Star Wars, la classifica dei film dal peggiore al migliore

Nel 2019, si è conclusa la saga più lunga di tutti i tempi. Quarantadue anni e undici film dopo, ecco qui la classifica definitiva dei film di Star Wars, dal più brutto al più bello.

Disney/Lucasfilm La classifica dei film di Star Wars

Era il 25 maggio 1977. Al cinema usciva un'opera di fantascienza di un giovane regista californiano che già si era fatto notare per due lungometraggi molto interessanti: THX 1138 e American Graffiti. Nessuno pensava che quel film avrebbe dato il via non solo a un'intera saga di fantascienza che conta centinaia di pubblicazioni cartacee, tre serie animate canoniche e undici film, ma anche a un rinnovamento e a un'innovazione nel cinema fantascientifico successivo.

E, dopo 11 film, è arrivato il momento di stilare la classifica definitiva, secondo me, di tutti e undici i film di Star Wars, dal più brutto al più bello. 

11) Star Wars: Episodio II - L'attacco dei cloni

Potenzialmente, un buon film. Sulla carta. Sì, perché l'Attacco dei cloni è, a mio avviso, il peggiore film della saga. A parte l'insipido Hayden Christensen nei panni di Anakin Skywalker, è proprio tutta la storia a non funzionare. Alcune parti sono noiose, trite e ritrite, per non parlare del cringe che si avverte in ogni scena d'amore tra Anakin e Padmé. Inoltre, a rivederlo ora, gli effetti speciali sono invecchiati davvero male ed è ancora più curioso se si pensa a quanto fossero all'avanguardia all'epoca. In ogni caso, la battaglia finale è molto entusiasmante, visto che si vedono i Jedi combattere come "armata" per la prima e unica volta nella saga.

10) Star Wars: Episodio I - La minaccia fantasma

Dopo 16 anni di lontananza dal cinema, Episodio I ha riportato Star Wars nelle sale di tutto il mondo. E lo ha fatto un po' male. Sono affezionato a questo film, non mi fraintendete, eppure ha qualcosa che non va. Se la corsa dei podracer durasse dieci minuti in meno e ci fosse meno Jar Jar, sarebbe persino un bel film. Il duello finale tra Obi-Wan, Qui-Gon e Darth Maul è, a mio avviso, forse il secondo miglior duello della saga. A me, le parti dei trattati commerciali in Senato, non fanno così pena.

9) Star Wars: Episodio IX - L'ascesa di Skywalker

Se non fosse il film che chiude la saga, sarebbe davvero all'ultimo posto. Sarò onesto, a me questo film non è piaciuto quasi per niente. Per ogni idea buona e ben realizzata, ce n'è una messa in scena in modo pessimo. E non storco il naso per la capacità di guarire di Rey, o per il cognome di Rey, o per la parentela. No, perché sono idee, magari sbagliate, magari no. Ma le idee vanno poi sviluppate. Con criterio. Una cosa che Episodio IX non fa minimamente e che si risolve in un film in cui si sussegue una serie di ricerche di cose varie senza alcuno sviluppo di trama, se non quella minima per far andare avanti il film. Però il finale è davvero entusiasmante, nella parte del duello e della battaglia spaziale.

8) Star Wars: Episodio VIII - Gli ultimi Jedi

A mio parere, il più divisivo dei film di Star Wars. Da qui, si capisce che questa nuova trilogia non ha mai avuto una visione comune ma ogni regista ha potuto fare ciò che gli pareva, sempre secondo me. Johnson si diverte a distruggere tutto ciò che Abrams ha costruito in Episodio VII, Snoke e Phasma soprattutto, e aggiunge delle scene davvero inconcepibili come Leia che fluttua nello spazio o Luke che lancia la spada laser dietro di sé come se nulla fosse. Anche qui, il finale riscatta un film che in alcune parti ha poco senso e che, nella parte centrale, quella di Canto Bight, è davvero pesantissimo. Peccato, anche perché J.J. ha poi ripristinato alcune cose che Johnson aveva eliminato in questo ottavo episodio. Ah, invece la questione Rey figlia di nessuno era brillante.

7) Star Wars: Episodio VII - Il risveglio della Forza

Così come Episodio I riportava al cinema Star Wars dopo sedici anni, anche Episodio VII aveva lo stesso compito, soprattutto dopo l'acquisizione di Lucasfilm da parte di Disney. Tra i tre film di questa nuova trilogia, a mio avviso, questo è quello che ha di più quel "vibe" tipico di Star Wars. Non sono d'accordo con chi lo reputa una specie di soft-remake di Episodio IV, ma la questione Base Starkiller se la potevano evitare. E Adam Driver cominciava già a far vedere che tutto il resto del cast, in confronto a lui, poteva solo impallidire.

