The Outsider: ci sarà una seconda stagione? Ecco cosa sappiamo

Nato come una miniserie, l'adattamento TV del romanzo di Stephen King: The Outsider, ha ottenuto un grande successo. Ed è subito nata l'ipotesi di trasformarlo in una serie con una seconda stagione... Ecco tutto ciò che sappiamo a riguardo.

Inutile girarci intorno: The Outsider, nata per HBO come una miniserie firmata da Richard Price come adattamento dell'omonimo romanzo di Stephen King, ha portato a casa numeri da capogiro in patria, totalizzando per la rete il maggior numero di spettatori al debutto dai tempi di WestWorld(2016).

Ecco quindi che l'idea di una stagione 2 ha catturato la fantasia del cast artistico e tecnico già durante la messa in onda.

Il romanzo di King è stato esaurito dalla trama nell'arco dei 10 episodi trasmessi, ma nulla vieta di inventarsi - col permesso del Re, detentore dei diritti su storia e personaggi - un sequel.

Il regista e co-protagonista Jason Bateman (che nella miniserie interpreta Terry Maitland) ha recentemente fatto il punto della situazione:

So che ne stanno parlando e Richard Price sta ragionando su alcune idee e sta facendo dei primi passi su come potrebbe essere quel secondo anno. Ovviamente, è una palla libera perché la prima stagione ha esaurito il 100% del libro. Quindi, dipende davvero da lui. Non mi piace mai calpestare il prato degli scrittori. È qualcosa con cui mi sono sempre fermato per Ozark. Lascio Chris Mundy completamente solo e faccio il mio lavoro come regista dopo aver ottenuto la sceneggiatura. Ogni tanto mi faccio vivo e offro la mia opinione, ma spetta sempre agli sceneggiatori accettare il suggerimento o scartarlo, come preferiscono.

Al momento, HBO non ha ancora rinnovato ufficialmente The Outsider per nuovi episodi ma, se avete visto la miniserie, sapete che il finale è rimasto in qualche modo aperto: una mossa, da parte della produzione, che certamente non è passata inosservata.

Il finale aperto

Nell'ultimo episodio, il personaggio di Holly Gibney (Cynthia Erivo) dice addio all'amico Ralph Anderson (Ben Mendelsohn).

Quando eravamo nella grotta, El Cuco mi ha chiesto perché fosse così facile per me credere nella sua esistenza [...] Un outsider riconosce un outsider.

Tutti coloro che hanno preso parte a questa spaventosa avventura fanno ritorno alle loro case e alle loro vite.

Al cospetto della tomba del figlio (che nel romanzo è invece vivo, in una delle tante differenze fra libro e adattamento TV), Ralph e la moglie Jeannie (Mare Winningham), ricordano il ragazzo e Ralph racconta a Jeannie di averlo visto. Dopo aver deposto due rose rosa sulla sua lapide, gli Anderson si incamminano verso l'uscita del cimitero. E l'ultima inquadratura ci mostra la tomba di Frankie Peterson, il bambino ucciso da El Cuco.

L'omaggio alla storia appena conclusa, però, era stato preceduto da un semplice gesto di Holly.

Mentre la congedava, infatti, Ralph le aveva chiesto:

Cos'altro c'è, là fuori?

E la donna, voltandosi verso di lui, aveva sorriso alzando le spalle.

Ecco quindi la possibile apertura verso nuove avventure: le indagini di Holly su altre creature soprannaturali, magari con la collaborazione di Ralph - che certamente ha ancora molti sensi di colpa per le ingiuste accuse rivolte a Terry Maitland e non vede l'ora di espiare... 

Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti!

Leggi anche

      Cerca