Shira Haas, tutto sull’attrice israeliana rivelazione di Unorthodox

Netflix Shira Haas in una scena di Unorthodox

Ventiquattro anni, israeliana, con un nonno scampato all'Olocausto: Shira Haas è la protagonista di Unorthodox e ci rivela una Esty Shapiro allo stesso tempo fragile e coraggiosa.

La febbre Unorthodox, tratta da una vicenda realmente accaduta, ha coinvolto in poco tempo tantissimi Netflix lovers, che si sono immediatamente affezionati alla storia di Esty, ebrea ultra-ortodossa chassidica sposata infelicemente a Williamsburg e in cerca di libertà.

Diciannovenne, senza soldi e senza istruzione, Esty si trasferisce a Berlino, sulle tracce di sua madre. Nella città tedesca ad aspettarla troverà nuovi amici e la sua grande passione: la musica. Nel frattempo, però, suo marito e il suo terribile cugino Moische la stanno cercando ovunque.

Miniserie in 4 parti, Unorthodox ha il pregio di aver raccontato con un linguaggio semplice e pulito, con momenti leggeri e altri decisamente più drammatici, la fuga di una donna dalla sua comunità e la riscoperta di sé insieme a una fede nuova, da coltivare e allo stesso tempo mettere in discussione. Gran parte dei meriti di questa illuminata miniserie creata da Anna Winger e Alexa Karolinski è da attribuire all’attrice protagonista, che interpreta Esty: l’israeliana Shira Haas.

Lunghi capelli castani (quasi rasati in Unorthodox, per una delle più crudeli consuetudini della sua comunità), grandi occhi nocciola, fisico minuto. Per molti, la 24enne Shira Haas è un volto completamente nuovo ma, in realtà, recita dal 2013 in produzioni israeliane e internazionali. Scopriamo qualcosa in più su di lei.

Biografia 

Shira Haas è nata l’11 maggio 1995 a Tel Aviv da genitori con origini miste, in parte polacche, in parte ungheresi e ceche. Suo nonno è sopravvissuto all’Olocausto e la sua famiglia è di religione ebraica.

A tre anni si è ammalata di tumore al rene, ed è guarita dopo due anni di cure.

Fin da piccola ama calcare il palcoscenico. Ha frequentato la Thelma Yellin High School of the Arts di Givatayim, una scuola di recitazione, dove è stata notata da una direttrice di casting, Esther Kling, che l’ha contattata su Facebook nel 2014. 

Shira era stata già coinvolta nel cast di Shtisel, una serie israeliana su una famiglia Yiddish. 

Nel 2014 viene convinta dalla Kling a prendere parte ai provini per Princess, un dramma sugli abusi in giovane età, successivamente premiato al Jerusalem Film Festival.

Successivamente ha preso parte a film internazionali come La signora dello zoo di Varsavia, di Niki Caro o Maria Maddalena, al fianco di Rooney Mara.

Con Unorthodox si è fatta conoscere al grande pubblico di Netflix per l’intensa interpretazione di Esther Shapiro, una ragazza in fuga e alla ricerca di se stessa.

NetflixUna scena di Unorthodox
Esty e il bagno nel lago Wannsee

È stata premiata all’Israeli Academy Awards nel 2018 (con due nomination) per Noble Savage. Nel 2019 è entrata a far parte dei mitici under 30 citati da Forbes. Nello stesso anno è apparsa nel dramma biblico Esau con Harvey Keitel.

Ha una relazione sentimentale: è fidanzata con l’attore israeliano Daniel Moreshet.

Il ruolo di Ester Shapiro

Esty Shapiro è il ruolo che Shira interpreta in Unorthodox.

Esty è una ragazza chassidica di Williamsburg, Brooklyn, che decide di fuggire dalla sua comunità nel momento in cui, dopo un anno di tentativi, scopre di essere incinta

NetflixLa scena del matrimonio di Unorthodox
Il matrimonio di Esty precede la sua fuga

A fare particolarmente impressione è il momento in cui la ragazza è costretta a farsi radere la testa il giorno delle nozze. Perché? È il rito di Sotah, di cui ci sono tracce nella Bibbia, che simboleggia il passaggio a una nuova vita. E in ogni caso una donna sposata della comunità chiassidica non può più far vedere la propria chioma agli altri uomini (anche se le è concesso indossare una parrucca).

