Oliver in centro Crema in Chiamami col tuo nome
Elio e Oliver ai tavolini di un bar in centro Crema

Per valorizzare l’itinerario turistico, la Pro Loco di Crema ha posizionato un tavolino e due biciclette (quelle utilizzate durante la produzione) per scattare qualche foto da instagrammare. Nelle scene del film si intravede anche l’arco del Torrazzo, la porta monumentale che collega il Duomo con via XX settembre.

La campagna e la piazza Vittorio Emanuele III (Pandino, Cremona)

Pandino è un paese di 9mila abitanti con dintorni caratterizzati da ruscelli, distese erbose, boschi e prati. Qui sono state ambientate alcune delle location di Chiamami col tuo nome: le scene immerse nella campagna, in cui Elio e Oliver trovano il coraggio di avvicinarsi, e un momento nella piazza centrale, piazza Vittorio Emanuele III, in cui il 17enne cerca di confessare allo studente universitario i propri sentimenti.

Sony Pictures ClassicsElio e Oliver di Chiamami col tuo nome a Pandino
Uno zaino anni '80 spicca nel paesino lombardo

Nel film si vede anche la statua di Fredo, costruita nel 1929 da Pietro Kufferle per onorare i caduti nella battaglia del Piave.

Fontanili di Capralba (Cremona)

Cruciale per la love story tra Elio e Oliver è anche la location dei Fontanili di Capralba, polle d’acqua sorgiva dove l’adolescente porterà la sua nuova conoscenza per intraprendere il primo passo della loro storia d’amore.

I due si scambiano il primo bacio proprio ai Fontanili, lontani da tutti e tutto, davanti allo scenario naturale delle polle d'acqua, dopo aver parcheggiato le bici.

Sony Pictures ClassicsElio in una scena ai Fontanili in Chiamami col tuo nome
I Fontanili in Chiamami col tuo nome

Non c’è un punto preciso se si vuole fare un tour: si può intraprendere un lungo percorso a piedi o in bici, sulle tracce delle acque sorgive.

Grotte di Catullo, Lago di Garda (Sirmione)

Una parte del film è ambientata a Sirmione, dove Elio e Oliver seguono il signor Perlman per assistere con lui al ritrovamento di una statua antica. Sulle sponde del lago sorgono i resti della villa romana che è stata la dimora di Catullo. L’area archeologica è stata ribattezzata, appunto, le Grotte di Catullo, e si può accedere a piedi, attraversando Sirmione (per circa 1 km) o, nei mesi estivi, con un treno elettrico che parte dalle Terme di Catullo.

Sony Pictures ClassicsUna scena di Chiamami col tuo nome alle Grotte di Catullo
Elio, Oliver e il padre di Elio sulla spiagga Giamaica

Elio e Oliver si trovano sulla spiaggia Giamaica, che offre una visione spettacolare sul lago, trait-d’union tra Lombardia, Veneto e Trentino. La striscia di terra è importante anche da un punto di vista archeologico: sono stati rinvenuti reperti risalenti all’Età del Bronzo.

Cascate del Serio (Bergamo)

Bergamo rappresenta la tappa finale del viaggio sentimentale di Elio e Oliver. Dopo le prime timidezze, dopo i primi ostacoli, dopo lo scoppiare della passione, i due sono finalmente tranquilli con la propria storia d’amore, su cui pesa una spada di Damocle: Oliver dovrà tornare negli Stati Uniti, e i due dovranno separarsi.

Sony Pictures ClassicsElio e Oliver alle Cascate del Serio
Elio e Oliver alle Cascate

La gita in montagna di Elio e Oliver, un intermezzo naturale nel loro breve soggiorno a Bergamo, li porta a un paesaggio stupendo e rigoglioso, quello delle Cascate del Serio. L’escursione è impegnativa e possibile solo in alcuni momenti dell’anno. Ma lo spettacolo finale è sicuramente impagabile, cosa che senz’altro hanno pensato anche i due protagonisti raggiungendo la meta.

Piazza di Bergamo Alta (Bergamo)

Bergamo alta è la meta d’amore di Elio e Oliver, prima che l’americano parta per tornare a casa. La romantica piazza del Duomo mostra i due ragazzi all’apoteosi della loro romance. L’incontro è avvenuto, la vita è cambiata, la vita è stata vissuta. E la poesia di Bergamo accompagna questo ultimo scampolo d’amore prima della separazione.

Sony Pictures Classics - GiphyBergamo Alta in Chiamami col tuo nome
Al Bergamo con il chiaro di luna

Segnate sulla mappa queste aree d'interesse: le location di Chiamami col tuo nome rappresentano tante sorprese di pura bellezza, con tante tappe da scoprire

Leggi anche

      Cerca