Gli anime della Stagione Primaverile: le serie da non perdere

La stagione primaverile degli anime è ufficialmente iniziata, ecco qualche consiglio sulle serie più interessanti trasmesse in questo periodo.

Crunchyroll/Telecom Animation Film Tower of God anime

Questo aprile in Giappone è iniziata la nuova stagione primaverile degli anime, che segna l’inizio di tantissime nuove serie. A ogni cambio di stagione infatti c’è sempre un passaggio della fiaccola tra anime che finiscono e altri che iniziano. Negli ultimi tempi molte serie propongono una durata standard di 12-13 episodi, in modo che la conclusione coincida con l’inizio del prossimo ciclo temporale. Altre serie invece durano anche tra i 24 e i 26 episodi, prendendo così un lasso di tempo di due stagioni, considerando il ritmo di un episodio a settimana.

Sono ormai rarità gli anime infiniti alla Dragon Ball o alla One Piece (che continua imperterrito con i suoi oltre 900 episodi). Infatti non è più consuetudine continuare forzatamente una serie animata inserendo dei “filler”, ossia parti di storia non presenti nel manga originale e spesso di bassa qualità: si preferisce interrompere e riprendere quando si ha abbastanza materiale per fare una nuova stagione. Esempi simili ne abbiamo molti negli ultimi anni, come ad esempio My Hero Academia o L’Attacco dei Giganti.

Purtroppo la stagione primaverile 2020 è stata colpita anch’essa dal problema della pandemia ormai globale, con molte serie spostate a luglio e altre temporaneamente interrotte per l’impossibilità degli studi di lavorare ai nuovi episodi. Nonostante ciò ci sono diversi anime molto interessanti cominciati proprio in questo periodo, tra graditi ritorni e novità assolute. Tra le decine di nuove serie ecco alcuni consigli su quelli da non perdere.

Digimon Adventure

A distanza di 20 anni dalla storica prima messa in onda tornano i Digimon con un reboot della primissima stagione. Digimon Adventure è infatti un nuovo inizio con i personaggi da sempre conosciuti dai fan. Se di recente le storie degli originali Taichi e Agumon si sono concluse con un’ultima pellicola cinematografica (uscita a febbraio in Giappone), questo aprile sono ricominciate le avventure di un nuovo Taichi, stavolta ambientate nel 2020.

La storia è ambientata sempre in Giappone dove ormai la rete è una compagna insostituibile per la vita di tutti i giorni delle persone. Quel che gli umani non sanno è che al di là della rete esiste un mondo chiamato Digital World popolato da creature digitali chiamate Digimon. Un giorno delle problematiche di rete si verificano in tutta l’area centrale di Tokyo, mandando nel caos la capitale nipponica.

Il giovane Taichi Yagami si sta preparando per partire per un campo estivo, ma seguendo i telegiornali apprende del caos cittadino provocato dai malfunzionamenti della rete. Sua madre e la sua sorellina Hikari sono bloccate in un treno nel quartiere di Shibuya che ha perso il controllo. Taichi si dirige subito sul luogo per salvarle, ma durante il percorso una strana luce lo trasporta all’interno del Digital World dove incontrerà il suo compagno Digimon, Agumon. Una nuova grande avventura è pronta a iniziare.

La serie conta attualmente tre episodi realizzati da Toei Animation, e purtroppo è per il momento ferma a causa dei problemi dovuti al Corona Virus. Digimon Adventure è trasmessa sul portale Crunchyroll.

Ghost in the Shell: SAC_2045

Il 23 aprile è arrivata su Netflix la nuova serie animata dedicata a Ghost in the Shell. Annunciata circa un paio di anni fa e diretta da Kenji Kamiyama e Shinji Aramaki, due veterani della serie creata da Masamune Shirow, la nuova incarnazione di questa famosa opera è stavolta realizzata completamente in computer grafica tridimensionale. A occuparsi delle puntate sono gli studi di Production I.G. e Sola Digital Arts.

La storia è inserita nella stessa continuity di Stand Alone Complex. Siamo nell’anno 2045, il mondo è sul collasso dopo una grande crisi economica che ha distrutto qualsiasi tipo di valuta cartacea o elettronica. Adesso quattro grandi nazioni si contendono le risorse rimaste in una guerra senza fine per far andare avanti l’economia. In tutto questo Motoko, Batou e il resto del team della Public Security Section 9 sono diventati dei mercenari in vendita al miglior offerente. La squadra si riunirà sotto il comando del capitano Aramaki quando una pericolosa cospirazione verrà scoperta da quest’ultimo.