Intervistata da The Face, la Haas ha rivelato che è stato particolare il momento in cui ha dovuto rinunciare ai suoi lunghi capelli, il primo giorno di set. Ha deciso lei stessa di accettare questa modifica per calarsi maggiormente nel personaggio.

Ho provato tutte le emozioni di Esty, ero come lei in quel momento. È emozionata e fiera, perché si sta per sposare, ma si fa anche tante domande: 'Chi è questo ragazzo con cui mi sposo? Cosa succederà ai miei capelli?'. È spaventata. È come dire addio all’infanzia. […] [Nella sceneggiatura] ci sono situazioni in cui si possono mostrare le cose senza dirle. Basta uno sguardo [nella scena della rasatura] per vedere la mente del personaggio e capire cosa sta attraversando.

È stato complesso interpretare il personaggio su cui si regge tutta la storia, e raccontare la sua evoluzione.

Esty è molto, molto coraggiosa, ma anche spaventata e vulnerabile... Ha dentro di sé tutti questi conflitti che tu devi portare in ogni scena.

La storia è ispirata all'autobiografia di Deborah Feldman.

Il libro da cui è stato tratto Unorthodox Feldman, Deborah Ex ortodossa. Il rifiuto scandaloso delle mie radici chassidiche
Il libro da cui è stato tratto Unorthodox
Feldman, Deborah

Ex ortodossa. Il rifiuto scandaloso delle mie radici chassidiche

18,70 €

L’attrice si è confrontata con donne ex chiassidiche per capire le loro sensazioni nel lasciare un posto familiare e oppressivo, e ha scoperto che nessuna avrebbe voluto andarsene senza motivo dalla propria casa. Lo hanno fatto con mille dubbi perché sentivano di non avere alternativa.

Anche se per noi è difficile, forse, rendercene conto, [Williamsburg] è l'unico posto che [Esty] conosce. L'unico posto che può chiamare casa. Con le uniche persone che ama.

Il suo è un personaggio ricco di chiaroscuri e interessanti sfumature. Fuggire per Esty non è solo una liberazione, ma anche un dolore.

Profilo Instagram, capelli corti e curiosità

Shira Haas vanta 248mila follower su Instagram, la maggior parte dei quali acquisita dopo Unorthodox.

Sul suo profilo ci sono parecchi scatti relativi a Unorthodox, ma anche foto artistiche in bianco e nero.

Pixie cut, maglioni oversize, pantaloni comodi, fasce e occhiali da sole: neanche a farlo apposta, il suo look nella vita reale si adatta molto alla nuova vita berlinese del suo personaggio.

Per il resto, Shira Haas è una normale ragazza 24enne che ama il mare, la musica, gli animali e i viaggi.

I suoi attori preferiti sono Ryan Gosling e Scarlett Johansson, mentre Taylor Swift la popstar che segue di più. È una fan della cucina italiana e il color caffè è quello che predilige.

In una delle sue foto la scopriamo in giro per Roma.

Filmografia

La giovane attrice è apparsa in diversi film e serie.

Film

  • 2014 Princess  
  • 2015 A Tale of Love and Darkness   
  • 2017 Foxtrot   
  • 2017 The Zookeeper's Wife   
  • 2018 Mary Magdalene           
  • 2018 Noble Savage
  • 2019 Broken Mirrors  
  • 2019 Esau                   
  • 2020 Asia

Televisione e piattaforme di streaming

  • 2013–2016 Shtisel     
  • 2015 Hazoref  
  • 2016 Ikaron HaHachlafa        
  • 2017 Harem    
  • 2018 HaMenatzeah    
  • 2020 Unorthodox

Che ne pensate? Vi è piaciuta l'interpretazione di Shira Haas in Unorthodox?

Leggi anche

      Cerca