6) Solo: A Star Wars Story

All'inizio, ero molto scettico. Il periodo storico mi sembrava molto inflazionato, il periodo imperiale è pieno di storie a fumetti e romanzi, e la scelta del protagonista non mi sembrava molto azzeccato. In realtà, Solo, nella sua semplicità, funziona bene. Anche il cast di contorno è molto azzeccato, peccato, però, che questo Solo assomigli molto di più al primo film di un progetto più ampio. Che probabilmente non si concretizzerà mai. A meno che il film su Cassian Andor e Kenobi non possano in qualche modo chiudere le sottotrame di questo film.

5) Star Wars: Episodio VI - Il ritorno dello Jedi

Da bambino, questo era il mio film preferito in assoluto. Crescendo, i gusti cambiano. Al netto di una parte iniziale un po' lenta, Episodio VI è forse uno dei film con più pathos in tutta la saga. Il duello finale tra Darth Vader e Luke, nella sua semplicità, è praticamente perfetto. Il problema fondamentale del film, a mio avviso, è rappresentato dalla presenza degli Ewok. Un po' per una questione di merchandising e un po' per l'idea che la semplicità primitiva e l'anarchia possono battere l'organizzazione e l'oppressione imperiale, gli Ewok sono davvero pesanti da digerire per gli adulti che guardano il film. Anche la battaglia nello spazio è davvero incredibile.

4) Rogue One: A Star Wars Story

Vista la posizione in classifica, è palese che questo sia il film che più mi è piaciuto tra quelli del nuovo corso. Per prima cosa, perché è il film più "Wars" tra tutti gli Star Wars, in secundis, perché il finale è pressoché la perfezione. Non c'è un momento di questo film che mi annoi anche solo in parte. La tensione narrativa è alle stelle tutto il tempo e la presenza di Vader e di Tarkin è giusta, perché sono protagonisti del successivo Episodio IV, ma non toglie spazio al resto dei personaggi. Questo film è la dimostrazione lampante di come non fosse necessario proseguire la trilogia originale ma di come si possa fare un bel film rimanendo nella galassia di Star Wars.

3) Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith

Il film che chiude l'esalogia pensata da George Lucas. Anche qui, purtroppo, il tempo non è stato clemente con alcuni effetti speciali. Ma non è comunque un film brutto, anzi. Nella mia personale classifica si trova nella Top 3. Sebbene la parte centrale sia un tantino lenta e prolissa, il film si riscatta impennandosi nel finale. Alcune scene, come quella dell'Ordine 66, di Anakin che marcia con la 501esima Legione nel Tempio Jedi, lo scontro finale tra il nuovo Vader e Obi-Wan sono tra le più belle dell'intera saga. E poi, tutto si chiude dove è cominciato: sotto i soli gemelli di Tatooine. Un finale poetico per la chiusura del cerchio voluta da George Lucas.

2) Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza

Nel 1977, George Lucas e 20th Century Fox portano nelle sale, di tutto il mondo, Star Wars, poi ribattezzato successivamente Episodio IV - Una nuova speranza. Un film che ha rivoluzionato l'intera industria dell'entertainment. A parte gli effetti speciali all'avanguardia per l'epoca, non si può non riconoscere il film come il prototipo dello space-fantasy per eccellenza. Gli studi di Lucas e tutto l'amore per i classici, per il ciclo Arturiano e per Flash Gordon vengono riversati in questo film che ha dato il via a tutta la saga. Voi cosa dite? Han shot first o siete più per la nuova Special Edition?

1) Star Wars: Episodio V - L'Impero colpisce ancora

Star Wars Episodio V è la risposta alla domanda "un sequel può essere migliore del primo film?". Nel caso non lo abbiate capito, la risposta è sì. Può. Perché Episodio V, diretto da Irvin Kershner, batte, secondo me, Episodio IV su tutta la linea. L'Impero colpisce ancora è il film più cupo della trilogia originale e riesce a chiudere la pellicola con un cliffhanger magistrale in attesa del terzo e ultimo capitolo. La storia d'amore tra Han e Leia si sviluppa in modo naturale, il congelamento di Han stesso è un colpo al cuore per ogni fan e la rivelazione finale di Vader come padre di Luke è tra le più famose della storia del cinema. 

E voi che ne pensate, qual è la vostra classifica personale?

Leggi anche

      Cerca