Food Wars: The Fifth Plate

Torna con la quinta stagione anche Food Wars, anime culinario tratto dal manga omonimo nato sulle pagine di Weekly Shonen Jump. Questa quinta stagione, sempre realizzata da J.C. Staff sarà anche l’ultima, anche se ancora non è chiaro se sarà divisa in due parti o andrà avanti fino alla fine senza pause nel mezzo.

La quinta stagione adatterà l’arco narrativo The Blue, dove gli chef protagonisti dovranno affrontare una prestigiosa competizione internazionale dedicata a tutti i cuochi del mondo. La trama di Food Wars ruota intorno a Soma Yukihira, giovane cuoco che decide di iscriversi nello stesso istituto dove si è diplomato il padre, un famoso chef internazionale. La scuola chiamata Totsuki Saryo Culinary Institute è molto severa e soltanto il 10% degli studenti riesce a diplomarsi.

Da qui inizieranno le battaglie a suon di piatti prelibati di Soma, con uno stile molto sopra le righe che ha appassionato moltissimi fan. La quinta stagione è trasmessa attualmente in simulcast da Crunchyroll, ma le prime due stagioni sono presenti anche su Netflix, che, molto probabilmente, prima o poi porterà anche le restanti.

Arte

La primavera ha portato un po’ di arte italiana nel mondo degli anime giapponesi. Inizia infatti la serie animata chiamata Arte, anime tratto dall’omonimo manga di Kei Okubo ambientato nella Firenze rinascimentale.

La storia vede come protagonista Arte Spalletti, unica figlia di una famiglia nobile fiorentina ormai in decadenza. La giovane ha sempre dimostrato una certa passione e talento per la pittura, ma dopo la morte del padre, unica persona che la spronava a seguire le sue passioni, inizia a subire pressioni dalla madre perché si sposi e risollevi lo status della famiglia. La giovane però rifiuta di abbandonare i suoi sogni e decide di trovare un maestro per continuare la sua formazione come pittrice. Dopo diversi tentativi a vuoto Arte incontra Leo, un rinomato artista che la prende come apprendista. Tutto sembra procedere per il meglio fino a quando Arte non si rende conto di essere innamorata del suo maestro, cosa che potrebbe compromettere le sue aspirazioni.

L’anime di Arte è realizzato dallo studio Seven Arcs ed è attualmente trasmesso gratutitamente ogni settimana con i sottotitoli in italiano sul canale Youtube di Yamato Video.

Tower of God 

Anime molto atteso in questa stagione primaverile e tratto da un fumetto online pubblicato in Corea del Sud. L’anime è un’esclusiva di Crunchyroll, per quanto riguarda lo streaming internazionale, dato che la società è stata anche da co-produttrice insieme all’azienda giapponese Telecom Animation Film, e per il momento la prima stagione sarà composta da 13 episodi.

La storia è ambientata in un mondo fantasy dove esiste una misteriosa struttura chiamata Torre di Dio. L’interno della torre non segue le leggi comuni e ogni piano può estendersi quanto un continente. Molte persone hanno tentato la scalata completa della torre, ma nessuno ci è mai riuscito. All’interno si è creato anche un ecosistema formato da diverse razze e popoli che lottano per il controllo dei diversi piani e per riuscire ad arrivare al misterioso ultimo piano.

Protagonista della storia è Baam Venticinquesimo, ragazzo cresciuto intrappolato in un luogo sconosciuto al di fuori della torre. L’unico suo conforto è la sua amica Rachel che lo convince a entrare all’interno della Torre di Dio. Una volta all’interno i due si perdono di vista e Baam decide di fare di tutto pur di ritrovare l’amica, anche combattendo per superare le prove di ogni piano se necessario.

BNA

Al debutto anche l’ultimo anime del famoso Studio Trigger, che di recente ha portato al cinema (anche in Italia) il suo primo lungometraggio animato chiamato Promare. Questo si intitola BNA: Brand New Animal ed è stato realizzato in collaborazione con Netflix che ha prodotto l’anime e lo manderà in streaming in tutto il mondo in un prossimo futuro. Attualmente l’anime è trasmesso sulle reti televisive giapponesi in attesa che arrivi anche sul Netflix italiano.

La storia è ambientata nel 21esimo secolo, dove all’improvviso si scopre dell’esistenza degli uomini bestia, che per secoli sono rimasti nascosti al mondo. Un giorno la giovane Michiru si trasforma in un tanuki (una sorta di procione) ed è costretta a fuggire prima di essere catturata dai normali umani. La ragazza trova rifugio ad Animal City, un luogo dove gli uomini bestia possono vivere liberamente, e qui inizierà ad indagare insieme al suo nuovo amico Shirou Ogami, un uomo lupo, sul perché della sua trasformazione.

Leggi anche

      Cerca